Salato: ricettine sfiziose e deliziose, Salato: riso e risotti

Polpette (fritte) di riso e lenticchie!

Giorni fa, come rimanenza di un precedente pasto, mi sono ricordata di avere in frigorifero una scodella di risotto con le lenticchie ed ho pensato ad una ricettina del riciclo, per poterlo riproporre ma in veste di sfizioso aperitivo.
Sia io che il mio compagno abbiamo gradito!

Ingredienti:
risotto con lenticchie, freddo di frigorifero
mozzarella
pane grattugiato
uovo grande
sale fino
pepe nero macinato
olio di semi di arachide, per friggere

Procedimento:
Tagliare la mozzarella a cubetti.
Prelevare porzioni di risotto bello freddo di frigorifero e formare delle palline della grandezza circa di quelle da golf, al cui centro porre un cubetto di mozzarella, chiuderle per bene, premendo e compattando il riso con le mani.
Versare in un piatto il pane grattugiato ed in un altro aprire l’uovo, sbatterlo, salarlo e peparlo.
Rotolare una polpetta per volta dapprima nell’uovo poi nel pane grattugiato.
Mettere tutte le polpette ottenute, un quarto d’ora a riposare in frigorifero coperte da stagnola.
Versare l’olio di semi di arachide,sufficientemente a coprire le polpette sino a metà, in un pentolino.
Se non si possiede il termometro per misurare la temperatura, basterà utilizzare uno stuzzicadenti immergendolo nell’olio.
Se attorno alla punta immersa, si formeranno bollicine, allora la temperatura è ottimale.
Riprendere le polpette dal frigorifero ed adagiarle nell’olio, un paio alla volta, farle dorare prima da una parte e poi dall’altra.
Quando il colorito sarà uniforme, scolarle ed appoggiarle su carta assorbente da cucina al fine di eliminare l’olio in eccesso.
Gustarle ancora calde o tiepide.
Ovviamente si possono realizzare con qualsiasi rimanenza di altro tipo di risotti.
Per vedere i miei pubblicati sino ad oggi, cliccare qui.

Annunci
Salato: riso e risotti

Risotto con funghi e salsiccia!

L’arrivo dell’Autunno è per me fonte di gioia perchè adoro i colori caldi come l’arancione, le zucche, il cadere delle foglie e quel dolce tepore della propria casa.
Ed in cucina ci si può finalmente accostare a forno e fornelli per sbizzarrirsi tra zuppe, vellutate e risotti come in questo caso, funghi e salsiccia…intramontabile ever green!

Ingredienti:
riso qualità Arborio
brodo vegetale
salsiccia
funghi misti secchi
pepe nero macinato
sale fino
scalogno
burro

Procedimento:
Ammollare i funghi secchi ricoprendoli di acqua calda, lasciarli dentro per una buona mezz’ora, quando morbidi lavarli bene sotto acqua corrente.
Io non utilizzo mai per cucinare, l’acqua in cui li ho lasciati in ammollo, in quanto preferisco fare il brodo vegatale, ma se la si vuole utilizzare bisogna filtrarla al fine di eliminare impurità e terriccio.
Tagliarli a pezzetti e sbriciolare la salsiccia (privata della pelle) con le mani.
Far soffriggere lo scalogno (io ne utilizzo metà) tritato finemente, con una noce di burro ed aggiungervi i funghi e la salsiccia.
Cuocere il tutto per una decina di minuti quindi aggiungervi il riso, io di solito ne misuro circa una tazzina da caffè a persona.
Farlo tostare un paio di minuti quindi versare brodo vegatale caldo sino a ricoprirlo.
Girare spesso ed aggiungerve via via mestoli di brodo, ogni qualvolta il riso lo abbia assorbito.
Verso fine cottura salare e pepare ed aggiungere una noce di burro poco prima di impiattare, girando e mantecando il tutto quindi versare il risotto bello fumante nei piatti.

Salato: riso e risotti

Riso Basmati con pollo al curry!

Il curry insieme di spezie magiche, profumate ed aromatiche!
L’India, quella che fa sognare tra profumi, colori, Bollywood, la danza del ventre…
Si ne sono certa, la mia anima è Indiana o chissà nella vita passata devo essere nata e cresciuta proprio lì…

Ingredienti per 2 persone:
2 tazzine da caffè di riso Basmati
2 cucchiai di olio evo
1 petto di pollo
1 carota media
salsa al curry
polvere di curry
zenzero fresco q.b.
sale fino q.b.

Procedimento:
Cuocere il petto di pollo salandolo leggermente ed aggiungendovi un cucchiaio di olio evo, quando pronto tagliarlo a dadini.
Cuocere anche la carota tagliata da cruda a dadini salandola leggermente, in una padellina con un cucchiaio di olio evo.
Lessare il riso Basmati e nel frattempo che si cuoce, mettere i dadini di carota e di petto di pollo in un’unica padella, aggiungervi la salsa e la polvere di curry in quantità a scelta ed amalgamare.
Scolare il riso e versarlo direttamente nella padella un paio di minuti prima di fine cottura quindi accendere il fornello a gas.
Terminare la cottura per poi servire subito nei piatti, grattugiando finemente lo zenzero fresco sopra.

NB:
A proposito di India e di curry ho visto due film che ho adorato, incentrati sulla cucina ma anche dal risvolto sentimentale.
Cucina ed amore si sposano benissimo.
Vi lascio le locandine se foste interessati a visionare due film deliziosi ed adorabili!

Ricette del riciclo, Salato: ricettine sfiziose e deliziose, Salato: riso e risotti

Supplì di riso alla zucca con formaggio filante!

Quanto adoro le ricette del riciclo l’ho detto spesso, soprattutto quelle che prevedono poi come ultimo passaggio la tanto amata frittura.
Nei supermercati qui a Roma ancora si trovano parti di zucca per cui non potevo non comprarne una bella fettona per farne un risotto e con la rimanenza…supplì ovviamente!

Ingredienti tutto q.b.: 
risotto alla zucca (freddo di frigorifero)
uova 
pane grattugiato
farina 00
sale fino
formaggio tipo Galbanino
paprika affumicata in polvere
olio di semi di girasole per friggere
Procedimento: 
Tagliare a cubetti il formaggio.
In una ciotola sbattere le uova salandole ed unendovi la paprika.
Prelevare quantità di risotto e formare dei supplì al cui centro mettere un cubetto di formaggio.
Passare ogni supplì dapprima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel pane grattugiato.
Porli su un vassoio e metterli in frigorifero.
Scaldare l’olio in un pentolino da frittura e lasciargli raggiungere la temperatura giusta ovvero si fa la classica prova con lo stuzzicadenti immerso nell’olio, se si formano bollicine attorno ad esso, la temperatura ottimale.
Immergervi i supplì girandoli delicatamente per lato fino a completa doratura.

Metterli su carta assorbente da cucina ed una volta eliminato l’eccesso di unto servire ancora caldi.

Ricette del riciclo, Salato: riso e risotti

Supplì di risotto con piselli e dal ripieno filante!

Non è un segreto più per nessuno che io adori le ricette del riciclo e questa oggi lo è in pieno, complice una porzione di risotto con piselli avanzata.
Cambiando la forma, l’aspetto ed aggiungendovi pochi ingredienti, si ottengono vere delizie!


Ingredienti:
2 uova medie
risotto con piselli e pancetta, freddo di frigorifero
sale fino
pepe macinato
pane grattugiato (fatto da mia mamma)
formaggio tipo Galbanino
olio di semi di arachide per friggere

PS:
Nel risotto ho aggiunto anche pezzettini di wurstel di pollo e tacchino.
Procedimento: 
In un piatto versare il pane grattugiato, in un altro rompere le uova, salarle, peparle e sbatterle, tagliare a cubetti il formaggio. 
Prendere il risotto e prelevarne una quantità sufficiente a formare una sorta di pallina ovale (decidete voi quanto dovrà essere grande) mettere al centro un bel cubetto di formaggio e richiudere il tutto premendo bene il riso. 
Ottenuti i supplì rotolarli ognuno nell’uovo quindi nel pane grattugiato. 
Disporli su un piatto e per una buona mezz’ora lasciarli in frigorifero.
Passato il tempo scaldare l’olio in un capiente tegame e quando avrà raggiunto la giusta temperatura, tuffarvi dentro i supplì 3/4 per volta e friggerli. 
Per sapere se la temperatura è quella ottimale e non si possiede il termometro, fare la classica prova con lo stuzzicadenti immerso nell’olio, se si formano le bollicine attorno alla punta, allora si può friggere.
Quando dorati, scolarli con un mestolo forato e lasciarli un paio di minuti su carta assorbente per alimenti prima di gustarli ancora caldi e filanti.

Salato: riso e risotti

Riso Basmati con ceci, mentuccia e zucchine!

Qui a Roma l’estate non è stata calda come gli anni passati per fortuna e quindi forno e fornelli sono stati accesi abbastanza!
Giorni fa però un poco di afa si è fatta sentire e quindi Blade ha preso spunto da un menù che abbiamo letto di sfuggita durante una gita turistica nella nostra città.
La mentuccia però ci mancava e così ne abbiamo comprata una piantina che ora fa bella mostra di sè sul nostro terrazzone!


Ingredienti:
riso Basmati
zucchina romanesca
ceci precotti
mentuccia fresca
olio evo
sale grosso
sale fino
aglio
acqua
pepe nero macinato

Procedimento:
Mettere a bollire l’acqua per cuocere il riso e salarla con il sale grosso.
Nel frattempo in una padella capiente mettere olio evo sul fondo e far rosolare uno spicchio di aglio intero e pulito dalla pellicina.
Tagliare le zucchine a rondelle o alla julienne ed aggiungerle nella padella, farle cuocere una decina di minuti con coperchio chiuso in modo da far formare vapore acqueo.
Scolare i ceci ed aggiungerli nella padella salando e pepando il tutto.
Sminuzzare dopo averla lavata ed asciugata, abbondante mentuccia, versarla nella padella e continuare la cottura per altri 5 minuti quindi spegnere il gas e togliere l’aglio.
Cuocere il riso, scolarlo e versarlo nella padella con il condimento mescolando il tutto.
Lasciare intiepidire leggermente e servire.

Ecco qui di seguito la nostra piantina di mentuccia!

Salato: riso e risotti

Risotto con radicchio, mortadella e prosciutto crudo e Risotto cremoso alle erbette: doppia ricetta, doppia bontà!

Ormai è divenuta mia abitudine racchiudere in un solo post le ricette che abbiano lo stesso ingrediente in questo caso il riso.
Nella dispensa di casa nostra infatti raramente non ce ne è nemmeno un pacco!

Risotto con radicchio, mortadella e prosciutto crudo:

Bellissimo piatto Campo dei fiori by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 2 tazzine (da caffè) colme di riso (qualità a scelta, nel nostro caso Carnaroli)-

1/2 scalogno-4/5 foglie di radicchio tondo-1 dado da brodo vegetale, da agricoltura biologica Fattoria Italia-600 ml di acqua-parmigiano da grattugiare q.b.-1 fettina di mortadella-1 fettina di prosciutto crudo-1 noce di burro.
Procedimento: In un pentolino mettere l’acqua per il brodo a bollire assieme a metà dado. In un tegame fondo sul fornello a gas, mettere lo scalogno tritato finemente assieme ad una noce di burro e far dorare. Aggiungervi l’altra metà del dado fino a completo assorbimento e  le foglie di radicchio lavate, asciugate e tagliate a striscioline, lasciar cuocere con coperchio chiuso fino a quando si saranno ammorbidite.
Aggiungere il riso e farlo tostare un paio di minuti senza brodo, quindi versare mestoli di brodo caldo ogni volta in cui il riso lo assorbirà, mescolare spesso e cuocere a fuoco lento. A metà cottura aggiungere la mortadella ed il prosciutto crudo tagliati a cubetti, terminare la cottura e servire con parmigiano grattugiato.
Risotto cremoso alle erbette:
Splendido piatto serie Mediterraneo by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 2 tazzine (da caffè) colme di riso (qualità a scelta, nel nostro caso Carnaroli)-600 ml di acqua-1 noce di burro-200 gr di erbette miste (bieta, spinaci ecc, pronte da cuocere già lavate e tagliate)-2 cucchiai di Olio evo Dante-sale fino q.b.-60 gr di formaggio cremoso spalmabile (o stracchino)-1 dado da brodo gusto Funghi Fattoria Italia.

Procedimento: In un pentolino mettere a bollire l’acqua assieme a metà dado. Cuocere in una padella con coperchio chiuso le erbette e condirle con olio e sale, quando cotte farle raffreddare e strizzarle bene con le mani. In un tegame fondo sciogliere il burro assieme all’altra metà del dado, aggiungere il riso, tostarlo un paio di minuti e versare mestoli di brodo caldo ogni volta in cui il riso lo assorbirà, mescolare spesso e cuocere a fuoco lento. Nel frattempo in un mixer mettere le erbette ed il formaggio cremoso e far amalgamare. A metà cottura versare una parte di questo composto nel tegame assieme al riso e l’altra a fine cottura mescolando bene. Servire caldo.