Plumcake dolci

Plumcake goloso con gelsi essiccati!

Tempo fa mio papà mi ha regalato una bella bustina di gelsi essiccati, che lui gusta a colazione assieme alla frutta secca.
Avevo già mangiato i gelsi freschi ma mai quelli secchi e questi ultimi li ho trovati anche più gustosi devo essere sincera, hanno un sapore davvero piacevole ed hanno arricchito il mio plumcake, grazie papà!

Ingredienti per uno stampo da plumcake di 30 cm di lunghezza:
3 uova mdie a temperatura ambiente
375 gr di farina 00
125 gr di zucchero di canna
125 gr di zucchero semolato
125 gr di yogurt bianco dolce
125 ml di olio di semi di girasole
8 gr di cremore tartaro (lo si trova in vendita sia nelle farmacie che nei supermarket)
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale fino
gelsi essiccati q.b.
zucchero a velo vanigliato q.b.

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 170°.
Foderare uno stampo da plumcake con della carta da forno precedentemente passata sotto acqua corrente e poi strizzata bene.
Montare le uova con il pizzico di sale, i due zuccheri e l’olio.
Aggiungervi lo yogurt, la farina setacciandola, il cremore tartaro ed il bicarbonato di sodio e riprendere a lavorare fino ad ottenere un bel composto morbido.
Versarlo nello stampo e cospargere la superficie con i gelsi, infornare e cuocere sino a completa cottura e doratura esterna.
Nel mio caso circa 45 minuti.
Quando il dolce sarà pronto farlo raffreddare fuori dal forno e dallo stampo, su una gratella.
Appena freddo spolverizzare con abbondante zucchero a velo, togliere la carta da forno, metterlo su un piatto da portata e cospargere con un poco di gelsi.

NB:
Se si ha difficoltà nel reperire il cremore tartaro, lo si può sostituire con una bustina di classico lievito in polvere per dolci.
E se non si hanno gelsi a disposizione, si può ad esempio utilizzare l’uvetta.

Annunci
Plumcake dolci

Plumcake al cacao con gocce di cioccolato!

Quasi ogni settimana passiamo da casa della mamma di Blade, mia (futura) suocera e le portiamo un dolcetto fatto in casa, il che da lei è sempre gradito così lo gusta a colazione!
Spesso lo offre anche alle amiche che la vanno a trovare nell’arco della giornata e mi fa sempre un’ottima pubblicità con loro, il che è per me una vera lusinga.

Ingredienti:
170 gr di semola rimacinata di grano duro
170 gr di zucchero di canna
100 gr di farina 00
100 gr di zucchero semolato
30 gr di farina integrale
3 uova medie a temperatura ambiente
1 tazzina di olio di semi di girasole
1 tazzina di latte a temperatura ambiente
1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
cacao amaro (o dolce) q.b.
gocce di cioccolata q.b.
scorza grattugiata di un arancio medio
zenzero fresco o in polvere q.b.
zucchero a velo q.b.

Procedimento:
Accendere il forno, a 170° e nel mio caso elettrico con funzione statico.
Montare uova, zuccheri ed olio.
Versare le farine, il lievito ed il bicarbonato setacciando il tutto quindi aggiungere il latte sempre montando, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Grattugiarvi dentro finemente la scorza dell’arancio ed aggiungervi lo zenzero grattugiandolo se si utilizza fresco.
Dividere il composto in due metà, in una versare il cacao e le gocce di cioccoato mescolando con un cucchiaio.
In uno stampo rivestito di carta da forno bagnata, strizzata bene e fatta aderire ad esso, alternare i due composti chiaro e scuro, sino alla fine dell’impasto.
Infornare e far cuocere sino a cottura interna e doratura esterna, nel mio caso circa 40/45 minuti.
Una volta pronto farlo raffreddare fuori dal forno, togliendolo dallo stampo e mettendolo su una gratella, quando freddo togliere e gettar via la carta e porlo su un piatto da portata.
Spolverizzarlo con lo zucchero a velo.

Plumcake dolci

Plumcake al Cocco ed Alchechengi!

Per colazione a Blade ed a me, piace mangiare un dolcetto home made e quando comincia a scarseggiare, provvedo subito a prepararne un altro!

Adoro i fruttini della pianta “Alchechengi” ed averli trovati anche disidratati, mi ha resa felice tanto che li ho utilizzati in questo goloso plumcake.
L’Alchechengi è detta anche pianta dalle “lanterne cinesi” in quanto i suoi fruttini sembrano deliziose lanterne tipiche della Cina appunto.
Ve ne sono due varietà di cui una commestibile e riconoscibile dalle lanterne di colore beige mentre l’altra no e produce lanterne di un bel colore rosso.
Ingredienti:
200 gr di farina 00 
200 gr di zucchero di canna
70 gr di farina di cocco disidratato
70 gr di semola rimacinata di grano duro 
70 gr di zucchero semolato
3 uova medie a temparatura ambiente
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale fino
1 tazzina di olio di semi 
1/2 bicchiere di acqua minerale
Alchechengi disidratati o freschi (nel mio caso)

Procedimento:
Accendere il forno a 170°, nel mio caso elettrico con funzione statico.
Separare gli albumi dai tuorli e versarli in una ciotola, montarli con le frustine elettriche a neve ferma con un pizzico di sale fino, quindi riporli in frigo per il momento.
In un’altra ciotola mettere i tuorli, lo zucchero e la tazzina di olio e montare con le frustine elettriche a velocità media per amalgamare tutto. 
Versare la farina setacciata ed il lievito ed aggiungere il mezzo bicchiere di acqua.
Riprendere a montare per ottenere un composto senza grumi.
Utilizzare gli albumi che erano stati messi in frigorifero ed aggiungerli incorporandoli con movimenti dall’alto verso il basso, per non farli smontare ed infine versare la farina di cocco, girando il tutto con un cucchiaio.
Versare metà composto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato, cospargere con i fruttini di Alchechengi, quindi versare l’altra metà del composto ed altri Alchechengi.
Infornare e cuocere circa 45 minuti, ma controllare sempre il centro del dolce prima di estrarlo dal forno e sempre dopo passata mezz’ora.
Farlo raffreddare nello stampo a temperatura ambiente primadi prelevarlo e metterlo su un piatto da portata.
PS:
Questa è la nostra pianta di Alchechengi commestibili che fa le “lanterne” verdi che diventano poi color beige visibili nella seconda foto appena colte e quindi belle fresche.
Quella puramente decorativa è in crescita sul nostro terrazzo per cui ancora non dispongo di fotografie!
 

Plumcake dolci, San Valentino

Plumcake…col cuore!

Era da molto tempo che volevo provare questo famoso plumcake con il cuore dentro e finalmente mi sono decisa, meglio tardi che mai…
L’effetto che si ottiene è davvero particolare e penso che a breve replicherò l’esperimento, sempre con il mio fidato Barbapapà pasticcere!

Ingredienti per uno stampo da plumcake di lunghezza 21 cm:
3 uova medie a temparatura ambiente
poco più di 1/2 bicchiere di latte a temparatura ambiente
150 gr di farina 00
100 gr di fecola di patate
50 gr di farina 00
170 gr di zucchero semolato
1 bustina di lievito in polvere per dolci
zucchero a velo q.b.
colorante alimentare rosso (o rosa acceso) meglio se in gel
Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 170°.
Nella coppa di una planetaria versare le uova con lo zucchero e montare per bene.
Aggiungervi le farine con il lievito setacciando il tutto ed il latte continuando a lavorare.
Prelevare 1/3 dell’impasto e versarlo in una ciotola aggiungendovi il colorante poco per volta fino ad ottenere la tonalità desiderata mentre si monta il composto con le frustine elettriche.
Versarlo in uno stampo tondo precedentemente imburrato ed infarinato e cuocerlo.
Quando freddo ricavare da esso tanti cuori con un tagliapasta, regolandosi in base alla lunghezza dello stampo da plumcake.
Versare metà composto chiaro nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato quindi disporre i cuori uno accanto all’altro, dritti con la punta rivolta verso il basso, affondandoli bene nell’impasto.
Ricoprire il tutto con il restante impasto chiaro ed infornare.
A fine cottura attendere che il dolce si sia raffreddato quindi prelevarlo dallo stampo e cospargerlo con lo zucchero a velo per poi porlo su un piatto da portata.

Dolci morbidi varie forme, Plumcake dolci

Banana bread: energetico e goloso!

Era da diverso tempo che avevo la curiosità di fare questo dolce tipico americano alla banana, frutto zuccherino e ricco di potassio!
Mi sono affidata a Misya la cui ricetta è presa interamente da questo link:
http://www.misya.info/2014/03/01/banana-bread.htm

Ingredienti per uno stampo da plumcake:
240 gr di farina 00
130 gr di zucchero di canna
100 gr di burro a temperatura ambiente
50 gr di gocce di cioccolato
3 banane meglio se mature 
2 uova medie a temparatura ambiente
2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale fino
succo di limone, qualche goccia

Preparazione:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 180°.
Sbucciare le banane e ridurle a purea servendosi di un mixer, aggiungervi qualche goccia di succo di limone.
In una ciotola utilizzando le frustine elettriche, montare lo zucchero con il burro ed aggiungervi sempre lavorando, le uova ed unirvi la purea.
In ultimo versare la farina, il bicarbonato ed il lievito.
Mescolando con un cucchiaio aggiungere anche le gocce di cioccolato.
Versare il composto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato (passaggio da me saltato in quanto ho utilizzato un ostampo in silicone) ed infornare.
Nel mio caso ha cotto circa 45 minuti.
Quando pronto, toglierlo dallo stampo solo dopo che si sarà raffreddato del tutto.
In fotografia è visibile lo stampo che ho utilizzato, della marca Silikomart con cui ho collaborato.

Plumcake dolci

Plumcake con carote, mandorle e nocciole!

Con un plumcake a colazione la giornata può solo che cominciare bene.
Per la ricetta ho preso spunto da quella stampata sulla scatola di una marca di zucchero a velo,  ho apportato però le mie personali modifiche, come sempre!!!

Ingredienti:
350 gr di farina 00
250 gr di carote (il peso si intende già pelate)
200 gr di burro a temperatura ambiente
200 gr di zucchero semolato

150 gr di mandorle pelate
100 gr di nocciole pelate
4 uova medie a temparatura ambiente
1 cucchiaio e 1/2 di cannella in polvere
1 pizzico di sale fino
1 bustina di lievito in polvere per dolci
la scorza di 1 limone grattugiata
la scorza di 1 arancia grattugiata
1/2 bicchiere di succo di limone
1/2 bicchiere di latte a temparatura ambiente

zucchero a velo q.b.
Preparazione:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico  tatico a 180°.
Servendosi di un mixer tritare finemente le carote pelate, assieme alle nocciole ed alle mandorle.
In una capiente ciotola utilizzando le frustine elettriche, montare le uova con lo zucchero, aggiungervi la cannella ed il sale.
Nel frattempo sciogliere il burro che dovrà diventare fuso ed aggiungerlo all’impasto continuando a lavorare.
Aggiungervi sempre montando, la farina ed il lievito setacciandoli quindi il latte, il succo del limone e la scorza dei due agrumi.
Spegnere il tutto aggiungere mescolando bene con un cucchiaio, le nocciole, le mandorle e le carote tritate.
Versare il composto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato, io ne ho utilizzato uno  in silicone per cui questo passaggio non l’ho effettuato.
Cuocere per circa 45 minuti ma controllare sempre il dolce prima di spegnere il forno.

Una volta pronto lasciarlo raffreddare nel proprio stampo ma fuori dal forno.
Appena freddo prelevarlo, spolverizzarlo con zucchero a velo e metterlo su un piatto da portata.
Lo stampo che ho utilizzato è in silicone e precisamente della splendida marca Silikomartcon cui il mio blog ha avuto l’onore di collaborare tempo addietro.