Pasqua

Pizza dolce Ternana di Pasqua!

Quest’anno non essendo propriamente di buon umore, non me la sono sentita di realizzare nulla da regalare ad amici e parenti per la Pasqua, come sempre faccio.
Queste buonissime tortine pertanto risalgono allo scorso anno quando, assieme alle uova di cioccolata, visibili qui e qui, le regalammo in un simpatico cestino decorato, a ciascuna delle famiglie presenti al tradizionale pranzo.
Questa ricetta era stata già collaudata la prima volta qui e per noi è ottima!


Ingredienti:
200 gr di  manitoba
300 gr di farina 0
150 g di zucchero semolato
75 gr di strutto ammorbidito a temperatura ambiente
25 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
20 gr di lievito di birra (il classico cubetto da frigorifero)
4 uova medie a temperatura ambiente
100 ml di acqua
1 pizzico di sale fino

Aromi:
la scorza grattugiata di 1 arancia
la scorza grattugiata di 1 limone
2 cucchiai di cannella in polvere
1 grattata di noce moscata
1 cucchiaio abbondante di semi di anice
1 cucchiaio di Alkermes
1 cucchiaio di Maraschino (o Strega)
1 cucchiaio di Mistrà
1 cucchiaino scarso di aroma liquido di mandorla amara
1 bacca di vaniglia


Procedimento:
Tagliare la bacca di vaniglia a metà nel senso della lunghezza, con un coltello raschiarne i semini e metterli assieme a tutti gli altri aromi in infusione con i tre liquori in un bicchiere, un’oretta prima dell’inizio della preparazione dell’impasto.
Sciogliere il lievito nei 100 ml d’acqua tiepida e lasciare fermentare circa 5 minuti.
Unirvi quindi 100 gr di farina manitoba e mescolando a mano, formare una pastella morbida, in una ciotolina.
Coprire la superficie con un altro poco di manitoba e far riposare una buona mezz’ora coprendo la ciotolina con pellicola trasparente per alimenti.
Passato il tempo, l’impasto risulterà tutto screpolato sulla superficie.
Nella planetaria con la frusta montare le uova con lo zucchero ed il sale amalgamando il tutto con la restante manitoba e la farina 0.
Unirvi i liquori dove erano stati messi in infusione gli aromi ed infine il burro e lo strutto quindi aggiungervi l’impasto fatto precedentemente.
Lavorarlo per diverso tempo, sarà molto morbido, utilizzare però il gancio al posto della frusta ed aggiungendo se necessario ulteriore poca farina, a velocità moderata.
Se non si ha la planetaria lo si può fare tranquillamente a mano, ovviamente occorrerà più tempo.
Far riposare il panetto una quarantina di minuti coprendo la ciotola con pellicola trasparente per alimenti.
Passato questo tempo, modellare il panetto a forma di palla se si vuole realizzare un’unica pizza dolce e metterla in uno stampo tondo (noi invece abbiamo diviso il panetto in cinque parti in altrettanti stampi di misure diverse).
Far lievitare in un posto bello caldo, sino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo.
Infornare, nel nostro caso in forno elettrico con funzione statico, a 180° e cuocere sino a completa cottura.
Fare sempre la prova con uno spiedino per verificare che al centro l’impasto non sia molle, prima di prelevare il dolce dal forno.
Una volta che sarà cotto, metterlo a raffreddare su una gratella.

Ingredienti per la glassa:
250 gr di zucchero a velo
1 cucchiaio e 1/2 di acqua tiepida
1 cucchiaio di succo di limone
confettini di zucchero colorati

Procedimento:
Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti sino ad ottenere una glassa bella bianca lucida, che dovrà avere una consistenza non troppo liquida ma neanche troppo densa, il giusto per poterla versare sul dolce e e farla colare leggermente.
Regolarsi pertanto in modo da aggiungere altro liquido o altro zucchero a velo.
Cospargere subito la superficie con zuccherini colorati e lasciare asciugare a temperatura ambiente.

Il Barba trucco:
Accendere il forno posizionando la manopola sulla temperatura a 180°.
Dopo qualche minuto inserire il dolce e mettere sul fondo del forno un contenitore con dentro l’equivalente di un bicchiere di acqua (questa è una personale modifica alla ricetta originale).

Chiudere pertanto lo sportello del forno e cuocere per 45/50 minuti.
Passato il tempo controllare con uno stuzzicadenti e se l’impasto ha lievitato bene una cinquantina di minuti dovrebbero essere più che sufficienti.
E’ stato utilizzato meno lievito (rispetto a quello della ricetta originale) pertanto nel mio caso, i tempi di attesa per la lievitazione sono stati più lunghi ma per quanto mi riguarda preferisco non eccedere nell’uso del lievito.

Annunci
Pasqua

Uova di Pasqua al cioccolato fondente e riso soffiato!

Ecco qui altre Uova Pasquali appena terminate!
La ricetta è la stessa e la potete trovare visionando questi due miei link:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2016/03/uova-pasquali-ciocco-riso-decorati-con.html
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/03/uova-pasquali-ciocco-riso-dolci-e.html
pertanto le pubblico solo per dare un’idea per le decorazioni.
Tanti Auguroni di Buona Pasqua a tutti!

Pasqua

Uova Pasquali ciocco riso!

Sono sempre in ritardo con la pubblicazione delle ricette di Pasqua difatti queste uova sono state fatto lo scorso anno!!!
Quest’anno le replicherò perchè sono davvero buone col riso soffiato ed il cioccolato fondente.
Le avevo già pubblicate qualche anno fa e sono visibili a questo link:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/03/uova-pasquali-ciocco-riso-dolci-e.html

Ingredienti per 3 uova di cioccolata di altezza 15 cm x 10 cm di larghezza:
400 gr di cioccolato fondente
180 gr di riso soffiato
panetti di MMF colorato (pasta di zucchero) per la ricetta cliccare qui
cioccolatini a scelta, nel mio caso a forma di animaletti

Procedimento:

In una ciotola nel microonde (nel mio caso Cocochoc della Silikomart ) sciogliere a temperatura 800 watt, circa 150 gr. di cioccolata fondente.
Ci vorranno quasi 2 minuti ma fermare di tanto in tanto il microonde e girare il cioccolato con una frustina, non lasciarlo sciogliere tutto in 2 minuti consecutivi.
Nel frattempo, poichè non possiedo stampi per uova, ho utilizzato le scatole porta sorprese di cartone decorato a forma di uovo e le ho foderate all’interno con carta di alluminio per alimenti.
Quando il cioccolato sarà sciolto (prelevarne però prima un paio di cucchiai e metterli da parte in una padellina) aggiungere abbondante riso soffiato, quasi metà busta e mescolare bene.

Con un cucchiaio versarlo distribuendolo nelle due metà dello stampo ricoprendole completamente, aspettare quindi che il cioccolato si asciughi bene prima di staccare da esso, con delicatezza, la carta di alluminio.
Fare attenzione a toglierla bene nelle piccole pieghe che si formeranno nel cioccolato.

Limare con una grattugia (quella che si usa ad esempio per la scorza degli agrumi) il bordo di entrambe le metà perchè il riso soffiato rende smerlati i contorni che potrebbero non coincidere se lasciati così.
Mettere all’interno di una delle metà i cioccolatini e con un pennello in silicone passare il cioccolato (quello della padellina che se diventato freddo va scaldato un pochino per farlo tornare morbido) su tutto il bordo di entrambe le metà quindi chiudere l’uovo premendole l’una contro l’altra, per far combaciare i bordi e spennellare ancora con altro cioccolato per sigillare ulteriormente.

Poggiare l’uovo orizzontalmente su un piattino e fare asciugare.
Dal panetto di MMF ricavare una striscia che andrà attaccata con un poco di cioccolato fondente fuso tutta intorno al bordo per coprire eventuali imperfezioni e tanti pallini da attaccare sulla superficie dell’uovo, sempre utilizzando il cioccolato fuso.
Per le foto ho posizionato le uova in ciotoline colorate mentre per le confezioni regalo ritagliare delle striscioline da un cartoncino con cui formare dei cerchietti che andranno messi sotto all’uovo come base per farlo mantenere in posizione orizzontale.

PS:
Per visionare le altre uova pasquali già pubblicate anni fa, il link è il seguente:
Pasqua

Pizza dolce Ternana, di Pasqua!

Quanto adoro questo dolce!
La prima volta lo assaggiammo fatto in casa da un’amica (abbruzzese doc ma ama molto questa delizia umbra) di mia mamma.
Cercando sul web abbiamo poi trovato la ricetta perfetta a questo link:
http://aniceecannella.blogspot.it/2009/03/pizza-di-pasqua-dolce-o-pizza.html
Il risultato? Strepitoso!


Ingredienti:
300 gr di farina 0
200 gr di manitoba
150 g di zucchero semolato
100 ml di acqua
75 gr di strutto ammorbidito a temperatura ambiente
25 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
15 gr di lievito di birra (il classico cubetto da frigorifero)
4 uova medie a temparatura ambiente
1 pizzico di sale fino

Aromi:
2 cucchiai di cannella in polvere
1 grattata di noce moscata
1 cucchiaio abbondante di semi di anice
1 cucchiaio di Alkermes
1 cucchiaio di Maraschino (o Strega)
1 cucchiaio di Mistrà
1 cucchiaino scarso di aroma liquido di mandorla amara
1 bacca di vaniglia
la scorza grattugiata di 1 arancia 
la scorza grattugiata di 1 limone

Procedimento:
Tagliare la bacca di vaniglia a metà nel senso della lunghezza e con un coltello raschiarne i semini e metterli assieme a tutti gli altri aromi in infusione con i tre liquori in un bicchiere, un’oretta prima dell’inizio della preparazione dell’impasto.
Sciogliere il lievito nei 100 ml d’acqua tiepida e lasciare fermentare circa 5 minuti.
Unire circa 100 gr di farina manitoba e mescolando a mano, formare una pastella morbida, in una ciotolina.
Coprire la superficie con un altro poco di manitoba e far riposare una buona mezz’ora coprendo la ciotolina con pellicola trasparente per alimenti.
Passato il tempo, l’impasto dovrà essere tutto screpolato sulla superficie. 
Nella planetaria con la frusta montare le uova con lo zucchero ed il sale amalgamando il tutto con la restante manitoba e la farina 0.
Unirvi i liquori dove erano stati messi in infusione gli aromi ed infine il burro e lo strutto quindi aggiungere l’impasto fatto precedentemente. 
Lavorare molto tempo l’impasto che sarà molto morbido, utilizzando però il gancio ed aggiungendo se necessario ulteriore poca farina, a velocità moderata.
Se non si ha la planetaria lo si può fare tranquillamente a mano, ovviamente ci vorrà più tempo.
Far riposare il panetto una quarantina di minuti coprendo la ciotola con pellicola trasparente per alimenti.
Passato questo tempo, modellare il panetto a forma di palla (noi lo abbiamo diviso in due parti) e metterlo in uno stampo tondo.
Far lievitare in un posto bello caldo, sino a quando l’impasto avrà raggiunto il bordo.
Infornare a 180°, nel nostro caso forno elettrico con funzione statico.
Fare sempre la prova con uno spiedino per verificare che al centro l’impasto non sia molle, prima di prelevare i dolci dal forno.

I Barba trucchi:
Accendere il forno posizionando la manopola sulla temperatura a 180° con forno statico.
Dopo qualche minuto inserire il dolce e mettere sul fondo del forno, un contenitore con dentro l’equivalente di un bicchiere di acqua (questa è una nostra modifica alla ricetta originale).
Chiudere pertanto lo sportello del forno e cuocere per 45 minuti.
Passato il tempo controllare con uno stuzzicadenti ma se l’impasto ha lievitato bene, una cinquantina di minuti dovrebbero essere più che sufficienti.
Inoltre abbiamo utilizzato meno lievito (rispetto a quello della ricetta originale) pertanto abbiamo atteso più tempo affinchè crescesse l’impasto.
Abbiamo poi avvolto in carta trasparente (da pacco) per alimenti, le Pizze dolci assieme ad un peluche a forma di coniglio ed alle Uova di Pasqua che facciamo ogni anno e visibili a questo link:
Pasqua, Plumcake salati

Coniglietto Pasquale ed i suoi ovetti: questa volta golosità salate per mia suocera!

Buongiorno a tutti e buon venerdì che precede un weekend di festa. Oggi vi lascio una ricettina salata, facile e veloce come la precedente fatta domenica scorsa. Colgo l’occasione anche per dare da parte mia (Luna), di Blade e di Barbapapà i nostri più cari e sinceri Auguri di Buona Pasqua a tutti!

Ingredienti: 200 gr di farina 00-3 uova intere-100 ml di Olio evo-1 bicchiere di latte a temperatura ambiente (120 ml circa)-1 bustina di lievito in polvere per salati-sale fino q.b.-8 sfoglie di Raspadura Bella Lodi-2 cucchiai di paprika affumicata in polvere-10 pomodori essiccati al sole Agriblea-1 ciotolina di minestrone-4 fettine di Caciotta Kremina Inalpi-1 cucchiaio di Aroma Bacon Flavourart.

Procedimento: Portare a bollore l’acqua in un pentolino, quindi spegnere il gas e tuffarci dentro i pomodorini per una quindicina di minuti quindi scolarli ed asciugarli. Accender eil forno tra i 160°/170°. Imburrare ed infarinare uno stampo (nel mio caso uno a forma di coniglietto ed uno a forma di uova, entrambi di silicone). Tagliare a fettine e poi a cubetti la caciotta, tagliare a pezzetti i pomodorini e frullare il minestrone con un mixer.

Nella coppa di una planetaria (o in una ciotola con le frustine elettriche) sbattere bene le uova con l’olio e salare leggermente, spegnere ed aggiungere la paprika e l’aroma bacon quindi versare tutta la farina ed il latte e far montare ancora per un paio di minuti. Spegnere ed aggiungere il passato di minestrone, la raspadura, i pezzetti di pomodorini ed i pezzetti di caciotta mescolando a mano con una paletta, amalgamare bene, finire di salare e versare per ultimo il lievito mescolando bene.
Versare il composto nello stampo, infornare per una quarantina di minuti, regolatevi sempre con le modalità del vostro forno.
Sfornare e far raffreddare. Meglio se gustato riscaldato un pò al microonde o in forno tradizionale!

Stampi in silicone che ho utilizzato!
Cioccolatini vari, Pasqua

Uova pasquali ciocco-riso: dolci e golosi regalini per i nostri cari amici!

Buondì mondo blogger e non! Ieri ho realizzato delle uova da regalare ad alcuni nostri amici e consegnati oggi, ecco a voi la ricetta super veloce e super facile ^.^

Ingredienti per 3 uova di cioccolata di altezza 15 cm circa x 10 cm circa di larghezza (misurata nella parte più ampia dello stampo: Cioccolato fondente ( tavoletta in cubotti da 500 gr)-1 busta di riso soffiato (250 gr)-panetti di MMF colorato (per la ricetta cliccare sulla parola MMF)-cioccolatini tondi in gusti vari q.b. 
Procedimento: In una ciotola nel microonde (nel mio caso Cocochoc della Silikomart ) sciogliere a temperatura 800 watt, 3 cubotti (circa 150 gr). Ci vorranno qausi 2 minuti ma fermare di tanto in tanto il microonde e girare il cioccolato, non lasciarlo sciogliere tutto in 2 minuti consecutivi. Io non possiedo stampi per uova ed ho utilizzato le scatole porta-sorprese di cartone decorato a forma di uovo foderate all’interno con carta di alluminio per cibi. 
Quando il cioccolato sarà sciolto (prelevarne però prima un paio di cucchiai e metterli da parte in una padellina) aggiungere abbondante riso soffiato, quasi metà busta e mescolare bene. Con un cucchiaio versarlo distribuendolo nelle due metà dello stampo ricoprendole completamente, aspettare quindi che il cioccolato si asciughi bene prima di staccare da esso, con delicatezza, la carta di alluminio. Fare attenzione a toglierla bene nelle piccole pieghe che si formano nel cioccolato. Limare con una grattugia (quella che si usa ad esempio per la scorza degli agrumi) il bordo di entrambe le metà perchè il riso soffiato rende smerlati i contorni che potrebbero non coincidere se lasciati così.
 Mettere all’interno di una delle metà i cioccolatini (io ne ho messi 3 tondi grandi) e con un pennello in silicone passare il cioccolato (quello della pentolina) su tutto il bordo di entrambe le metà quindi chiudere l’uovo premendole l’una contro l’altra per far combaciare i bordi e spennellare ancora con altro cioccolato per sigillare ulteriormente. Se necessario riscaldare un poco la padellina sul fornello a gas per far sciogliere il cioccolato qualora si fosse indurito.
Poggiare l’uovo orizzontalmente su un piattino e fare asciugare. Dal panetto di MMF ricavare una striscia che andrà attaccata con un pò di cioccolato fondente fuso tutta intorno al bordo per coprire eventuali imperfezioni dei bordi e tanti pallini da attaccare sulla superficie dell’uovo. Per le foto ho posizionato le uova in ciotoline colorate mentre per le confezioni regalo ritagliare delle striscioline da un cartoncino (cosa che ha fatto il mio ragazzo) con cui formare dei cerchietti che andranno messi sotto all’uovo come base per farlo mantenere in posizione orizzontale!
Pasqua, Premi virtuali ricevuti, Salato: ricettine sfiziose e deliziose

Torte al formaggio nostra e di mia suocera: che gustose delizie! E due nuovi premi virtuali!

Buondì a tutti! Oggi vi propongo due torte al formaggio, tipiche del periodo pasquale ma che io farei tranquillamente anche tutto l’anno…ebbene sì adoro i formaggi! Una è stata fatta da noi mentre l’altra da mia suocera ma con la medesima ricetta.

Torta di mia suocera!
Torta nostra!

Ingredienti per uno stampo da 22 cm ed alto 6/7 cm come usato da mia suocera (noi lo abbiamo usato di carta da 750 gr per cui la nostra torta è venuta più alta e più stretta): 4 uova intere-1 bicchiere di latte-1/2 bicchiere di olio di semi di girasole-350 gr di farina 00-2 bustine di lievito in polvere per torte salate-150 gr di formaggio grattugiato che abbiamo diviso in: 5 cucchiai di pecorino romano- e 5 cucchiai di parmigiano-1 pizzico di sale (non eccedere con il sale in quanto già i formaggi sono saporiti).
Procedimento: Con le frustine elettriche montare le uova con il sale ed il latte, aggiungere sempre mescolando l’olio, la farina ed i formaggi grattugiati, per ultimo aggiungere le bustine di lievito. Amalgamare il tutto e versare in uno stampo. Cuocere per circa 50 minuti a 150°/!60° ma regolarsi sempre con le caratteristiche del proprio forno!
Sfornare e gustare magari ancora calda…che bontà!!!!

Torta di mia suocera!

Il Barba trucco per gustare al meglio la torta: In forno tradizionale già caldo lasciarla per circa 15 minuti avvolta nella carta di alluminio oppure al microonde avvolta in carta assorbente da cucina a potenza media per pochi secondi, la carta assorbirà l’umidità e la torta rimarrà friabile. Oppure tagliata a fettine e scaldata nel tostapane per pochi istanti sempre avvolta in fogli di alluminio. Inoltre si conserva fuori dal frigorifero chiusa in una busta di carta (quella del pane fresco ad esempio va benissimo!).

Vogliamo ringraziare due amiche bloggers speciali che ci hanno donato questo premio virtuale:

Sono due amiche che seguiamo e che ci seguono praticamente dall’inizio ovvero dagli albori della nascita del nostro blog e siamo molto affezionati a queste due persone fantastiche, grazie di cuore!

Le regole del premio sono le seguenti:

1) Inserirlo all’interno del post (anche nella pagina dedicata ai premi)
2) Ringraziare la persona che te lo ha donato e linkare il suo Blog a questo post.
3) Raccontare 7 cose su se stessi.
4) Girare il premio ad altri 15 Blog


I primi due punti sono stati fatti, mi rimane di scrivere 7 cose di me:

  1. Adoro la pioggia e le giornate grige e nuvolose.
  2. Compro un mare di attrezzi, stampi, utensili e simili per la cucina.
  3. Adoro le piante ed i fiori, difatti o sono con le mani in pasta e nelle terra dei vasi sul nostro bel terrazzone.
  4. Adoro i Barbapapà ed i peluches (ho una cameretta piena).
  5. Mi piace cucinare, i dolci in particolare.
  6. Adoro il colore rosa e se potessi mi tingerei anche i capelli così!
  7. Se tornassi indietro sceglierei di sicuro di frequentare la scuola alberghiera.
E donare il premio ad altri 15 blog:

Ringraziamo la fantastica Marilena del blog http://schiaccianoci1.blogspot.it/, una cara amica blogger, una persona di cultura e di grande sensibilità ed intelligenza, la stimiamo molto e ci seguiamo a vicenda da tanto tempo e sempre molto volentieri! Grazie di cuore cara amica!


Le regole sono le stesse del precedente nei primi 3 punti mentre per il 4 devo donare questo premio ad un blog amico e scelgo quindi:

La nostra amica da sempre ( la prima proprio ad iscriversi al nostro blog!!!!)
Licia del blog: http://fragole-e-panna.blogspot.it/



Ringraziamo la nostra simpatica amica Roberta del blog: http://ricettariodiroberta.blogspot.it/
una blogger da pochi  mesi entrata nel nostro cuore, ma che occupa già un posto in prima fila per la sua bravura nel creare ricette gustose e sfiziose anche per celiachi (quindi utilissime!).
Lo avevamo già ricevuto in precedenza e passato, ma ci tenevamo tanto a ringraziarla!!!