Benvenuta Primavera: oggi una richiesta particolare per tutti voi amiche/i bloggers !!!!

Amiche ed amici che passate qui per sbirciare, per salutare, per prelevare le ricette o per qualsiasi altro motivo….ho una piccola richiesta da farvi!
Sto partecipando ad un contest sulla Primavera indetto da Villa D’Este e vince chi ottiene maggior numero di votazioni alla propria fotografia!
Poichè tempo fa sul nostro terrazzo è venuto a farci visita un bellissimo pappaggallino e sono riuscita a fotografarlo mentre sonnecchiava beatamente gustandosi il tepore primaverile, ho deciso di partecipare al contest con lui!!!!

Se vi va di votare la mia foto vi chiedo solo 5 secondi, basta andare su questa pagina:

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=595527283854898&set=a.591000887640871.1073741842.123966814344283&type=1&theater

e cliccare “Mi” piace sulla fotografia!
Ditemi… non è dolcissimo????

Grazie a chiunque vorrà farmi questo piccolo favore!
A presto e Buona Primavera!

"A tutta panna": Il primo contest di Licia e la mia onorevole carica di "Giudicatessa" !!!!!

Buon venerdì amiche ed amici carissimi! Nonchè buon 1° marzo, giorno per me molto speciale perchè legato ad un’amica blogger altrettanto fantastica: Licia.
Ebbene sì è arrivato anche per lei ed il suo blog:
http://fragole-e-panna.blogspot.it/
un momento emozionante e tanto atteso ovvero il suo primo contest!
Si chiama “A tutta panna” e per chi già la conosce sarà facile intuire il motivo della scelta del nome; Licia e la panna infatti vanno di pari passo…

Lei la adora ed ha davvero una grande maestria nell’usarla per decorare le torte, basti guardare lo splendore di torta presente sul banner del contest, chi pensate abbia creato quella meraviglia? Licia appunto!
Sì è vero adesso vanno tanto di moda le torte decorate con la Pasta di zucchero e con il Marshmallows foundant ed in questo, ammettiamolo ci siamo un pò tutti troppo americanizzati…
Ma vogliamo mettere una torta candida, pulita, soffice, dolce, spumosa come quella in cui regna incontrastata la panna, lei che per eccellenza rappresenta al meglio i dolci della cucina italiana!
E qui credo che siamo tutti d’accordo e conosciamo bene la goduria che si prova nell’intingere golosamente un ditino nella panna montata come quando eravamo piccini e la nostra mamma ci sgridava benevolmente! La panna a parere mio è simbolo di finezza ed eleganza, non si fà mai brutta figura presentandosi con un bel dolce “pannoso”.
Qui Roma ad esempio vanno a ruba nei bar e nelle pasticcerie i cosiddetti “Maritozzi con la panna” ovvero una sorta di soffici e golosi panini dolci farciti appunto con essa e che soddisfazione quando ci si tuffa dentro con tutto il viso sporcandosi la punta del naso!!!!
Quindi amiche ed amici presto correte nel suo blog e partecipate a iosa con le vostre creazioni decorate con la panna, avete tempo ben un mese per creare sublimi delizie, il regolamento è comunque tutto sul suo blog a questo link:
http://fragole-e-panna.blogspot.it/2013/03/il-mio-primo-contest-tutta-panna.html

Per concludere in bellezza il post inoltre un doveroso e sentito ringraziamento a te cara Licia, amica mia sai quanto ti sono affezionata e ne conosci i motivi.
L’avermi chiesto di entrare a far parte della giuria che deciderà e decreterà  le torte vincitrici è per me un grandissimo onore e sono felicissima che tu lo abbia proposto proprio a me ed anche assieme alle mitiche amiche di Mani in pasta quanto basta, doppio onore per me! Io però sono avvantaggiata perchè ho Barbapapà che mi aiuta per cui non posso sbagliare la scelta!!! E se non fossi stata eletta Giudicatessa avrei partecipato di gran lena al contest! Grazie infinite.

PS: Giudicatessa me lo ha scritto Licia in una email e mi piace questo simpatico termine, magari grammaticalmente sarà errato ma in questo contesto e per questo meraviglioso contest ci si può passare sopra!

Torta di mele con confettura di albicocche direttamente dal ricettario di mia mamma! Ombretta questo è il nostro "dolce pensiero" tutto dedicato a te ^.^

Buondì bellezze mie! Oggi voglio dedicare questo dolce alla nostra amica Ombretta, seguiamo da poco il suo blog, ma è una ragazza estremamente affabile che ci sembra di conoscerla da sempre.
Ha indetto un contest molto carino che si chiama “Dolci pensieri”, il primo emozionante contest per il suo blog: http://incucinaconombretta.blogspot.it/.

Non partecipiamo molto spesso ai contest, devo dire la verità, ma da questo mi sono sentita ispirata per la modalità originale della sua unica richiesta per potervi partecipare che vado qui brevemente a spiegare. L’unica regola, se così si può chiamare, è creare il dolce venutoci in mente al momento della lettura del post relativo al contest, il dolce che appena lette le sue parole sia stato di ispirazione e quindi un dolce adatto proprio e solo a lei che in qualche modo, a parere proprio, la rappresentasse.
E per noi cara Ombretta, poichè riteniamo tu sia una persona molto alla mano, una di quelle persone con cui non ci si sente mai a disagio, una persona di casa insomma, quale miglior dolce può rappresentare questo sentimento? Una confortevole torta di mele che mai passa di moda, mai banale seppur nella sua semplicità, piace a tutti ed è uno di quei dolci che sanno di casa, di tradizione, di calore.
Questa torta è tutta per te!

Torta di mele e confettura di albicocche!

Ingredienti per una tortiera da 24/26 cm: 3 uova intere a temperatura ambiente ( ma tuorli ed albumi seperati)-300 gr di farina 00 setacciata-150 gr di zucchero semolato-1 bicchiere di latte intero a temperatura ambiente-100 gr di burro ammorbidito (ovvero tirato fuori dal frigorifero un’oretta prima della preparazione)-mezzo bicchiere di olio di semi di mais-1 bustina di lievito in polvere per dolci-1 pizzico di sale-3 mele gialle-4 cucchiai di zucchero di canna-2 cucchiai di cannella in polvere-confettura di albicocche q.b. ( noi ne abbiamo messi circa 5 cucchiai abbondanti)-1 bicchiere di succo di limoni Lemondor Polenghi ( o il succo di un limone spremuto)- 20/30 gr di nocciole (il peso si intende già da sgusciate).

Procedimento: Accendere subito il forno ( nel nostro caso elettrico, regolato sulla funzione statico, torta sulla terza griglia partendo dal basso, 180° per 50 minuti (ma ovviamente regolatevi sempre con le caratteristiche del vostro forno). Imburrare ed infarinare uno stampo tondo. Sbucciare le mele, tagliarle a fettine di medio spessore e metterle in una ciotolina irrorandole con il succo di limone. Separare i tuorli dagli albumi e mettereli in due ciotole diverse. Montare con le frustine elettriche gli albumi ed il pizzico di sale a neve fermissima e riporre la ciotola momentaneamente in frigorifero. Mettere le nocciole a tostare in forno per qualche minuto, riprenderle e tritarle riducendole in granella, in un mixer. Pulire le frustine ed utilizzarle per sbattere lo zucchero ed i tuorli per un paio di minuti a velocità media. Aggiungere quindi il burro a pezzetti volta per volta sempre sbattendo, il latte e tutta la farina setacciandola. Montare per ulteriori 2/3 minuti fino ad ottenere un composto mediamente denso e senza grumi. A tale impasto aggiungere dapprima la granella di nocciole girando con un cucchiaio per distribuirla bene e poi gli albumi ripresi dal frigorifero con una paletta a mano con movimenti molto delicati per evitare di smontarli.

Versare quindi metà impasto nello stampo e spalmarci sopra un generoso strato di confettura quindi ricoprire con l’altra metà di impasto. Disporre le fettine di mele come se volessimo formare i petali di una rosa partendo dall’esterno sino ad arrivare al centro, spolverizzare con la cannella e lo zucchero di canna.
Infornare. Passato il tempo di cottura tirare fuori dal forno la torta, porla a raffreddare su una gratella in modo che sotto lo stampo circoli l’aria e prelevarla dallo stampo solo dopo essersi freddata completamente. Servire su un bel piatto da portata e Buon Appetito!

La nostra mitica Barba-Torta partecipa al contest di Milla ^.^ In bocca al lupo!!!!!!

Ciao a tutti! Oggi riproponiamo la nostra Barba torta in quanto partecipiamo con essa al fantastico contest della bravissima Millahttp://triplocioc.blogspot.it/2012/12/eat-paradela-raccolta.html.
E’ una delle ricette tra le più viste alla settimana, al mese e di sempre ^.^

Questa è la torta di cui ovviamente vado più fiera perchè oltre ad essere stata fatta per il Compleanno appena passato, del mio adorato ragazzo Blade, rappresenta il mio adorato peluche Barbapapà!!! E voglio ringraziare di cuore Elisa ed il suo bellissimo e dolcissimo blog ^-^
Mille e mille volte ancora grazie per aver pubblicato sul suo fantastico blog il procedimento a cui mi sono ispirata! Grazie mille Elisa del blog: http://blog.giallozafferano.it/zuccheroespezie

  • Ingredienti per la bagna, la farcia e la decorazione: Marmellata di fragole-Liquore limoncello nel nostro caso, ma se è per i bimbi si può utilizzare il latte e cacao in polvere sciolto, succo di frutta o altro liquido non alcolico)-125 gr di panna in polvere da montare assieme a 250 ml di latte freddo di frigorifero (oppure 250 ml di panna fresca da montare tenuta in frigorifero già dal giorno prima)-Gocce di cioccolato q.b.-1 rotella di liquirizia.
  • Ingredienti per il Pan di Spagna per una teglia a forma rettangolare di misure 30 cm di lunghezza e 25 cm di larghezza: 6 uova-225 gr di zucchero-225 gr di farina 00-1 pizzico di sale- 1 bustina di vanillina-1 cucchiaino di lievito per dolci.
  • Ingredienti per la crema pasticcera: 125 gr di zucchero-3 uova (solo rossi )-60 gr di farina 00 setacciata-500 ml di latte.
  • Ingredienti per la Pasta di zucchero (MMF): 150 gr di Marshmallows-4 confezioni di zucchero a velo da 125 gr-colorante alimentare  in gel rosa o fucsia.
  • Procedimento del Pan di Spagna rettangolare: In una ciotola e con le frustine elettriche (velocità media) sbattere le uova e lo zucchero con il pizzico di sale e la vanillina per 15-20 minuti. La buona riuscita di un pan di spagna risiede proprio nel montare zucchero e uova a lungo. Spegnere le frustine ed aggiungere la farina setacciandola ed il lievito, mescolarli delicatamente con una paletta fino a completo assorbimento (farla assorbire benissimo). Quindi in uno stampo imburrato ed infarinato, versare il composto e livellarne la superficie.

Cottura 180° se forno a gas, 170° se elettrico, per 25 minuti. (Regolatevi comunque sempre con il vostro forno). Una volta raffreddato (lasciarlo però appena finita la cottura, in forno spento per una quindicina di minuti) quindi tirarlo fuori dal forno e lasciarlo raffreddare nello stampo. Una volta del tutto freddo toglierlo dallo stampo e metterlo su una tavoletta di legno e con un coltello modellare la forma del Barbapapà
(diciamo ovale ma più larga dal centro in giù e poco più stretto dal centro in su ).

Questa operazione è stata fatta dal mio ragazzo che ha ritagliato precedentemente la figura del contorno ovale di Barbapapà su un foglio A4 e che ha poi poggiato sul pan di spagna rettangolare e ne ha seguito i contorni tagliandolo con il coltello.
Quindi tagliare a metà orizzontalmente l’ovale che si è ottenuto (il bordo non buttatelo, si può mangiare magari a colazione o lo si può sbriciolare finemente ed unirlo in seguito, alla farcia ). 
Porre la base di pan di spagna tagliato ovale su un vassoio da portata e l’altra metà su un piatto. Bagnare entrambe le parti di pan di spagna con limoncello diluito in acqua zuccherata (per le dosi regolatevi voi a seconda se volete più o meno il sapore del liquore), fatto ciò sulla base stendere uno strato di marmellata di fragole fino a coprirla tutta. Porre in frigo momentaneamente entrambe le metà.

  • Procedimento per la crema pasticcera: In un pentolino scaldare il latte a fuoco basso senza portarlo però ad ebollizione, nel frattempo in una ciotola mescolare con le frustine elettriche le uova con lo zucchero ottenendo un composto omogeneo, aggiungere sempre mescolando con le frustine, la farina setacciata. Una volta ottenuto il composto senza grumi, versarlo a filo nel pentolino del latte che sarà diventato bollente girando con un mestolo di legno o una frustina in silicone fino a quando la crema non si sarà addensata bene e farla raffreddare (volendo anche in frigorifero per fare prima).

NB: Nel frattempo che la crema si raffredda montare 125 ml di Panna in polvere con 250 ml di latte freddo di frigorifero con le frustine elettriche in una ciotola (io metto sempre ciotola e frustine una mezz’oretta prima nel freezer così la panna si monta meglio) e riporla in frigorifero.

  • Farcitura Pan di spagna: Riprendere dal frigorifero sia la crema pasticcera che entrambe le metà di pan di spagna e sulla metà che fà da base andrà messa la crema abbondantemente ma livellandola per bene per formare uno strato uniforme.Versare sopra anche le gocce di cioccolato a piacere e con l’altra metà del pan di spagna coprire la base facendola aderire bene, i bordi dovranno coincidere perfettamente. Quindi riprendere la panna dal frigorifero e con essa coprire l’intera torta, sopra e bordi livellandone la superficie, riporre in frigorifero.
  • Procedimento Pasta di zucchero fatta di Marshmallows e zucchero a velo ( Marshmallows foundant ): In una casseruola antiaderente (sul fornello a gas a fuoco lento) sciogliere i Marshmallows mescolando con una spatola di legno o in silicone fino ad ottenere un composto liscio, versare gocce di colorante alimentare mescolando per rendesi conto del colore desiderato. A fuoco spento aggiungere una bustina di zucchero a velo e far amalgamare bene girando.

Sul tavolo da lavoro versare una bustina di zucchero a velo appiattendolo e cospargendolo bene, versarvi sopra il composto ottenuto e ancora sopra un’ulteriore bustina di zucchero a velo.
Lavorare il tutto per amalgamare bene o con le mani oppure come faccio io, visto che il composto è molto caldo ed appiccicoso con una spatolina di plastica (io uso quella che serve per lisciare la panna sulle torte) ed i guanti in lattice.
Una volta che tutto lo zucchero a velo sarà stato incorporato e la pasta non brucerà più, lavorare con le mani la pasta fino a formare una panetto. Se il panetto dovesse essere ancora colloso aggiungere un pò di zucchero a velo prendendolo dalla quarta bustina fino ad ottenere una consistenza non più appiccicosa. Lasciare riposare il panetto una decina di minuti. Potete anche prepararla giorni prima perchè la pasta di zucchero si conserva a forma di panetto in pellicola trasparente per alimenti all’interno di una scatola a chiusura ermetica. Rimane buona ed utilizzabile per  circa 2 mesi. Poichè però passato un mesetto si indurisce un pochino, ogni volta che si dovrà riutilizzarla basterà scaldarla 10-15 secondi al microonde e stenderla poi con il mattarello usando lo zucchero a velo se dovesse essere troppo appiccicosa.

  • Decorazione esterna del Pan di spagna: Prendere la torta dal frigorifero e stendere la pasta di zucchero con  un mattarello sul piano da lavoro con un pò di zucchero a velo per evitare che si attacchi. Arrotolare sul mattarello la pasta di zucchero che serve per coprire la torta e srotolarla quindi  direttamente sulla torta. Modellarla bene intorno ai bordi per farla aderire, con le mani o con una spatolina piatta tagliando la pasta di zucchero in eccesso con un coltello o come faccio io con la rotella liscia taglia-pizza. Prendere la rotella di liquirizia e srotolarne un pezzo per fare la bocca e le sopracciglia. Mentre per i pallini neri degli occhi ed i buchini del nasino il mio ragazzo (mi ha aiutata!) ha preso 4 pezzettini di liquirizia li ha appiattiti e con uno stampino taglia pasta rotondo li ha tagliati.

Con la pasta di zucchero bianca (io già ne avevo un piccolo panetto avanzato da una precedente torta) sempre il mio ragazzo ha tagliato con uno stampino taglia-pasta la parte bianca degli occhi. Abbiamo poi fatto le due manine (una io e l’altra lui!) ed abbiamo posizionato tutto seguendo il mio modello Barbapapà in peluche ed ovviamente la torta di Elisa. Abbiamo posizionato una manina sulla bocca (come si vede in tante foto di Barbapapà adorabile in questa posa!) e l’altra a metà torta.

Ecco qui la nostra torta!!! Avendo altri panetti di pasta di zucchero abbiamo anche fatto una treccia bianca e rosa intorno alla Barba-torta mentre i fiori li avevo fatti io giorni prima.

Per meglio vedere il procedimento per la Pasta di zucchero (MMF) cliccate pure su uno dei due link sottostanti: