Bignè

Bignè di pasta choux: buona la prima!

Eccomi con una ricetta fatta durante uno degli esperimenti culinari con la mia amica Ros!
Nessuna delle due aveva mai provato l’ebbrezza della famigerata e temuta Pasta choux…
Come prima volta però siamo davvero soddisfatte!
Belli, dorati e gonfi….
La fantastica ricetta l’abbiamo seguita passo passo da questo blog:
https://crocedelizia.wordpress.com/trucchi-e-consigli/ricette-e-impasti-di-base/pasta-per-bign-choux/

Ingredienti per circa 30 bignè:

250 ml di acqua fredda
150 gr di farina 00, meglio se quella specifica per torte e crema pasticcera
100/120 gr di burro
4/5 uova grandi a temparatura ambiente
1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato
1 pizzico di sale fino

Procedimento:
Setacciare la farina.
Versare l’acqua in un pentolino medio largo e portarla ad ebollizione assieme al burro ed al pizzico di sale.
Al bollore spegnere il gas e versare la farina tutta in un solo getto per evitare che si formino grumi, quindi con molta energia girare il composto con un cucchiaio di legno fino al formarsi di una palla che dovrà staccarsi facilmente dalle pareti del pentolino.
Trasferire il tutto in una ciotola capiente e quando tiepido quasi freddo, unire una alla volta le uova amalgamando sempre col cucchiaio di legno.
Versare il successivo uovo solo quando il precedente sarà stato del tutto incorporato e prima di aggiungere l’ultimo uovo controllare la consistenza dell’impasto.
Se sarà già simile ad una crema pasticcera molto densa, che cola pesantemente dal cucchiaio di legno, allora non occorrerà aggiungere più alcun uovo.
Se non lo fosse ancora, aggiungere l’ultimo uovo a piccole dosi, sempre mescolando, fino a raggiungere la consistenza ottimale.
Mettere l’impasto in una sac a poche con beccuccio a stella o liscio di misura 10.
Su una placca da forno antiaderente leggermente imburrata, fare delle palline non eccessivamente grandi, distanziandole le une dalle altre in modo che in cottura, crescendo, non si attacchino fra loro.

Infornare a 220° per 10/12 minuti in forno preriscaldato.

Si può scegliere fra due tipi di cottura: con forno statico o con forno ventilato.
Con il forno statico i bignè manterranno una superficie più regolare e liscia, mentre con la ventilazione la superficie apparirà più frastagliata. 
Il Barba trucco 1:

Come suggerito nel blog da cui abbiamo prelevato questa ricetta, non rivestire la placca con la carta da forno.
Così facendo la base dei bignè rimarrà piatta e sarà semplice poterli presentare una volta farciti.

Il Barba trucco 2:
Per evitare che si formi la punta che solitamente brucia durante la cottura, formare i bignè poggiando la bocchetta lateralmente, inclinata a 45° circa.
Annunci