Pita araba, Hummus di ceci,Tahina al sesamo e Babaganoush di melanzane: oggi siamo internazionali!

Tempo fa con le amiche sarei dovuta andare a mangiare cibi diversi e mai provati ma l’appuntamento culinario è stato rimandato a data da destinarsi e così con Blade ci siamo detti: perchè non provare nella nostra cucina!
Detto fatto ecco qui delle delizie Israeliane di cui siamo andati ghiotti, buonissime!

Pita araba, che bontà:

Ingredienti per 10 Pitot (che è il plurale di Pita!): 450 gr circa di farina 00 più altra farina 00 q.b. se necessario-1 cucchiaio di Olio evo Dante-1/2 cucchiaino di zucchero semolato-1 cucchiaino di sale fino-300 ml di acqua-13 gr di lievito (il cubetto).

Procedimento: Nel nostro caso con planetaria ma può essere fatto l’impasto tranquillamente tutto a mano su un tavolo da lavoro.
Nella coppa di una planetaria versare la farina.
In un pentolino mettere a scaldare leggermente tre dita di acqua che dovrà diventare tiepida, prelevata dai 300 ml totali e scioglierci bene il lievito assieme allo zucchero, versare il tutto nella coppa della planetaria.

Azionare su velocità media (utilizzare il gancio per far impastare) e mano a mano versare il resto dell’acqua, l’olio ed infine il sale.
Quando l’impasto sarà amalgamato e si staccherà via dal gancio prelevarlo dalla coppa e porlo sul proprio tavolo da lavoro leggermente infarinato quindi con le mani impastare fino a formare un panetto.
Se necessario, ovvero se l’impasto risultasse appiccicoso, aggiungere altra farina un poco per volta sulle proprie mani e lavorarlo fino a quando risulterà morbido ed elastico senza attaccarsi.
Metterlo a lievitare in una ciotola coperto con un telo in un posto al chiuso (noi ad esempio lo abbiamo messo nel forno a microonde spento e sono occorse circa due ore e mezza).
Quando avrà raddoppiato ed anche più il suo volume accendere il forno sui 220°, nel nostro caso elettrico statico tutto ventilato.
Mettere l’impasto sul proprio tavolo e lavorarlo ulteriormente qualche minuto quindi formare una pallina prelevando una quantità di impasto che come misura dovrà essere contenuto nel palmo di una mano.
Appiattire la pallina dapprima con le mani poi con il mattarello sul tavolo da lavoro infarinato sino ad ottenere una pita con diametro di circa 15 cm ed altezza circa 9 millimetri.
Porre due o tre pitot su una placca da forno rivestita di carata da forno e far cuocere sino a quando saranno belle gonfie (è bellissimo osservarle mentre si gonfiano in cottura!) circa 5 minuti di cottura.
Quando cotte metterle a raffreddare su un vassoio e procedere  con altre pitot sino alla fine dell’impasto.
Una volta fredde farcirle a piacere.

NB: Conservare le Pitot che non si utilizzano subito in un sacchetto di carta (per il pane) avvolto poi in una bustina di nylon di quelle per alimenti.
Per la Pita abbiamo preso spunto Qui.

Hummus di ceci:

Ingredienti: 400 gr di ceci già lessati (a cui andrebbe tolta la pellicina ma è una faticaccia!)-acqua di octtura dei ceci q.b.-2 cucchiai colmi di tahina-1/2 spicchio di aglio-il succo di 1 limone grande-olio evo Dante q.b.-sale fino q.b.-prezzemolo fresco q.b. (dal nostro terrazzo!)

Procedimento: Mettere in un mixer i ceci, la tahina, l’aglio, il succo di limone, il prezzemolo, l’olio ed il sale a proprio piacimento quindi ridurre il tutto in una morbida crema.
Se necessario ovvero se la crema non risulta da subito morbida, aggiungere poco per volta un po di acqua di cottura dei ceci.
Servire la crema in una ciotolina creando una sorta di cerchi concentrici nei quali versare fili di olio e cospargere con prezzemolo tritato.

NB: Per questa ricetta abbiamo tratto spunto Qui.

Babaganoush di melanzane:

Ingredienti: 2 melanzane medie-2 cucchiai colmi di tahina-1/2 spicchio di aglio- il succo di 1 limone grande-sale fino q.b.-olio evo Dante q.b.-prezzemolo fresco q.b. (dal nostro terrazzo!)

Procedimento: Mettere a cuocere le melanzane intere nel forno a microonde 10/12 minuti ad 800°.
Una volta pronte metterle su un piatto, tagliarle in due barchette e con un cucchiaio prelevare tutta la polpa che si staccherà molto facilmente dalla buccia.
In mixer unire quindi la polpa con la tahina, l’aglio, il succo di limone, il prezzemolo, l’olio ed il sale a proprio piacimento quindi ridurre il tutto in una morbida crema.
Servire la crema in una ciotolina.

NB: Per questa ricetta abbiamo preso spunto Qui.

Salsa Tahina al sesamo:

Ingredienti: 200 gr di semi di sesamo-100 gr di olio di semi di girasole-1 cucchiaino di sale fino.

Procedimento: In una capiente padella, su fuoco basso, mettere i semi di sesamo a tostare girandoli spesso e facendo attenzione a non esagerare nella tostatura.
Appena cominceranno a scoppiettare in padella toglierli e versarli su un piatto in modo da bloccarne la cottura.
Passarli in un mixer assieme al sale e all’olio riducendo il tutto in crema.
Per conservare la Tahina avanzata (in frigorifero) basta metterla in un contenitore di vetro con tappo.

NB: Per la ricetta abbiamo preso spunto da Qui.

Annunci