Dolci morbidi allo yogurt, Natale

Dolce allo yogurt, con zenzero e cannella!

Questo dolce a forma di pacchetto regalo, l’ho realizzato appositamente per il mio Blade, che ha molto apprezzato, ed anche io da buona golosona qual sono!
Ultimo dolcetto prima della Vigilia di Natale.
Mille Auguroni da me, Barbapapà e Blade!
Ingredienti:
3 uova medie a temperatura ambiente
1 pizzico di sale fino
1 vasetto da 125 gr di yogurt alla vaniglia
1 vasetto di farina integrale
1 vasetto di farina di riso
1 vasetto di semola rimacinata di grano duro
1 vasetto di zucchero semolato
1 vasetto di zucchero di canna
1 vasetto di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito in polvere per dolci
zenzero fresco grattugiato o in polvere q.b.
cannella in polvere q.b.
gocce di cioccolata q.b.

Si utilizza il vasetto dello yogurt come misurino anzichè la bilancia.

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso: elettrico con funzione ventilato, a 170°.
Montare uova, zuccheri, sale fino, yogurt ed olio di semi di girasole.
A composto omogeneo ottenuto aggiungere le tre farine senza setacciarle, il lievito, la cannella e lo zenzero (questi ultimi due ingredienti aggiungerli poco per volta a gusto proprio).
Spegnere quando gli ingredienti saranno tutti ben amalgamati, cospargere con le gocce di cioccolato girando leggermente l’impasto con un cucchiaio ed infine versare il tutto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato.
Passaggio quest’ultimo da me saltato in quanto ho utilizzato uno stampo in silicone.
Infornare e cuocere, nel mio caso 40 minuti circa.
Una volta cotto, farlo raffreddare completamente prima prelevarlo dallo stampo e porlo su un piatto da portata, se si vuole lo si può cospargere con zucchero a velo.

Annunci
Dolci morbidi allo yogurt, Natale

Pupazzi di neve con zenzero e cannella!

In due diverse occasioni ho realizzato questi simpatici e golosi Pupazzi di neve.
Uno l’ho portato a casa dei miei genitori e l’altro l’ho realizzato per la colazione del mio compagno.
La ricetta è la medesima per entrambi, cambia quindi solo lo stampo.

Ingredienti
3 uova medie a temperatura ambiente
1 vasetto di yogurt bianco dolce
1 vasetto di olio di semi di girasole
1 vasetto di zucchero semolato
1 vasetto di zucchero di canna
2 vasetti di farina di riso
1 vasetto di semola rimacina di grano duro
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale fino
zenzero fresco grattugiato o in polvere q,b.
cannella in polvere q.b.
gocce di cioccolato q.b.
Come misurino si utilizza il vasetto dello yogurt al posto della bilancia.

Procedimento:

Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 170°.
Montare bene per 2/3 minuti le uova con lo zucchero, lo yogurt e l’olio di semi.
Aggiungervi le due farine senza setacciarle, il sale, il lievito, la cannella, lo zenzero e riprendere a montare sino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere le gocce di cioccolato e mescolare con un cucchiaio.
Versare l’impasto in uno stampo imburrato ed infarinato (se in silicone, non fare questa operazione), infornare e cuocere per circa 40/45 minuti.
Per le decorazioni sbizzarrirsi a piacere.
Per il primo ho utilizzato lo zucchero a velo, gli Smarties e meringhette di zucchero.
Per il secondo ho fatto con lo zucchero a velo, un poco di glassa ed utilizzato zuccherini colorati.
Dolci morbidi allo yogurt, Natale

Albero di Natale in due versioni dolci!

Dolcetto a forma di Albero portato a casa di una coppia di nostri cari amici, che lo hanno poi fatto assaggiare a loro volta anche ad alcuni loro parenti, era molto buono.

Dopo un’ottima cenetta un dolcetto ci vuole, meglio se fatto in casa poi.
Il secondo Alberello invece mia suocera (futura) lo ha portato ad una festa della parrocchia ed è stato spazzolato, il che mi ha fatto piacere, come sempre del resto quando una cosa fatta con le proprie mani viene apprezzata di più di quella comprata!
ALBERO DI NATALE CON GOCCE DI CIOCCOLATO ED UVETTA:


Ingredienti:
3 uova medie a temperatura ambiente
1 vasetto di yogurt da 125 gr
2 vasetti di zucchero semolato
1 vasetto di farina di riso
1 vasetto di farina 00
1 vasetto di semola rimacinata di grano duro
1 vasetto di olio di semi di mais
1 bustina di lievito in polvere per dolci
2 cucchiai di cacao amaro in polvere 
50 gr di gocce di cioccolato
50 gr di uvetta
400 gr circa di cioccolato bianco
smarties q.b.
granella di zucchero q.b.
foglie di ostia q.b.
ciliegie candite q.b.
colorante alimentare in gel q.b.
Come misurino si utilizza il vasetto dello yogurt al posto della bilancia 

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso: elettrico con funzione statico a 170°.
Far bollire dell’acqua in un pentolino, spegnere e tuffarci l’uvetta, dopo 15 minuti scolarla ed asciugarla per bene, tenerla da parte per ora.
Montare le uova con lo zucchero, lo yogurt e l’olio sino ad amalgamare bene gli ingredienti.
Aggiungervi le tre farine con il lievito ed il cacao amaro e riprendere a montare, quando il composto sarà bello omogeneo, spegnere le frustine e mescolando con un cucchiaio, aggiungere le gocce di cioccolato e l’uvetta, quindi versare il tutto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato, se invece se ne usa uno in silicone, non occorre questa operazione
Infornare e cuocere per circa 45 minuti ma controllare sempre prima di togliere il dolce dal forno.
Lasciare raffreddare e passare alle decorazioni a piacere.

Decorazione:
Sciogliere il cioccolato bianco, nel mio caso nel microonde, aggiungendovi gocce di colorante e mescolare con un cucchiaio in modo da ottenere una tonalità unifome.
Colare quindi il cioccolato fuso sull’intero dolce, spatolandolo leggermente laddove ve ne sia bisogno per coprire qualche parte rimasta scoperta.
Attaccare subito dopo gli smarties per simulare le palline natalizie e cospargere con granella di zucchero per simulare la neve,  attaccare le foglie commestibili di ostia ed ai lati metà ciliegie candite.
Lasciare asciugare a temperatura ambiente.
Nella foto sottostante lo stampo che ho utilizzato.

ALBERO CON ZENZERO, CANNELLA ED ALCHECHENGI:


Ingredienti:

3 uova medie a temperatura ambiente
125 gr di zucchero semolato
125 gr di zucchero di canna

125 gr di yogurt gusto vaniglia
250 gr di farina 00
125 ml di olio di semi di girasole
125 gr di farina di riso
1 bustina di lievito in polvere per dolci
zenzero fresco grattugiato o secco tritato in polvere q.b.
cannella in polvere q.b.
ciliegie candite q.b.
miele q.b.
Alchechengi essiccate q.b.
Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico statico, a 180°.
In una ciotola capiente con le frustine elettriche montare per bene le uova con gli zuccheri, lo yogurt e l’olio quindi quando tutto amalgamato, aggiungervi la farina 00 ed il lievito setacciandoli e la farina di riso, la cannella e lo zenzero, riprendere a montare.
Quando il composto sarà omogeneo, aggiungervi gli Alchechengi e mescolare con un cucchiaio quindi versare il tutto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato, operazione da me non fatta in quanto ho utilizzato uno stampo in silicone.
Infornare e cuocere circa 45 minuti ma controllare sempre prima di spegnere il forno.
A dolce freddo attaccare con un poco di miele, le ciliegie candite tagliate a metà e cospargere il tutto con zucchero a velo facendo attenzione a non coprirle.
Lo stampo utilizzato è quello in foto sottostante.
Natale, Plumcake salati

Omino di neve di plumcake salato!

Benvenuto Dicembre!
Ebbene sì il Natale è in arrivo e porta con sè tante bontà.
Per inaugurare questo mese, cosa c’è di più buono di un goloso plumcake salato?
Adoro poi gli Omini di neve e questo l’ho realizzato per la mamma di Blade!


Ingredienti:
3 uova grandi a temperatura ambiente
200 gr di farina 00
120 ml di latte 
100 ml di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito in polvere per pizze e torte salate
sale fino 
parmigiano grattugiato 
pecorino romano grattugiato
pomodorini pachino
wurstel di pollo e tacchino
olive nere denocciolate
zucchine romanesche
scalogno
Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione tutto ventilato a 170°.
In una ciotola capiente rompere le uova, aggiungervi l’olio ed il latte e con le frustine elettriche iniziare a montare per amalgamare il tutto, aggiungervi via via la farina.
A frustine spente aggiungere in dosi a piacere, le olive nere tagliate a rondelle, i pachino, lo scalogno, le zucchine ed i wurstel, il tutto tagliato a pezzetti, il parmigiano ed il pecorino grattugiati, il lievito ed infine aggiustare di sale, mescolare in ultimo con un cucchiaio.
Versare in uno stampo antiaderente senza imburrare ed infarinare, nel mio caso: stampo in silicone.
Cuocere per circa 40/45 minuti.
Farlo raffreddare completamente prima di prelevarlo dallo stampo.
Decorare con olive e wurstel e gustarlo.
Natale

Albero di Natale con confettura alla fragola!

I negozi ci propinano panettoni e pandori super farciti con ogni sorta di crema, ma devo dire di non esserne amante.
Anche per la colazione quindi, durante il periodo natalizio, preferisco fare un dolcetto home made e mi piace anche molto regalarlo, come in questo caso!
Nello specifico l’ho donato ad una mia collega che ha molto apprezzato.

Ingredienti:
375 gr di zucchero semolato

375 gr di farina 00 setacciata
100 ml di olio di semi di girasole
100 gr di cioccolata bianca
3 uova intere a temparatura ambiente
1 vasetto di yogurt alla fragola
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1/2 bicchiere di latte a temperatura ambiente
1 pizzico di sale fino

colorante alimentare in gel, rosso
colorante alimentare in gel, verde
smarities
palline piatte di zucchero
confettura di fragole
Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico statico, a 180°.
Separare gli albumi dai tuorli e montarli con un pizzico di sale fino, in una ciotola con le frustine elettriche, a velocità media, sino ad ottenere una spuma bianca soda, che andrà riposta in frigorifero.
In un’altra ciotola capiente montare i tuorli, lo zucchero ed il latte per ottenere un composto liquido senza grumi.
Aggiungere sempre lavorando: la farina setacciandola assieme al lievito, il vasetto di yogurt e l’olio, fino ad avere un composto denso e liscio. 
Imburrare ed infarinare uno stampo a forma di albero di Natale ed infornare.
Cuocere per circa 40 minuti ma verificare sempre prima di spegnere.
Quando pronto farlo raffreddare fuori dal forno, prelevarlo dallo stampo e metterlo sul tavolo da lavoro, dividerlo a metà orizzontalmente.
Farcirlo con la confettura quindi passare alle decorazioni.
Sciogliere a bagnomaria o in un padellino su fornello a gas, il cioccolato bianco e dividerlo in tre parti, in una versare gocce di colorante rosso, nell’altra il colorante verde e l’ultima lasciarla bianca.
Mettere i vari cioccolati colorati in tre sac a poche con beccuccio tondo e decorare.
Aggiungere smarties e palline piatte di zucchero, prima che il cioccolato si asciughi.

Natale

Omino di neve alla panna e cocco: delizioso!

Dopo l’esperimento con il Pandoro mi è avanzata un bel po di panna pertanto l’ho utilizzata per un’altra ricettina golosa e sfiziosa.
Il mio amore per l’Omino di neve è smodata, senza lui per me non è festa!

Ingredienti:
250 gr di farina 00
250 gr di zucchero semolato
225 gr di panna liquida già zuccherata
25 ml di latte a temparatura ambiente
3 uova medie a temparatura ambiente
2 cucchiai colmi di farina di cocco
1 bustina di lievito in polvere per dolci
granella di zucchero bianco
smarties
codette colorate di zucchero 
pallini colorati di zucchero
fiorellini di zucchero gialli, rossi e verdi
cioccolato fondente q.b.
Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico a 180°, con funzione statico.
Imburrare ed infarinare uno stampo a forma di Omino di neve.
Montare la panna e per ora conservarla in frigorifero
Nella coppa di una planetaria montare con la frusta le uova assieme allo zucchero ed unirvi il latte.
Aggiungere sempre lavorando, la farina setacciandola assieme al lievito. 
A mano invece aggiungere la panna ripresa dal frigorifero e farla assorbire al composto aggiungendola poco per volta, con una spatola e mescolandola delicatamente.
Aggiungere la farina di cocco e mescolare leggermente con un cucchiaio.
Versare il tutto nello stampo e far cuocere sino a doratura estern, nel mio caso circa 40 minuti.
A fine cottura togliere lo stampo dal forno ed una volta freddo prelevare il dolce mettendolo sul tavolo da lavoro.
Decorare il bordo, la bocca ed i contorni con il cioccolato fuso ed applicarvi sopra lo zucchero in granella, quindi gli smarties per simulare bottoni, occhi e naso.
Fiorellini di zucchero per cappellino e guantini, pallini e codette per l’interno della sciarpa.
Questo che vedete in foto qui sotto è lo stampo utilizzato!

Natale

Il mio primo Pandoro: buona la prima!

Seguo da diversi mesi un pasticcere, Chico, il cui blog:
http://www.lapasticceriadichico.it/
è fonte di esperienza maturata in una pasticceria e portata in casa per la nostra gioia!
Tradotto in parole povere significa che il grande Chico ci aiuta con le sue video ricette di facile comprensione ed alla portata di tutti.
Invogliata quindi dopo aver visto il suo Pandoro, l’ho riprodotto anche io.

Ingredienti per il primo impasto:
80 gr di manitoba
45 gr di acqua tiepida
18 gr di lievito di birra (nel mio caso ne ho utilizzati 13 gr)

Procedimento primo impasto con planetaria:

Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida e non troppo calda.

Impastare con 80 gr di farina manitoba nella ciotola di una planetaria a bassa velocità e servendosi del gancio.
Si otterrà un’impasto duretto che andrà lavorato un poco (sul proprio tavolo) per fargli assumere la forma di un panetto il quale dovrà essere messo a lievitare sino al suo raddoppio, in una ciotola infarinata coperta da un canovaccio.
Mettere la ciotola in forno (spento) con un pentolino di acqua calda.
Io ho messo il pentolino d’acqua calda sulla griglia più in basso ed in fondo al forno.
Ingredienti per il secondo impasto:

120 gr di farina manitoba
30 gr di zucchero semolato
1 uovo intero a temparatura ambiente
1 tuorlo a temparatura ambiente

Procedimento secondo impasto:

Dopo che il primo impasto avrà raddoppiato il suo volume metterlo nella ciotola della planetaria ed aggiungerci 120 gr di farina manitoba e far impastare a bassa velocità sempre con il gancio.

Quando la farina sarà stata assorbita quasi del tutto, unire lo zucchero e continuate ad impastare.
Versare poi il tuorlo e l’uovo intero e far impastare sino ad ottenere un impasto liscio che dovrà staccarsi facilmente dalla ciotola della planetaria.
Appena pronto pulire la ciotola, infarinandone il fondo, rimetterci l’impasto lavorato a mano per fargli assumere la forma a panetto.
Metterlo nella ciotola coperta con un canovaccio e far lievitare nello stesso modo usato in precedenza, sino al raddoppio del suo volume.
Ingredienti per il terzo impasto:

250 gr di farina 0
170 gr di burro
130 gr di zucchero semolato
25 gr di panna per dolci
2 tuorli a temparatura ambiente
2 uova intere a temparatura ambiente
20 gr di miele
1 presa di sale fino

1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere (non l’ho messa)

Procedimento per il terzo impasto:

Quando il secondo impasto avrà raddoppiato il suo volume, aggiungere gli ingredienti per il terzo impasto.

Iniziare dalla farina 0, impastando con il gancio poi unire lo zucchero, il miele ed il sale.
Quando questi ingredienti inizieranno ad amalgamarsi, unire i tuorli e le uova intere, una per volta.
Versare anche la panna liquida e impastare sino a che l’impasto inizia a staccarsi dalla ciotola.
Continuare ad impastare ed aggiungere il burro tagliato a pezzetti, poco per volta volta.
Impastare fino a che tutto il burro sarà assorbito completamente dall’impasto. 
Trasferire il composto sul proprio tavolo leggermente infarinato e formare un panetto che andrà messo in una ciotola infarinata coperta con un canovaccio.
Far lievitare il terzo impasto con le precedenti modalità sino al raddoppio.

Passaggio finale e cottura:

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, versarlo sul proprio piano da lavoro, ripiegare la pasta su se stessa un paio di volte e formare una palla che andrà messa nello stampo per Pandoro.
Avere cura di mettere la parte liscia del panetto sul fondo dello stampo.
Far lievitare per l’ultima volta e sino a circa 2 cm dal bordo dello stampo, infornarlo in forno preriscaldato a 170° con modalità statico.
Dopo 15 minuti abbassare la temperatura a 160° e continuare la cottura per circa 40 minuti.
Quando il Pandoro sarà cotto toglierlo dal forno, farlo raffreddare per una buona mezz’ora prima di toglierlo dallo stampo.
Quando freddo spolverizzare con abbondante zucchero a velo vanigliato.


NB:
Queste dosi vanno bene per un Pandoro da 1 kg.
Ho impiegato all’incirca 12 ore dal primo impasto sino alla cottura finale.