Lingue di gatto: piccole golosità per riciclare gli albumi avanzati! In cucina oggi ci siamo io e mia mamma!

Le lingue di gatto le adoro e questa volta io le ho fatte anche in versione “dark” utilizzando il cacao mentre mia mamma, in un’occasione dello scorso anno, ha utilizzato mandorle, pinoli e gocce di cioccolata.
Le ha poi servite in bicchierini di crema pasticcera, che bontà!

Ingredienti: 2 albumi-130 gr di burro ammorbidito-140 gr di zucchero a velo-170 gr di farina setacciata-1 bustina di vanillina in polvere-1 pizzico di sale fino-cacao zuccherato in polvere q.b.-pinoli q.b.-gocce di cioccolato q.b.-mandorle in scaglie o a lamelle q.b.

Oppure: 3 albumi-200 gr di burro ammorbidito-210 gr di zucchero a velo-255 gr di farina 00 setacciata-1 bustina di vanillina in polvere-1 pizzico di sale fino.cacao zuccherato in polvere q.b.-pinoli q.b.-gocce di cioccolato q.b.-mandorle in scaglie o a lamelle q.b.

Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel nostro caso 170° forno elettrico statico, la placca con le lingue di gatto verrà messa sulla seconda griglia partendo dal basso).
In una ciotola montare a neve ferma, con le frustine elettriche a velocità media, gli albumi con un pizzico di sale quindi riporli momentaneamente in frigorifero. 

In un’ulteriore ciotola montare il burro con lo zucchero a velo, la vanillina e la farina setacciandola e formare un composto liscio ma compatto. 
Prendere gli albumi dal frigo ed aggiungerli delicatamente al composto mescolando con una paletta con movimenti leggeri dal basso verso l’alto. 
Dividere l’impasto a metà e in una delle due aggiungere il cacao poco per volta mescolando con una paletta fino a quando si otterrà il colore desiderato.
Prendere la siringa da dolci con un beccuccio a forma piatta e riempirla con il composto.
Formare tante striscioline distanti l’una dall’altra su una placca da forno rivestita di carta da forno o di tappetini in silicone, 
Mettere, premendo leggermente nell’impasto di alcune lingue, i pinoli, le gocce di cioccolato e la mandorle.
Infornare per 10 minuti circa se in forno elettrico come il mio.
Se in forno a gas: 180° per circa 5/6 minuti
Quando i bordi saranno coloriti potete prelevare le lingue dalla placca e dal forno e porle a raffreddare su un vassoio o sul tavolo da lavoro.


Per la ricetta della crema pasticcera ed altre creme, cliccare sulla parola: QUI.


Voglio cogliere l’occasione per ringraziare una nuova amica ovvero Laura Cottiglioni del blog:
http://vegetarianamanonsolo.blogspot.it/
Food blogger e non solo, in quanto oltre alla bravura culinaria possiede anche molta passione nel creare con ago e filo e ci riesce benissimo!
Da poco new entry nel nostro blog e noi nel suo, ci ha assegnato il premio che vedete di seguito.
Lo avevamo già ricevuto tempo fà ma siamo lieti di averlo nuovamente e da una nuova amica blogger!

La ringraziamo di vero cuore perchè ultimamente oltre alle storiche amiche ed amici che ci seguono da sempre, si è aggiunta anche lei (assieme ad altre nuove food blogger) e ci fa immenso piacere, soprattutto quando si entra in contatto con persone che sono gentili, educate e carine nei modi di fare e di porsi con gli altri. 
Come ormai sapete un po tutti, il motto del Barba pasticcetti è la semplicità sia in cucina, che nella vita di tutti i giorni, niente “puzzetta” sotto il naso, niente piedistalli, niente insegnamenti ma condivisione delle comuni passioni.
Ecco credo di aver reso bene l’idea di tutte le splendide persone con cui siamo in contatto da quando questo blog è stato creato ed anche Laura ci sembra rispecchi queste caratteristiche e quindi…ci piace!!!
Le regole del premio prevedono che venga assegnato ad altri 15 blog e che si risponda ad alcune domande ma, come scritto in precedenza, avendolo già ricevuto ci limitiamo a ringraziare di cuore Laura mille mille volta ancora!

Riso Basmati alla simil cantonese: un’incontro tra Cina ed India…risultato? Perfetto! E mille grazie per i premi virtuali ricevuti!

Buondì mondo! Oggi un post doppio con la ricetta di un riso che adoro, ovvero quello indiano, cucinato alla simil cantonese, non prendetemi per pazza, ma è davvero semplice e buono!
Ed un grandissimo ringraziamento per i premi ricevuti dalle nostre care amiche bloggers!

Ingredienti per 2 persone: 2 tazzine da caffè di riso indiano Basmati-1 uovo intero-1 cucchiaio di erba cipollina secca tritata-1 carota piccola-2/3 foglie di verza-sale fino q.b.-4 cucchiai di Olio evo Dante.

Procedimento: Mettere a bollire l’acqua per il riso salandola. Nel frattempo preparare in una padellina anti aderente una frittatina con l’uovo sbattuto, erba cipollina e sale. Quando pronta tagliarla a striscioline e fare lo stesso con il prosciutto cotto. Lavare le foglie di verza e pulire la carota dalla buccia, quindi tagliare il tutto a julienne (striscioline).
Metterle in una padella Wok (o comunque una padella che sia alta lungo i bordi e molto fonda e stretta al centro) assieme a 2 cucchiai di olio evo e far cuocere il tutto con coperchio chiuso, a fuoco medio, girando spesso. A metà cottura aggiungervi le striscioline di prosciutto cotto e di frittata e terminare la cottura. Lasciare la verza e la carota croccanti, non cuocerle troppo. Quando pronto il riso scolarlo e versarlo nel Wok (riaccendere la fiamma) assieme al condimento, aggiungervi i rimanenti 2 cucchiai di olio e mantecare.
Buon Barba Appetito!

Ed ora un ringraziamento speciale a due amiche food bloggers che ammiro molto per la loro bravura e fantasia in cucina e da cui abbiamo avuto l’onore di ricevere due premi.

La prima amica che ringraziamo è Carmen del blog: http://chiacchiereincucina.blogspot.it/
Carmen ricordo di avere iniziato a seguirla subito poco dopo aver aperto il nostro blog, spesso le commento nei suoi post che deve aprire un ristorante! Ma glielo dico seriamente, più che un ristorante però le consiglio di aprire una trattoria, avete presente quei posti piccoli, caldi ed accoglienti dove appena entri ti senti subito come se stessi a casa tua? Ecco questo è ciò che provo ogni volta in cui entro, seppur virtualmente, nella sua confortevole cucina. E’ una food blogger che ammiro molto perchè anche quando crea i cibi più semplici, li rende belli, appetibili e visivamente aggraziati, il tutto con le sue mani fatate.
Questo premio, non avendolo mai ricevuto, lo passiamo ad altre 10 amiche e se a loro volta lo vorranno assegnare ad altre/i bloggers, ne sarò ben lieta!

Ringraziamo di cuore anche la nostra amica Flora del blog http://seichicchidimelograno.blogspot.it/
che seguiamo già da diverso tempo con molto entusiasmo. Il suo è un blog bello, pulito, ordinato e preciso dove c’è l’essenziale ovvero ricette e foto in cui tutto ha il suo posto.
Niente caos nè disordine ed io avverto un senso di benessere e serenità ogni qualvolta visiono una sua ricetta, per me è sempre un piacere entrare nel suo mondo!

I blog a cui passiamo questo premio sono i seguenti:

La seconda amica che voglio ringraziare e che ci ha assegnato questo premio è la bravissima Elena del blog: http://cucinaconelena.blogspot.it/
La seguiamo da diverso tempo, l’abbiamo conosciuta per caso ed essendo davvero molto brava e creativa, non l’abbiamo più abbandonata! Ci piace poi da morire il modo di presentare le sue prelibatezze dolci e salate, bellissime foto per altrettanto dettagliate spiegazioni. 
Inoltre il suo lavoro di food blogger rispecchia appieno quello che noi apprezziamo in un blog di cucina ovvero facilità nel cercare e nel leggere le ricette! Non siamo amanti dei blog in cui ci sono mille icone, banner e loghi e non si capisce dove dover guardare, insomma il suo blog rispecchia appieno il nostro ed è anche per questo che siamo così in sintonia! 
Non passiamo questo premio in quanto lo abbiamo già ricevuto ed assegnato a nostra volta molto tempo fa., ma cara Elena grazie di vero cuore!

Biscotti al semolino con pinoli e bacche di Goji: gustosi e nutrienti! E nuovo premio virtuale!

Buondì! Tempo fà per la prima volta utilizzai il semolino per una ricetta dolce, ovvero per i biscotti. Mi piacque talmente tanto (ed anche ai miei genitori e mia suocera, a cui li regalai) che ho deciso di rifarli con qualche modifica. Noi li troviamo gustosi e facilissimi poi da fare!
Se volete visionare anche l’altro post di cui vi ho parlato, il link è il seguente:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/04/biscotti-al-semolino-con-uvetta-e.html

Splendido piatto serie “Mediterraneo” by Villa D’Este!

Ingredienti per circa 35/40 biscotti: 500 gr di Semola di grano duro-140 gr di zucchero semolato-120 ml di olio di semi di mais-2 uova intere-2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci-2 bustine di vanillina in polvere- q.b.- pinoli q.b.-1/2 bustina di zucchero a velo vanigliato (o normale)-gocce di cioccolato q.b.-Bacche di Goji q.b.


Procedimento: In un tegamino versare dell’acqua tiepida e tuffarci dentro le bacche lasciandole in ammollo sino a quando si saranno ammorbidite, quindi scolarle ed asciugarle. 
In una ciotola capiente mettere lo zucchero e la semola mescolandoli e formando una fontana (come se si dovesse fare l’impasto per la pasta frolla) nel cui centro versare le uova con l’olio, il lievito e la vanillina, le bacche, i pinoli e le gocce di cioccolata. Impastare il tutto con le mani energicamente e quando l’impasto comincerà ad assumere la forma di una palla trasferirlo sulla tavola da lavoro ed impastarlo ulteriormente per compattarlo meglio, al tatto rimarrà granuloso. Avvolgerlo nella carta da forno e porlo in una ciotola in frigorifero per un’oretta.
Versare lo zucchero a velo su un piatto e passata l’ora accendere il forno a 170°/180° (regolatevi però sempre con il vostro, nel mio caso elettrico, a 170° statico tutto ventilato, metto due teglie una sulla prima griglia e l’altra sulla terza griglia partendo dal basso). Riprendere il panetto dal frigorifero prelevando da esso, mano a mano, piccole quantità di impasto con cui formare delle palline che andranno poi rotolate completamente nello zucchero a velo. Appiattire leggermente ogni pallina con il palmo delle mani e porla su una placca da forno rivestita di carta da forno ( o come nel mio caso con un tappetino in silicone). Infornare per circa 15/20 minuti quindi prelevare la teglia dal forno e far raffreddare i biscotti su una griglia. Pronti!

Per questo premio un doveroso ringraziamento và alla nostra dolce amica food blogger ( e non solo!) Mary del blog:
http://delizieebijouxbymary.blogspot.it/
La nostra amica che già in tanti la conoscono per la sua bravura non solo culinaria ma anche nel creare e decorare oggetti e bijoux, ci ha assegnato questo graditissimo premio!
Grazie mille cara Mary, sai che ti seguiamo molto volentieri e con affetto già da diversi mesi e siamo tanto contenti di aver ricevuto questo premio così colorato da te!

Le semplici regole del premio sono queste ovvero innanzitutto rispondere alle seguenti domande:

1. Biscotti o torta? Biscotti.
2. Cioccolato o vaniglia? Se si tratta di gusto del gelato vaniglia, negli altri casi cioccolato!
3. Qual è il tuo spuntino dolce preferito? Qualsiasi dolcetto fatto in casa (ciambellone e crostata in primis).
4. Quando hai maggior voglia di dolci? Al mattino a colazione.
5. Se avessi un soprannome “dolce” quale sarebbe? Tutti mi dicono che io sia molto dolce caratterialmente per cui chiederò agli altri un soprannome adeguato e vi farò sapere!


E poi girare il premio ad altri 15 blog:

Filetto al pepe verde e Fegato all’aceto balsamico: oggi in cucina c’è Blade! Ed un nuovo gradito premio virtuale!

Buondì mondo oggi post con doppia ricetta, entrambe realizzate dal mio compagno che si diletta come me a pasticciare nella cucina e così ho riunito assieme due secondi piatti di carne; che bontà!

Filetto al pepe verde con panna e senape:

Bellissime postate e splendido piatto serie
“Campo dei fiori” by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 3 fettine di carne di manzo, deve essere freschissima ed alta almeno 2/3 cm-3 cucchiai di Pepe verde in grani in salamoi TecAl-100 ml di panna da cucina-sale fino q.b.-vodka al peperoncino (o cognac o brandy)-3 cucchiaini di senape-1 noce di burro (non presente in foto). Procedimento: Per prima cosa bisogna legare tutto intorno con lo spago per alimenti (quello che utilizzano i macellai) ogni fettina di manzo, batterle leggermente con il batticarne e cospargerle con il pepe verde (scolato bene) massaggiando un pochino le fettine per farlo aderire sulla superficie. In una padella mettere la noce di burro e salarla leggermente, far sciogliere il burro ed adagiarvi sopra le fettine aggiungendo la vodka
(quantità a piacere) e far sfumare ed il peperoncino. Far colorire per 3/4 minuti la carne da un lato e poi dall’altro (l’interno dovrà rimanere morbido e rosato pertanto il filetto non và cotto eccessivamente). Prelevarlo e metterlo in un piatto. Nella stessa padella versare la panna, la senape ed alcuni grani di pepe, mescolare il tutto ed attendere che la salsa si restringa un pò quindi aggiungervi subito la carne, mantecare un minuto e servire nei piatti.

Fegato invitante all’aceto balsamico:

Bellissime posate e splendido piatto serie
“Campo dei fiori” by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 2 fette di fegato-sale fino ed olio evo q.b.-farina 00 q.b.-3 bicchierini (da caffè) di Aceto balsamico Guerzoni q.b.-1 cavolo verza piccolino-1 carota media.
Procedimento: Lavare  le foglie di un cavolo verza e tagliarle a listarelle, metterle in una padella assieme alla carota pelata e tagliata a dadini, oliare, cuocere il tutto a coperchio chiuso e a fiamma moderata fino a renderle morbide, salare verso fine cottura.
(Se la verza dovesse attaccarsi alla padella aggiungere acqua calda).
Nel frattempo passare le fettine di fegato nella farina ricoprendole del tutto e salarle leggermente.
Cuocere in una padella antiaderente assieme ad olio evo (versato sul fondo coprendolo tutto) e verso fine cottura aggiungere l’aceto balsamico girando le fettine di carne sopra e sotto.
Servire la carne con il contorno di cavolo verza!

Vogliamo ringraziare di cuore la nostra cara amica food blogger Ombretta del tenero, dolce e goloso blog: http://incucinaconombretta.blogspot.it/
per averci donato questo splendido premio!
E’ un’onore innanzitutto averlo ricevuto da te, non ti conosciamo di persona ma seguiamo te ed il tuo blog da alcuni mesi e sin dall’inizio ci sei tanto piaciuta sia per come scrivi, sia per quello che crei in cucina, sia per come ti poni 🙂 continua così amica bella! E poi sei molto fantasiosa nel creare in cucina, il che ci piace tantissimo!
La regola del premio è un’unica ovvero girarlo a 10 food bloggers, fosse per me lo girerei a tutte le splendide persone che popolano il nostro blog ed anche a chi consulta le nostre ricette e passa senza lasciare traccia! 
Ecco però la scelta:

  1. Isabella del blog:http://isa-magicomondo.blogspot.it/
  2. Licia del blog: http://fragole-e-panna.blogspot.it/
  3. Giovanna del blog: http://giovanna317.blogspot.it/
  4. Barbara del blog: http://giornisenzafretta.blogspot.it/
  5. Giovanna del blog: http://pastaenonsolo.blogspot.it/
  6. Licia, Daniela, Bea e Roberta del blog http://maninpastaqb.blogspot.it/2013/05/collaborazione-con-le-farine-varvello.html
  7. Maria Grazia del blog: http://untavoloperquattro.blogspot.it/
  8. Marika del blog: http://marikacakes.blogspot.it/
  9. Mariangela del blog: http://cocomerorosso.blogspot.it/
  10. Caterina del blog: http://dolciperpassionesalatiperamore.blogspot.it/ 




Torte al formaggio nostra e di mia suocera: che gustose delizie! E due nuovi premi virtuali!

Buondì a tutti! Oggi vi propongo due torte al formaggio, tipiche del periodo pasquale ma che io farei tranquillamente anche tutto l’anno…ebbene sì adoro i formaggi! Una è stata fatta da noi mentre l’altra da mia suocera ma con la medesima ricetta.

Torta di mia suocera!
Torta nostra!

Ingredienti per uno stampo da 22 cm ed alto 6/7 cm come usato da mia suocera (noi lo abbiamo usato di carta da 750 gr per cui la nostra torta è venuta più alta e più stretta): 4 uova intere-1 bicchiere di latte-1/2 bicchiere di olio di semi di girasole-350 gr di farina 00-2 bustine di lievito in polvere per torte salate-150 gr di formaggio grattugiato che abbiamo diviso in: 5 cucchiai di pecorino romano- e 5 cucchiai di parmigiano-1 pizzico di sale (non eccedere con il sale in quanto già i formaggi sono saporiti).
Procedimento: Con le frustine elettriche montare le uova con il sale ed il latte, aggiungere sempre mescolando l’olio, la farina ed i formaggi grattugiati, per ultimo aggiungere le bustine di lievito. Amalgamare il tutto e versare in uno stampo. Cuocere per circa 50 minuti a 150°/!60° ma regolarsi sempre con le caratteristiche del proprio forno!
Sfornare e gustare magari ancora calda…che bontà!!!!

Torta di mia suocera!

Il Barba trucco per gustare al meglio la torta: In forno tradizionale già caldo lasciarla per circa 15 minuti avvolta nella carta di alluminio oppure al microonde avvolta in carta assorbente da cucina a potenza media per pochi secondi, la carta assorbirà l’umidità e la torta rimarrà friabile. Oppure tagliata a fettine e scaldata nel tostapane per pochi istanti sempre avvolta in fogli di alluminio. Inoltre si conserva fuori dal frigorifero chiusa in una busta di carta (quella del pane fresco ad esempio va benissimo!).

Vogliamo ringraziare due amiche bloggers speciali che ci hanno donato questo premio virtuale:

Sono due amiche che seguiamo e che ci seguono praticamente dall’inizio ovvero dagli albori della nascita del nostro blog e siamo molto affezionati a queste due persone fantastiche, grazie di cuore!

Le regole del premio sono le seguenti:

1) Inserirlo all’interno del post (anche nella pagina dedicata ai premi)
2) Ringraziare la persona che te lo ha donato e linkare il suo Blog a questo post.
3) Raccontare 7 cose su se stessi.
4) Girare il premio ad altri 15 Blog


I primi due punti sono stati fatti, mi rimane di scrivere 7 cose di me:

  1. Adoro la pioggia e le giornate grige e nuvolose.
  2. Compro un mare di attrezzi, stampi, utensili e simili per la cucina.
  3. Adoro le piante ed i fiori, difatti o sono con le mani in pasta e nelle terra dei vasi sul nostro bel terrazzone.
  4. Adoro i Barbapapà ed i peluches (ho una cameretta piena).
  5. Mi piace cucinare, i dolci in particolare.
  6. Adoro il colore rosa e se potessi mi tingerei anche i capelli così!
  7. Se tornassi indietro sceglierei di sicuro di frequentare la scuola alberghiera.
E donare il premio ad altri 15 blog:

Ringraziamo la fantastica Marilena del blog http://schiaccianoci1.blogspot.it/, una cara amica blogger, una persona di cultura e di grande sensibilità ed intelligenza, la stimiamo molto e ci seguiamo a vicenda da tanto tempo e sempre molto volentieri! Grazie di cuore cara amica!


Le regole sono le stesse del precedente nei primi 3 punti mentre per il 4 devo donare questo premio ad un blog amico e scelgo quindi:

La nostra amica da sempre ( la prima proprio ad iscriversi al nostro blog!!!!)
Licia del blog: http://fragole-e-panna.blogspot.it/



Ringraziamo la nostra simpatica amica Roberta del blog: http://ricettariodiroberta.blogspot.it/
una blogger da pochi  mesi entrata nel nostro cuore, ma che occupa già un posto in prima fila per la sua bravura nel creare ricette gustose e sfiziose anche per celiachi (quindi utilissime!).
Lo avevamo già ricevuto in precedenza e passato, ma ci tenevamo tanto a ringraziarla!!!

Pizzoccheri con patate e spinaci: oggi si mangia questa bontà in Valtellina! Ed un nuovo graditissimo premio da parte di Eli!

Buon pomeriggio mondo blogger e non! Giorni fà mi sono ricordata di avere nella dispensa questa pasta, mai provata prima e mai più rimarrà nel dimenticatoio… la adoro! Ho letto le ricetta direttamente dalla confezione ed ho girovagato un pò sul web…avevo tutti gli ingredienti giusti e quindi perchè non cucinarli? Detto e fatto!

Piatto-scodella e cucchiaio Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 150 gr di Pizzoccheri-2 patate piccole- burro q.b.-spinaci q.b. (io ne avrò utilizzati circa 50 gr e già lessati)-formaggio grana q.b.-5/6 fettine di groviera-2 cucchiaini di Pesteda Vis
 Procedimento: Pelare le patate, tagliarle a piccoli tocchetti e metterle a bollire in una pentola in abbondante acqua già bella bollente (io ho utilizzato la “patatiera” in coccio, graditissimo regalo dei miei genitori!) assieme agli spinaci e a 2 cucchiaini di pesteda (se non si ha questo insaporitore si possono usare 1 spicchio piccolo di aglio (tritato finemente) mescolato a pepe e sale fino q.b. 
Far cuocere per 5 minuti circa ed aggiungervi i pizzoccheri. Nel frattempo grattugiare il formaggio grana e tagliare a pezzetti più piccoli le fettine di groviera quindi versare una piccola parte di entrambi assieme a fiocchetti di burro sul fondo di una pirofila in ceramica. Quando i pizzoccheri saranno pronti (dopo una decina di minuti) scolarli un poco per volta assieme ad un pò di patate e spinaci, con un mestolo bucherellato e versali sopra il fondo della pirofila. 
Mettere quindi sopra altro formaggio grana, altra groviera e altri pezzettini di burro e ricoprire di nuovo con i pizzoccheri, patate e spinaci. ripetere il tutto sino alla fine di tutti gli ingredienti. Servire subito. Li ho adorati, sono troppo buoni e poi con tutto il formaggio che si scioglie…una vera goduria!
Buon Appetito!
Set completo da pranzo, Villa D’Este!

Vogliamo inoltre ringraziare la nostra carissima amica Eli del blog:
http://lejoliecoin.blogspot.it/

per averci donato questo splendido premio virtuale che rappresenta un sentimento molto bello e prezioso  ovvero quello dell’amicizia tra bloggers che si è creata da quando ci conosciamo, seppur virtualmente!
Grazie mille Eli sei stata così carina e dolce a passarlo a noi e non ti ringrazieremo mai abbastanza! Barbapapà poi ti manda tanti Barba- bacetti e noi con lui! Sei una ragazza straordinaria e quando pubblichi le foto dei tuoi amici pelosetti…ci fai sciogliere di tenerezza 🙂

La regola del premio è di girarlo a 5 amiche bloggers ( premesso che lo girerei a tutte le persone che seguo e che mi seguono con tanto affetto) ho deciso però di donarlo innanzitutto a due amiche speciali Isa ed Ely e alle ultime 3 amiche con cui sono entrata in contatto da poco tempo, sono però divenute importanti ovviamente al pari di ogni altra amica blogger!
  1. http://isa-magicomondo.blogspot.it/
  2. http://ilrovodibosco.blogspot.it/
  3. http://incucinaconombretta.blogspot.it/
  4. http://condividendopassioni.blogspot.it/
  5. http://delizieebijouxbymary.blogspot.it/

Nuova gustosa collaborazione "Sartori" e Linguine al nero di seppia con tonno e gamberetti alla Blade maniera! E 19° premio virtuale ricevuto!

Buon weekend a tutti/e!!!! Felicemente annunciamo questa collaborazione, la ventiduesima per l’esattezza, gradita davvero molto: Casa Vinicola Sartori .

Ne avevamo sentito parlare ed incuriositi abbiamo visitato il loro sito ufficiale http://www.sartorinet.com/, e già dalle immagini che scorrono delle stupende botti di vino, come non poter richiederne la collaborazione?!
Tutti sappiamo che un buon pasto accompagnato da un’ottimo vino mette allegria e di buon’umore qualsiasi persona, anche la più scontrosa e se il vino è Sartori, allora state sicuri che l’allegria ed il buon’umore saranno duraturi!!!
A noi hanno inviato le bottiglie che vedete in fotografia e ringraziamo di cuore e per rendere subito onore, abbiamo accompagnato un bel piatto di linguine al nero di seppia, preparato dal mio compagno Blade, con un bel bicchiere ( e più di uno!) di Vino Bianco Custoza, Sartori appunto!
Abbiamo preso spunto, doveroso dirlo dalla ricetta postata giorni fà sul fantastico blog: http://franca-lagiostradellavita.blogspot.it/2012/12/spaghetti-al-tonno-col-nero-di-seppia.html
LINGUINE AL NERO DI SEPPIA CON TONNO E GAMBERETTI:



Ingredienti per 2 persone: 170 gr di Linguine-4 cucchiai di passata di pomodoro-1 spicchio di aglio-prezzemolo tritato fresco o surgelato q.b.-sale q.b.-peperoncino q.b.-1 manciata di gamberetti già puliti e sgusciati (noi abbiamo usato quelli surgelati)-Olio evo Dante q.b.-1 scatola di tonno al naturale-3 cucchiai di Nero di seppia granulare Tec Al
Ed un bel bicchiere di Vino Sartori bianco Custoza per accompagnare il pasto!
Procedimento: Mettere a bollire l’acqua per la pasta e salarla leggermente.
In una padella capiente versare sul fondo olio evo e lo spicchio di aglio pulito dalla buccia diviso in 4 parti., farle rosolare ed aggiungervi la passata di pomodoro. 
Versare quindi il prezzemolo tritato (tenerne da parte un poco per dopo), il nero di seppia granulare ed il tonno (sgocciolato dall’acqua). Mescolare bene per far sciogliere completamente i granuli del nero di seppia e proseguire la cottura a fiamma moderata. Nel frattempo che la passata si restringe un poco, sbollentare per 2 minuti al massimo i gamberetti (in acqua che bolle non salata) scolarli ed aggiungerli al sugo.
A sugo pronto versarci dentro la pasta quando sarà cotta, amalgamare il tutto e servire caldo aggiungendo sopra un pò di prezzemolo tritato che era stato lasciato da parte.
Il nero di seppia granulare Tec Al è già di suo saporito pertanto non và aggiunto ulteriore sale nel sugo.
Buon Barba Appetito!
Ringraziamo altresì la nostra amica a cui siamo molto affezionati Sara Drilli del blog: http://ipiattinididrilli.blogspot.it/ per averci donato questo premio!
Sara per noi è una mitica amica, nonostante i suoi innumerevoli impegni non si scorda mai di farci un saluto nè di regalare a chi, come noi la segue con vero affetto, dei “piattini” buoni fantastici e golosi.
Io la trovo una ragazza davvero solare ed allegra, Sara ti vogliamo bene!
Ma questa volta vogliamo davvero donarlo a tutte le persone di cui seguiamo il proprio blog ogni giorno e che ogni giorno seguono il nostro!
Un Barba abbraccio a tutte e grazie per esserci!