Ciambellone di Mamma Giannetta: ricetta collaudata e perfetta e Ciambellone mio senza uova e con uvetta: oggi per tutti ce ne è una fetta!

Oggi, dopo la Festa della Mamma di ieri (più avanti ne pubblicherò la torta) tripudio di Ciambelloni che scrivo con la C maiuscola perchè se non fosse stato per mia mamma ed il suo “Ciambellone di casa” come riporta la dicitura scritta sul suo prezioso taccuino/ricettario, io non sarei mai entrata nel meraviglioso mondo del pasticciare in cucina!
Devo infatti a lei ed ai suoi preziosi insegnamenti il mio amore per tutto ciò che è fatto in casa, grazie Mamy per avermi sempre permesso di pasticciare con te!

Ciambellone bi-gusto di Mamma Giannetta:

Ingredienti: 500 gr di farina 00 setacciata-300 gr di zucchero semolato-4 uova medie intere-150 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente-1 bicchiere scarso di latte-2 bustine di lievito in polvere per dolci-cacao zuccherato in polvere q.b.-zucchero a velo q.b.-gocce di cioccolato q.b.

Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel caso di mia mamma forno a gas a 180° il dolce verrà messo a cuocere al centro del forno. Usare un robot, planetaria o se si usano le frustine elettriche prendere una ciotola bella capiente. Montare zucchero e uova, aggiungere il burro ammorbidito ottenendo così un composto omogeneo, aggiungere la farina ed il lievito setacciandoli ed il latte.
Montare tutto fino ad ottenere un composto non troppo liquido.
Versarne un pò in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato quindi aggiungere il cacao al restante composto e mescolare un poco, aggiungendovi per ultime le gocce di cioccolato.

Aggiungere quindi il composto scuro ottenuto a quello chiaro già versato nello stampo.

Infornare per 45-50 minuti circa e quando cotto lasciarlo raffreddare nello stampo quindi prelevarlo e metterlo su un piatto da portata spolverizzandolo con zucchero a velo.

Ciambellone senza uova, allo yogurt e con uvetta:

Ingredienti: 1 vasetto di yogurt da 125 gr alla vaniglia-2 vasetti di zucchero-1 vasetto di olio di semi-1 vasetto di acqua minerale-3 vasetti di farina 00-1 bustina di lievito in polvere per dolci-1 pizzico di sale-uvetta q.b.zucchero a velo q.b.-acqua d rubinetto q.b.  
PS: Si utilizza il vasetto vuoto dello yogurt come misurino per tutti gli ingredienti.
Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel nostro caso 170° forno elettrico statico tutto ventilato, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso). Mettere a bollire un po di acqua di rubinetto e quando bollente tuffarci l’uvetta lasciandola in ammollo una decina di minuti quindi scolarla ed asciugarla.Versare nella coppa di un robot da cucina o in una ciotola capiente (ed usare quindi le frustine elettriche) tutti gli ingredienti partendo da quelli liquidi alla farina setacciandola assieme al lievito quindi mescolare il tutto. Per ultimo aggiungere l’vetta girando appena appena il composto con un cucchiaio. Versare il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato (nel mio caso ho saltatoi l passaggio in quanto ho utilizzato uno stampo in silicone) e cuocere per almeno 45 minuti ma controllare sempre la cottura prima di spegnere il forno. 
Quando freddo toglierlo dallo stampo e servirlo spolverizzato, di zucchero a velo, su un piatto da portata. 

NB: Per quest’ultimo che vedete nella foto sottostante ho utilizzato la ricetta del Ciambellone senza uova cambiando solo lo stampo e non mettendo l’uvetta.

Per la ricetta del Ciambellone con acquq minerale ho preso spunto dalle mie simpatiche amiche food bloggers anche loro:

Monica Pennacchietti la cui sua versione originale della ricetta è visionabile Qui 
e
Mariangela Circosta la cui sua versione originale della ricetta è visionabile Qui
Annunci

Ciambellone e ciambelline fiorite ciocco-cocco senza burro nè uova ma allo yogurt e con acqua minerale!

Oggi ricettina dolce di un ciambellone, ripetuto poi più volte in diverse occasioni e per vari amici.
Ho cercato tempo fa, in rete, una ricetta che non prevedesse l’uso delle uova e cosa ho trovato?
Ben due ricette create da due già mie amiche food bloggers ovvero:
Monica Pennacchietti la cui sua versione originale della ricetta è visionabile Qui 
Mariangela Circosta la cui sua versione originale della ricetta è visionabile Qui

Ingredienti per un ciambellone (nelle foto vedete le diverse volte in cui ho rifatto la ricetta con stampi differenti): 1 vasetto da 125 gr di yogurt gusto cocco-1 vasetto di zucchero semolato-1 vasetto di zucchero grezzo di canna-1 vasetto di olio di semi di girasole-1 vasetto di acqua minerale-3 vasetti di farina 00-1 bustina di lievito in polvere per dolci-3 cucchiai di farina di cocco disidratato-2 cucchiai di cacao zuccherato in polvere-granella di nocciole e di mandorle q.b-zucchero a velo vanigliato q.b.-mandorle e nocciole intere pelate q.b. (facoltative).
NB: Come misurino si utilizza il vasetto dello yogurt da 125 gr, lavato ed asciugato.
Procedimento: Accendere subito il forno regolandovi con le caratteristiche del vostro.
Nel mio caso elettrico statico con funzione tutto ventilato a 170°, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso.
In una ciotola capiente utilizzando le frustine elettriche (o nella coppa di una planetaria o di un robot da cucina) sbattere lo yogurt con zucchero semolato, quindi aggiungere quello di canna e successivamente l’olio.
Sempre sbattendo versare la farina assieme al lievito ed al cacao setacciando il tutto e poco per volta l’acqua.
Una volta che l’impasto sarà ben amalgamato spegnere le frustine (o qualsiasi cosa stiate utilizzando) ed aggiungere mescolando con una paletta, la farina di cocco e la granella di mandorle e nocciole.
Imburrare ed infarinare uno stampo (nel mio caso no in quanto ho usato solo stampi in silicone) e versarci dentro l’impasto.
Infornare e cuocere sino a completa cottura interna e doratura esterna.
Far raffreddare completamente il dolce fuori dal forno prima di prelevarlo dallo stampo poi spolverizzarlo con zucchero a velo e metterlo su un piatto da portata.
Il primo ciambellone a forma di fiore l’ho poi decorato con mandorle e nocciole pelate adagiate semplicemente nelle scanalature del dolce.

Buon Barba Appetito!

Questi di seguito gli stampi in silicone che ho utilizzato, manca quello piccolino a forma di cambellina !

Ciambellone Mon Amour: all’arancia con frutta secca e al cacao con gocce di cioccolata (dono per una mia collega). Gradite?

Oggi bellezze mie una doppia ricettina del dolce che preferisco in assoluto (anche se a pari merito con la crostata) ovvero il Ciambellone, che scrivo con la C maiuscola! Adoro i confortevoli dolci che sanno di casa, di famiglia e di tradizione ed il ciambellone è una delle prime ricette che di solito la mamma ci insegna, ricco di calore ed amore 🙂

Ciambellone all’arancia, con frutta secca:

Ingredienti (dal ricettario di mia mamma): 4 uova intere-300 gr di zucchero semolato-150 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente-1 bicchiere di spremuta di arancia-2 bustine di lievito in polvere per dolci-80 gr di frutta secca a scelta pelata e tritata grossolanamente (io ho messo nocciole, mandorle e pinoli)1 bustina di vanillina in polvere-la scorza di un’arancia grattugiata finemente-500 gr di farina 00 setacciata-(se si vuole fare un impasto ancora più morbido si possono usare 400 gr di farina 00 ed i restanti 100 gr di farina Manitoba o Fecola di patate o Maizena o Amido di mais)-zucchero a velo q.b.

Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel nostro caso 170° forno elettrico statico tutto ventilato, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso).
In un robot da cucina, planetaria o simili o in una ciotola molto capiente usando le frustine elettriche, versare le uova con lo zucchero e mescolare bene per circa 2 minuti a velocità media, quindi a composto spumoso ottenuto, versare il burro già ammorbidito e farlo incorporare bene sbattendo ancora per altri 2 minuti.

Spegnere le frustine ed aggiungere la farina setacciata, il lievito, la bustina di vanillina, la spremuta di arancia e la scorza grattugiata dell’arancia (lavata bene precedentemente) e mescolare bene per 2-3 minuti per ottenere un composto liscio senza grumi. Aggiungervi a mano il trito di frutta secca e mescolare bene.

Versarlo quindi in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato. Questa è una dose molto grande pertanto io ho diviso l’impasto in due stampi uno a ciambella e l’altro a forma di  fiore.
Se si vuole meno impasto, basterà dimezzare le dosi.

Cuocere per 45/50 minuti ma controllare sempre la cottura prima di spegnere il forno. Una volta pronto lasciarlo freddare nel proprio stampo prima di prelevarlo e spolverizzarlo con zucchero a velo.

Ciambellone al cacao, con gocce di cioccolata: 

Magnifico piatto serie Fattoria by Villa D’Este!

Ingredienti (dal libro Dolci fatti in casa): 250 gr di farina 00 setacciata-200 gr di burro ammorbidito bene (almeno 30 minuti prima dell’utilizzo)-250 gr di zucchero semolato-2 uova intere-25 gr di cacao dolce in polvere-25 gr di cacao amaro in polvere-gocce di cioccolata q.b.-1 fialetta di rhum (o altro liquore a piacere)-zucchero a velo q.b.-meringhette colorate (facoltative).

Procedimento: Accendere subito il forno  regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel nostro caso 170° forno elettrico statico tutto ventilato, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso). Separare gli albumi  dai tuorli e montarli a neve mentre i tuorli metterli nella coppa di un robot o di una planetaria o in una ciotola e con le frustine elettriche lavorarli assieme a 100 gr di zucchero.
In un’altra ciotola montare per bene gli altri 100 gr di zucchero con tutto il burro sino ad ottenere una soffice crema. Unire quindi i due impasti ottenuti e ricominciare a sbattere aggiungendo la farina poco per volta setacciandola, il rhum ed il lievito. Ottenuto un composto omogeneo aggiungervi le gocce di cioccolata a mano e successivamente gli albumi e farli assorbire mescolandoli con una spatolina facendo leggeri movimenti dal basso verso l’alto. Dividere la crema in due parti ed aggiungervi ad una parte (che dovrà essere in minore quantità) il cacao magro e quello dolce mescolando delicatamente. In uno stampo imburrato ed infarinato (nel nostro caso in silicone quindi non c’è bisogno di ungerlo o di infarinarlo) versare alternandoli un po per volta i due composti chiaro e scuro.
Cottura 40/45 circa ma controllate sempre prima di spegnere il forno se è il dolce è cotto.
Quando freddo prelevarlo dallo stampo e decorarlo a proprio piacimento, io ho messo meringhette colorate e zucchero a velo.


Gli stampi utilizzati sono i seguenti che vedete in foto.

Stampo marca Slikomart!

In cucina con noi:


Ciambellone ciocco-cocco-menta: tripletta perfetta…ne gradite una fetta? Della mia collega Maria Domenica è la ricetta!

Buondì mondo! La ricetta di questo goloso ciambellone mi è stata data dalla mia bravissima collega Maria Domenica. Lei e la sua mamma sono davvero fantastiche, sanno cucinare tantissimi dolci e così ci scambiamo spesso ricette e consigli! Ho modificato leggermente la sua ricetta che prevedeva l’uso della Nutella ed una forma diversa.

Ingredienti per uno stampo di 26/28 cm, il peso non è espresso in grammi bensì in vasetti poichè si utilizza come misurino il vasetto di uno yogurt da 125 gr:

1 vasetto di sciroppo alla menta (nel nostro caso menta/orzata)-3 uova intere-2 vasetti di yogurt al cocco-3 vasetti di farina 00 setacciata-2 vasetti di zucchero (nel mio caso solo 1 vasetto in quanto ho utilizzato lo sciroppo di menta/orzata che è molto dolce)-1 vasetto di farina di cocco disidratato-1 vasetto di olio di semi di girasole-1 bustina di lievito in polvere per dolci-gocce di cioccolata q.b.-zucchero a velo q.b.
NB: La ricetta della mia amica prevede anche l’utilizzo della Nutella messa come farcitura dopo che il dolce si è raffreddato e tagliato a metà.
Procedimento: In una ciotola capiente ( o nella coppa di un’impastatore o planetaria) versare subito lo yogurt  (così utilizzerete il vasetto per misurare gli altri ingredienti) con lo zucchero, le uova e l’olio e sbattere con le frustine elettriche  a media velocità. Accendere intanto il forno regolandovi con le caratteristiche del vostro (nel mio caso statico tutto ventilato a 160°/170° sulla seconda griglia partendo dal basso). Aggiungere mentre frulla ancora, la farina 00 setacciandola, la farina di cocco disidratato, lo sciroppo ed il lievito e far sbattere fino a quando il composto sarà senza grumi. Aggiungervi a mano le gocce di cioccolato e versare il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato precedentemente. Nel mio caso: stampo in silicone quindi non l’ho imburrato nè infarinato.
Fa cuocere per almeno 50 minuti, prima di sfornare controllare comunque sempre la cottura interna e se necessario prolungare i tempi di cottura. Una volta cotto lasciarlo raffreddare fuori dal forno e quando tiepido prelevarlo dallo stampo spolverizzandolo con zucchero a velo. Servire su un piatto da portata!
NB: Se si utilizza la Nutella per farcire il dolce ovviamente và scelto uno stampo tondo senza buco al centro, tagliando il dolce a metà e farcendolo con Nutella sciolta precedentemente a bagnomaria.

Il bellissimo stampo che ho utilizzato è in silicone della marca Silikomart (la migliore in assoluto) che potete vedere nella fotografia sottostante.

Ciambelloni "esotici" a forma di fiori con frutta secca, zucchero di canna, cioccolato, cocco e cannella: goloso regalo per Blade e per sua mamma!

Buondì, oggi ricettina dolce di due ciambelloni a forma di fiore che ho fatto qualche pomeriggio fà, uno dei due lo abbiamo poi regalato alla mia (futura) suocera! Sono molto buoni e per la ricetta ho preso spunto da un ricettario di una famosa marca di lievito (e prodotti) per dolci, direi più uno spuntino visto che poi ho modificato a piacere mio quasi tutto!!!!

Splendido piatto Villa D’Este serie Soleil!
Splendido piatto Villa D’Este serie Mediterraneo!
Ingredienti: (potete utilizzare anche un’unico stampo grande o due medi) 250 gr di farina 00-50 gr di fecola di patate-1 vasetto di yogurt alla vaniglia (120 gr circa)-200 gr di burro ammorbidito bene (almeno 30 minuti prima dell’utilizzo)-150 gr di zucchero di canna scuro-4 uova intere-1 fialetta di aroma al rhum ( o liquore al rhum)-80 gr di farina di cocco disidratato-1/2 bicchiere di acqua-50 gr in totale di nocciole e pinoli (il peso si intende senza i gusci)-50 gr di cioccolato fondente-1 fialetta di aroma cannella-1 cucchiaio di cannella in polvere-2 bustine di lievito in polvere per dolci-zucchero a velo q.b.-foglie rosa e fiori (di ostia) q.b.
Procedimento: Nella coppa di un robot da cucina tritare grossolanamente le nocciole, i pinoli ed il cioccolato fondente, tenerli da parte in una ciotolina. Accendere il forno, nel mio caso elettrico statico tutto ventilato a 170° sulla seconda griglia partendo dal basso (regolarsi però sempre con il proprio). Sempre nella coppa del robot versare il burro con lo zucchero e montare, aggiungere sempre sbattendo, le uova una per volta. Versare quindi gli aromi (cannella e ruhm), le farine (setacciando quella 00), il lievito, il bicchiere di latte e lo yogurt e montare per bene. Il composto dovrà essere mediamente denso. Spegnere il robot e versare il composto in una ciotola capiente ed aggiungervi il trito di nocciole pinoli e cioccolato, mescolare bene ed infine versare la farina di cocco sempre mescolando bene con una frustina a mano. Imburrare ed infarinare gli stampi (o lo stampo) desiderati ed infornare per circa 45 minuti (controllare però sempre la cottura).
Una volta che i dolci saranno cotti lasciarli freddare su una gratella e spolverizzarli con zucchero a velo prima di servirli su un piatto da portata. Io li ho decorati con foglie e fiori rosa commestibile di ostia.

E questi di seguito sono gli stampi che ho utilizzato!

Ciambellone e Cuore, salati: sfiziosità golose ed originali per un’ottimo buffet!

Buondì mondo! Oggi ricettina salata fatta alcuni mesi fà per regalare poi il risultato finale ad alcuni amici mentre il cuore al mio adorato Balde!
Ottimo risultato e pancini molto soddisfatti!

Cuore su splendido piatto serie “Campo dei fiori”
by Villa D’Este!


Ingredienti per un ciambellone di diametro 24/26 cm più uno stampo a forma di cuore molto basso: 400 gr di farina 00-6 uova intere-1 bicchiere di olio di semi di girasole-250 ml di latte a temperatura ambiente-2 bustine di lievito in polvere per salati-sale fino q.b.-una quindicina di pomodori secchi Agriblea-una ventina di olive nere denocciolate-3 fettine di mortadella (quella tonda come in foto)-5 fettine di formaggio groviera-sale fino q.b.-semi di sesamo q.b.


Procedimento: Accendere subito il forno a 170° circa. Tagliare a dadini il formaggio e la mortadella, mentre le olive a rondelle. Ammollare in acqua bollentissima i pomodorini per almeno 15 minuti, scolarli bene, asciugarli e tagliarli a pezzettini. In una planetaria (o in una ciotola con le frustine elettriche o in un qualsiasi robot da cucina) versare le uova con il latte e mescolare bene.
Aggiungere sempre mescolando l’olio e mano mano la farina setacciandola per ottenere un composto senza grumi. Spegnere tutto e a mano aggiungere i pomodori, la mortadella, il formaggio e le olive e regolare di sale. Aggiungere (per ultimo) il lievito.

Amalgamare bene con un cucchiaio, cospargere il fondo di uno stampo con i semi di sesamo e versare sopra il composto. Io ho utilizzato uno stampo in silicone a forma di ciambellone ed uno a forma di cuore alto circa 3 cm ( ma si possono usare normali stampi imburrati ed infarinati). Infornare per 45/50 minuti circa, nel mio caso forno elettrico statico tutto ventilato, seconda griglia partendo dal basso. Regolarsi comunque con le caratteristiche del proprio forno. Appena cotti prelevarli dal forno, farli freddare e toglierli dagli stampi. Servire caldi o tiepidi!

Che Barba bontà!

Questi nelle foto sottostanti sono gli stampi che ho utilizzato!

Ciambellone allo yogurt e caffè con Bacche di Goji: la nostra nuova energizzante e vitaminizzante collaborazione!

Amiche e amici carissimi buongiorno! Oggi il Barba pasticcetti blog vuole parlarvi della nostra nuova collaborazione. Un dono molto gradito perchè come detto in tanti altri precedenti post, riguardanti le varie collaborazioni ricevute, siamo molto curiosi di sperimentare dei prodotti mai provati prima, nella maggior parte dei casi in quanto non facilmente reperibili nei market dove ci serviamo abitualmente.
Protagoniste assolute di questo post odierno sono le Bacche di Goji di cui alcuni di voi avranno sentito parlare, altri un pò meno, pertanto eccoci qui a spiegarvi di cosa si tratta ma per qualsiasi informazione molto più dettagliata potete visitare il sito ufficiale.

Già il nome di queste bacche è curioso ed attira subito la nostra attenzione, personalmente ne ho sentito parlare in tv ed anche viste utilizzate in ottime ricette in diversi blog. Sono così andata a curiosare sia nel sito ufficiale per capire nello specifico di cosa si trattasse e sia nel web per saperne di più.
Queste bacche crescono spontaneamente in Cina e nelle alte valli dell’Himalaya e della Mongolia, ma già da diverso tempo anche nei paesi occidentali se ne stà facendo un largo uso in quanto accurati studi hanno permesso di scoprire che all’interno di questi piccoli frutti rossi c’è un potenziale davvero degno di nota. Vitamina C, B1 e B2, minerali, aminoacidi, sostanze dalle proprietà anti-invecchiamento, antiossidanti, zinco sono solo una minima parte di ciò che è racchiuso in queste piccole deliziose e portentose bacche.
Fresche, trasformate in succo, lavorate sino ad ottenerne una confettura o essiccate sono una fonte inesauribile di salute.
Sono rimasta molto colpita quando ho letto che (cito quasi testualmente) in esse sono presenti ben quattro polisaccaridi bioattivi capaci di attivare il sistema immunitario ed aiutarlo nel distinguere tra cellule sane e cellule malate, soprattutto nelle patologie degenerative, come cancro e Alzheimer.
La natura è meravigliosa e ci offre davvero moltissimo per la cura della nostra salute nonchè per la prevenzione di malattie.
Andando poi sul sito ufficiale: http://www.goji.it/ dell’Azienda (che ci ha gentilmente omaggiati di una capiente confezione di bacche Goji essiccate) si possono apprendere molte importanti informazioni riguardanti i piccoli frutti rossi, possiamo trovare tabelle che ce ne illustrano il contenuto, le funzioni, le modalità d’uso e tante altre nozioni interessanti.
Sono altresì rimasta affascinata da queste bacche e così ho voluto anche testarle per capirne fino in fondo la bontà e le grandi proprietà in esse contenute.Abbiamo ricevuto in dono, e di questo ne siamo contenti ed onorati, una confezione di Bacche di Goji essiccate. Al tatto e masticandole sono durette, alla vista sono di colore rosso scuro mentre come sapore sono simili ad altre bacche ( come  more e mirtilli ) e devo dire che mi sono piaciute ma prima di gustarle preferisco ammorbidirle un pò in acqua bollente fino a quando diventano tenere. Ovviamente non potevo non provarle subito e così le ho utilizzate per un dolcetto per la prima colazione, mangiate al mattino infatti ci danno la carica per tutta la giornata!

CIAMBELLONE ALLO YOGURT E CAFFE’ CON BACCHE DI GOJI:


Ingredienti: 3 uova intere-375 gr di zucchero semolato-200 gr di farina di Riso il Molino Chiavazza-100 gr di Farina 00 setacciata-1 vasetto di yogurt al caffè-1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente-125 ml di olio di semi di girasole-1 bustina di lievito in polvere per dolci-4 cucchiai colmi di caffè (in polvere e non liquido)-zucchero a velo q.b.-1 ciotolina di Bacche di Goji ( ne ho pesate circa 80 gr).

Procedimento: Accendere subito il forno (180° se a gas) nel nostro caso elettrico impostato sullo statico tutto ventilato, seconda griglia partendo dal basso a 160°. Scaldare dell’acqua in un pentolino e farla diventare bollentissima, tuffarvi dentro le bacche di Goji fino a quando le vedrete e le sentire al tatto, ammorbidirsi quindi scolarle e porle su un fazzoletto di stoffa per farle asciugare.
In un robot da cucina o in una ciotola capiente con le frustine elettriche o come nel nostro caso in una planetaria con la frusta a forma di foglia a velocità 5, mettere le uova, l’olio di semi e lo zucchero e sbattere bene per 3 minuti circa. Passato questo tempo fermare il tutto ed aggiungere al composto lo yogurt ed il caffè, riprendere a sbattere per altri 2 minuti alla stessa velocità e nel frattempo setacciare entrambe le farine
Fermare di nuovo il tutto ed aggiungerle al composto con il lievito e tutto il latte. Riprendere a sbattere per ulteriori 2/3 minuti. Imburrare ed infarinare intanto uno stampo antiaderente a forma di ciambella oppure utilizzare uno stampo in silicone e versarvi dentro il composto unendovi le bacche e mescolando nel frattempo con un mestolo per spargerle bene ed uniformemente. Infornare e lasciar cuocere per circa 45/50 minuti ( controllate comunque sempre la cottura interna prima di spegnere il forno). Appena pronto prelevare il dolce dal forno e farlo freddare nel suo stampo su una gratella in modo che al di sotto circoli l’aria.Quando freddo prelevarlo dallo stampo e servirlo su un piatto da portata spolverizzandolo con zucchero a velo. Buon Appetito!

Stampo utilizzato:
Cattedrale
Silikomart, splendido!