Salato:secondi piatti

Salsiccia Luganega di pollo con patate speziate!

Il forno in estate non è propriamente piacevole accenderlo pertanto se lo si può sostituire almeno con i fornelli è tanto di guadagnato, come in questo caso.
Salsiccia e patate sono un’accoppiata vincente ed un piattino non si rifiuta mai, anzi tutt’altro!

Ingredienti:
salsiccia Luganega di pollo
patate rosse
sale fino
olio di semi di soia
peperoncino fresco
paprika dolce
zenzero fresco
Tandoori Masala in polvere

Procedimento:
Sbucciare le patate e tagliarle a fettine di medio spessore, metterle in una ciotola assieme al peperoncino fresco tritato molto finemente, alla paprika dolce, al Tandoori Masala ed allo zenzero fresco grattugiato anch’esso finemente, oliare il tutto ed aggiustare di sale.
Mescolarle per bene e lasciarle insaporire per una buona mezz’ora, ponendo la ciotola in frigorifero.
Passato il tempo, versare le patate in una padella antiadernete su un fondo di poco olio, evitando di muoverle o giralre troppo durante la cottura, a fiamma media con coperchio semi chiuso.
A metà cottura aggiungervi la salsiccia tagliata in piccole parti di circa 5 cm di lunghezza, quando tutto sarà cotto servire nei piatti.

Annunci
Salato:secondi piatti

Friggitelli con tonno, pachino, capperi ed olive!

Adoro i friggitelli ripieni e spesso li cucino per me ed il mio compagno Blade; anche lui ne è ghiotto!
Facili e veloci con cottura in padella, sono graditi anche in piena estate in cui la voglia di cucinare diminuisce con l’aumento delle afose temperature.

Ingredienti:
friggitelli
tonno al naturale in lattina
pomodori pachino 
capperi sott’aceto
olive nere denocciolate
prezzemolo fresco 
basilico fresco
sale fino
olio di semi di girasole
Procedimento:
Lavare ed asciugare i friggitelli e metterli in una padella antiaderente su un fondo di olio di semi di girasole, salarli e farli cuocere a fiamma moderata con coperchio chiuso.
Girarli mano a mano che si coloriranno da tutte le parti e quando pronti spegnere la fiamma, metterli su un piatto e farli raffreddare, inciderli in verticale al centro, aprirli, togliere e gettar via semini e filamenti.
Preparare il ripieno schiacciando con una forchetta il tonno ed aggiungendovi un trito di capperi lavati sotto acqua corrente, le olive nere tagliate a pezzetti, i pomodori pachino tagliati in piccole parti ed un trito di basilico e prezzemolo.
Riempire ogni friggitello con questa farcia, richiudere bene e scaldarli un attimo in padella prima di servirli.
Salato:secondi piatti

Pollo con peperoni allo zenzero e pinoli!

Seppur io ami la cucina italiana che per me è imbattibile ed insostituibile, la migliore in assoluto, ogni tanto mi piace però mangiare nei ristoranti cinesi, indiani e libanesi.
Così è nato questo piatto, dopo averlo mangiato in un ristorante cinese, ho pensato di riproporlo a casa ed è stato molto apprezzato!
Ingredienti:

peperoni rossi
petto di pollo
pinoli
zenzero fresco
salsa di soia con sale
olio di semi di girasole

Procedimento:
Lavare ed asciugare i peperoni ed arrostirli, quando la pelle sarà bella bruciacchiata, metterli in un sacchetto di plastica per alimenti.
Lasciarli dentro per una buona mezz’ora quindi procedere ad eliminare la pelle che verrà via facilmente e quando puliti tagliarli a listarelle.
Tostare leggermente i pinoli in una padellina quindi farli raffreddare.
Ridurre il petto di pollo in piccoli bocconcini e versarlo in una padella antiaderente con olio di semi di girasole, far cuocere e poco prima di spegnere la fiamma, aggiungervi i pinoli, i peperoni, una grattata di zenzero fresco e la soia.
Far assorbire quest’ultima quindi spegnere la fiamma e servire nei piatti.

Salato:secondi piatti

Involtini di pollo e tacchino con ciliegie e vino rosso!

Seguo da anni la mitica Danieluccia del blog Mani in pasta quanto basta e giorni fa, sbirciando tra le sue golose ricette, sono rimasta incuriosita dai suoi Involtini di pollo con le ciliegie.

Avendo in frigorifero entrambi gli ingredienti, mi sono messa subito all’opera ed ho riprodotto la sua delizia, apportando però delle piccole personali modifiche.
Il mio compagno Blade si è leccato i baffi pertanto il risultato è stato più che soddisfacente!
Ingredienti per due persone:
2 petti di pollo
2 petti di tacchino
1 bicchiere di vino rosso 
8 fettine sottili di prosciutto serrano
20/25 ciliegie 
sale fino q.b.
olio evo q.b.
Procedimento:
Battere le fettine di pollo e tacchino con un batticarne quindi salarle ed oliarle su ambo i lati.
Lavare sotto acqua corrente le ciliegie ed asciugarle, dividerle a metà e togliervi il nocciolo.
Adagiare due fettine di prosciutto serrano su ogni fettina di carne e disporvi sopra tre metà di ciliegie, che è in pratica il corrispettivo di una ciliegia e mezza.
Arrotolare su se stessa ogni fettina di carne per formare gli involtini, chiuderli con gli stuzzicadenti ed adagiarli sul fondo di un tegame antiaderente su cui sarà stato versato e sparso uniformemente, un poco di olio evo.
Cuocere a fiamma moderata e con coperchio chiuso ma girando gli involtini prima da una parte e poi dall’altra al fine di farli rosolare sull’intera superficie.
Cuocerli circa 15/20 minuti quindi passato questo tempo, aggiungere nel tegame le ciliegie rimaste spargendole qua e là anche sopra gli involtini e continuare la cottura.
Qualche minuto prima di spegnere il fornello, aumentare un poco la fiamma e versare il vino.
Farlo sfumare ed infine spegnere il tutto.
Servire subito nei piatti e Bon Appetit!

Salato:secondi piatti

Melanzane ripiene alla Salentina!

Questa ricetta ce l’ha insegnata la mamma di Blade, pugliese doc e precisamente originaria di Alezio un piccolo, microscopico paesino in provincia della splendida Lecce.
L’abbiamo riprodotta quasi fedelmente in onore del mese di Maggio appena iniziato!


Ingredienti:
melanzane oblunghe 
pomodori pachino a cubetti (aggiunti da noi, la ricetta prevede solo la salsa)
salsa di pomodoro
pecorino grattugiato
pan grattato
parmigiano a piccoli cubetti
sale fino
olio evo
soffritto misto tritato finemente (carota, cipolla, sedano)
capperi sott’aceto ben lavati
olive nere denocciolate e tagliate a rondelle
uova
scalogno
prezzemolo tritato
basilico tritato
Procedimento:
Per prima cosa preparare il sugo.
Far soffriggere con dell’olio evo nel fondo di una padella: la carota, la cipolla ed il sedano tritati molto finemente, aggiungervi  la salsa di pomodoro ed i pachino a cubetti.
Cuocere il tutto con coperchio quel tanto che basta affinchè i pachino non siano più crudi e salare verso fine cottura.
Tagliare le melanzane a metà nel senso della lunghezza e scavarle per ottenerne la polpa.
Mettere dell’acqua a bollire salandola e quando pronta, tuffarci le melanzane.
Quando morbide porle su un piatto da portata a raffreddare e nel frattempo cuocere la polpa assieme ad un soffritto di olio e scalogno tritato finemente, a cui in seguito andranno aggiunti i capperi e le olive nere, salando il tutto alla fine; quanto cotta lasciarla raffreddare.
In una ciotola capiente mettere questo composto ormai freddo ed aggiungervi il pan grattato, il pecorino grattugiato, i cubetti di parmigiano, il prezzemolo ed il basilico entrambi tritati finemente.
Riempire ogni metà delle melanzane col composto e disporle dentro una teglia da forno su un fondo di sugo e ricoprirle col restante sugo.
Infornare a 180° in modalità tutto ventilato, sino a quando il sugo si sarà ristretto e si sarà formata la crosticina sulla superficie delle melanzane.
Salato:secondi piatti

Polpettine fritte e contorno di friggitelli!

Adoro i friggitelli che oltre ad essere squisiti, sono anche molto versatili in quanto si possono riempire con varie golose farciture.
Tempo fa li avevo provati con ripieno di tonno e la ricetta è visibile a questo link:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2014/09/friggitelli-ripieni-con-tonno-erbette.html
Stavolta per cambiare ho optato per il macinato di carne mista da cui ho ricavato anche piccole polpettine che poi ho fritto!


Ingredienti:
friggitelli q.b.
macinato misto q.b.
mollica di pane sciapo q.b.
sale fino q.b.
latte q.b.
2 uova piccole
pane grattugiato fatto in casa, q.b.
olio evo q.b.
olio di semi di arachide per friggere q.b.
prezzemolo fresco tritato q.b.
basilico fresco tritato q.b.

Procedimento:
Lavare bene i friggitelli, asciugarli ed inciderli nel senso della lunghezza per aprirli leggermente, prelevare i semini e togliere i filamenti.
Metterli in una padella capiente con bordo alto, distribuirvi sopra un poco di olio evo uniformemente quindi lasciarli cuocere a fiamma media con coperchio chiuso fino a quando saranno ammorbiditi, girarli ogni tanto per farli colorire uniformemente.
Nel frattempo preparare il ripieno mettendo il macinato in una ciotola ed al cui centro rompere un uovo, versarvi la mollica precedentemente ammollata nel latte e strizzata, il sale fino, il prezzemolo ed il basilico tritati.
Formare con le mani un composto omogeneo e con esso farcire tutti i friggitelli.
Con il rimanente formare invece delle polpettine, rotolarle dapprima nell’uovo sbattuto (che sarà stato salato a piacere) e poi nel pane grattugiato quindi tuffarle in olio bello bollente.
Scolarle e metterle su carta assorbente da cucina.
Servirle assieme ai friggitelli in un unico piatto.

Salato:secondi piatti

Vellutata di cavolfiore e patate e di finocchi e patate!

Adoro le vellutate e negli ultimi tempi, dato il freddino che si è fatto sentire più intenso qui a Roma, le ho fatte spesso, in particolar modo quella di finocchi e patate.
E’ stata un successo anche quando l’ho proposta ai miei genitori, a mia sorella ed alla mamma del mio compagno Blade, si sono leccati i baffi!
Anche la seconda col cavolfiore è molto buona, se poi entrambe accompagnate da crostini e speck o prosciutto crudo per fare il contrasto dolce/salato, sono ancora meglio!

Ingredienti per la vellutata di cavolfiore e patate:
20/30 gr di farina di riso
3 patate medie a pasta gialla
1 cavolfiore medio (il classico bianco o quello viola)
1/2 scalogno
brodo vegetale q.b.
pepe nero macinato q.b.
sale fino q.b.
erba cipollina essiccata o fresca q.b.
2 fettine di speck o di prosciutto crudo
1 fettina di pane 
Procedimento:
Preparare il classico brodo vegetale, nel mio caso ho utilizzato: carota, zucchina, cipolla, pomodoro oblungo, costa di sedano, patata e sale fino.
Pelare le patate, tagliarle a dadini e metterle a cuocere in un tegame largo assieme alle cimette del cavolfiore pulito e lavato, aggiungere lo scalogno tritato finemente, coprire interamente con il brodo ed ggiungerlo via via, qualora quello presente nel tegame, si restringesse troppo. 
Cuocere con coperchio chiuso sino a quando sia le patate che il cavolfiore saranno morbidissimi quindi versare la farina di riso per far addensare il tutto, salare e pepare mescolando e ridurreil tutto a crema con il minipimer o in un mixer.
Passare infine il composto in un setaccio e filtrare la vellutata versandola di nuovo nel tegame di cottura, grigliare su una piastra, lo speck o il prosciutto crudo, su ambo i lati.
Tagliare il pane ottenendo dei cubetti che andranno tostati in una padella antiaderente.
Versare la vellutata in cocottine di terracotta, cospargere con erba cipollina, aggiungervi lo speck o prosciutto crudo che sia ed i crostini di pane.
Ingredienti per la vellutata di finocchi e patate:
20/30 gr di farina di riso
3 patate medie a pasta gialla
2 finocchi medi
1 fettina di pane
1/2 scalogno
brodo vegetale q.b.
pepe nero macinato q.b.
sale fino q.b.
erba cipollina essiccata q.b.
Procedimento:
Preparare il classico brodo vegetale, nel mio caso ho utilizzato: carota, zucchina, cipolla, pomodoro oblungo, costa di sedano, patata e sale fino.
Pelare le patate, tagliarle a dadini e metterle a cuocere in un tegame largo assieme ai finocchi lavati, puliti e tagliati a piccoli pezzi ed aggiungere lo scalogno tritato finemente.
Coprire interamente con il brodo ed aggiungerlo qualora quello presente nel tegame, si restringesse troppo.
Cuocere con coperchio chiuso, sino a quando sia le patate che i finocchi saranno morbidissimi.
Una volta raggiunta una consistenza molto morbida, versare la farina di riso per far addensare il tutto, salare e pepare mescolando quindi ridurre a crema con il minipimer o in un mixer.
Passare il composto in un setaccio e filtrare la vellutata versandola di nuovo nel tegame di cottura, tagliare il pane ottenendo dei cubetti che andranno tostati in una padella antiaderente.
Versare la vellutata in cocottine di terracotta, cospargere con erba cipollina e aggiungervi i crostini di pane.