Pizza

Calzoni con mozzarella, funghi e prosciutto cotto!

Come dico molte volte sia io che Blade ci alterniamo ai fornelli.
Io sono più portata per realizzazioni dolci mentre lui per quelle salate.
La pizza quindi in casa nostra è di sua gradita ed ottima competenza!

Ingredienti per l’impasto:
1 kg di farina 00
100 ml di olio evo
500 ml di acqua tiepida
10 gr di sale fino
10 gr di lievito fresco (cubetto)
1 cucchiaino di zucchero semolato

Procedimento:
In un pentolino far intiepidire un poco di acqua (prelevata dai 500 ml totali) e scioglierci il lievito assieme allo zucchero.
Nella coppa di una planetaria versare tutta l’acqua compresa quella in cui è stato sciolto il lievito e procedere con l’aggiunta poco per volta della farina, poi il sale e l’olio impastando il tutto sin dall’inizio con il gancio.

Impastare bene per diverso tempo ovvero tra i 5 ed i 10 minuti.
Quando l’impasto sarà liscio e si staccherà via facilmente dal gancio prenderlo e porlo sul proprio tavolo da lavoro per continuare ad impastarlo leggermente dandogli la forma di un bel panetto.
Porre un poco di farina sul fondo della coppa della planetaria ed adagiarci sopra il panetto, coprire il tutto con un telo leggero e mettere a lievitare in un posto buio lontano da correnti di aria ed al caldo.
Lasciare lievitare fino al raddoppio quindi porre sul proprio tavolo da lavoro l’impasto dividendolo in parti uguali, 4 nel nostro caso, stendendole una ad una con un mattarello leggermente infarinato.
Preparare i calzoni con la farcitura scelta, nel nostro caso mozzarella, funghi (champignon) già cotti e conditi precedentemente e prosciutto cotto.

Passato il tempo accendere il forno regolandosi in base alle caratteristiche del proprio, nel nostro caso elettrico ventilato a massima temperatura (220°).
Attendere che il forno abbia raggiunto la temperatura adatta prima di infornare quindi procedere con la cottura.

Il Barba trucco 
Se non si utilizza subito tutta la pasta la si può congelare in sacchetti di plastica per alimenti ed il giorno prima dell’utilizzo farla scongelare in frigorifero quindi porla poco prima dell’utilizzo fuori dal frigorifero per usarla a temperatura ambiente.
Annunci
Pizza

Pizza integrale alla Blade maniera!

Blade, il mio compagno, ormai ha preso il via a preparare la pizza e chi lo ferma più nel farla mentre nessuno ferma me nel mangiarla….
Integrale poi è davvero molto buona e devo dire di essere rimasta sorpresa di quanta pizza sarei capace di mangiare, fino a scoppiare!
Vi mostro una carrellata di tutti i gusti fatti sino ad ora, a voi l’ardua sentenza di scegliere il vostro preferito.

Wurstel/Patate con rosmarino/Mozzarella


Ingredienti per 3 teglie rettangolari di misura 30 cm x 40 cm: 

600 gr di farina 00
500 ml di acqua tiepida
400 gr di farina integrale
100 ml di olio evo
10 gr di lievito di birra fresco (cubetto)
10 gr di sale fino
1 cucchiaino di zucchero semolato

Procedimento:
In un pentolino far intiepidire un poco di acqua (prelevata dai 500 ml totali) e scioglierci il lievito assieme allo zucchero. 
Nella coppa di una planetaria versare tutta l’acqua compresa quella in cui è stato sciolto il lievito.
Procedere con l’aggiunta poco per volta della farina gradualmente, poi il sale e l’olio impastando il tutto sin dall’inizio con il gancio.

Far lavorare la planetaria per diverso tempo, ovvero tra i 5 ed i 10 minuti.
Quando l’impasto sarà liscio e si staccherà via facilmente dal gancio, prenderlo e porlo sul proprio tavolo da lavoro per continuare a lavorarlo dandogli la forma a panetto.
Ungere con dell’olio la coppa della planetaria (pulita) ed adagiarci sopra il panetto, coprire il tutto con la peliccola trasparente per alimenti e mettere a lievitare in un posto buio lontano da correnti di aria.
Noi siamo soliti mettere la coppa all’interno del microonde con la lucina accesa che scalda ma non cuoce, coprendolo tutto intorno e davanti allo sportello, con un plaid caldo.
Lasciare lievitare fino al raddoppio.
Più lieviterà e meglio sarà difatti noi facciamo lievitare gli impasti diverse ore.
Porre sul proprio tavolo da lavoro l’impasto dividendolo in parti uguali, 4 nel nostro caso, stendendole una ad una con un mattarello leggermente infarinato.
Mettere ogni parte di pasta stesa in una teglia ciascuna ed allargarla con i polpastrelli delle mani fino a farle raggiungere i bordi.
Rimettere ognuna di esse a lievitare sempre in un posto caldo, non meno di un’orae ed anche molto di più.
Quindi condirla come meglio la si preferisce, ricordarsi che la mozzarella tende a seccarsi se messa in cottura da subito, pertanto va aggiunta solo poco prima di estrarre la pizza dal forno.
Passato il tempo accendere il forno, nel mio caso elettrico ventilato a massima temperatura (220°per noi).
Cuocere una pizza per volta, sulla griglia più bassa del forno.

NB:
Se non si utilizza subito tutta la pasta la si può congelare in sacchetti di plastica per alimenti ed il giorno prima dell’utilizzo farla scongelare in frigorifero, per poi usarla a temperatura ambiente.
     Ecco i vari gusti proposti sino ad oggi dalla BladePizzeria!

Crostino: Prosciutto cotto e Mozzarella!
Margherita con Bufala!
Boscaiola con Prosciutto crudo/Salsiccia/Funghi/Mozzarella!
Boscaiola: Salsiccia/Funghi/Mozzarella !
Pizza

Pizza pizza ed ancora pizza, impasto diretto fatto con la planetaria: in cucina per noi oggi c’è il mitico Blade ^_^

Buondì mondo! Adoro pasticciare dolci ma anche i salati si sono ritagliati un loro degno spazio in questo blog, pertanto non potevo non pubblicare la pizza di Blade….
Che devo dirvi? La adoro!!! Qui la vedete con vari condimenti, la ricetta dell’impasto è sempre la stessa, ma ogni volta è più buona… e bravo Blade!

Ingredienti (con questa dose a noi vengono 4 teglie rettangolari di misura 30 cm x 40 cm): 1 kg di farina 00-100 ml di olio evo Dante-500 ml di acqua tiepida-1 presa di sale (circa 10 gr)-1 cubetto di lievito (il classico che si trova nel banco frigo dei supermarket)-1 cucchiaino di zucchero semolato.
Ingredienti a piacere per il condimento ma nel nostro caso: 
  1. Prosciutto cotto-mozzarella-patate condite con olio, sale e rosmarino.
  2. Broccoletti ripassati e mozzarella per metà e per l’altra metà zucchine (condite precedentemente con olio e sale) e mozzarella.
  3. Passata di pomodoro-pachino-provola affumicata-zucchine non condite.
  4. Passata di pomodoro-mozzarella-melanzane precedentemente grigliate e condite con olio e sale.
  5. Mozzarella di bufala e zucchine non condite, in teglia rotonda di diametro 30 cm.

Procedimento: In un pentolino far intiepidire un po di acqua (prelevata dai 500 ml totali) e scioglierci l’intero cubetto assieme allo zucchero. Nella coppa di una planetaria versare quindi tutta l’acqua compresa quella in cui è stato sciolto il lievito e procedere con l’aggiunta poco per volta della farina gradualmente, poi il sale e l’olio impastando il tutto sin dall’inizio con il gancio.

Impastare bene per diverso tempo ovvero tra i 5 ed i 10 minuti.
Quando l’impasto sarà liscio e si staccherà via facilmente dal gancio prenderlo e porlo sul proprio tavolo da lavoro per continuare ad impastarlo leggermente dandogli la forma di un bel panetto.
Porre un poco di farina sul fondo della coppa della planetaria (o di un’altra ciotola capiente) ed adagiarci sopra il panetto, coprire il tutto con un telo leggero e mettere a lievitare in un posto buio lontano da correnti di aria.
Noi siamo soliti mettere la coppa all’interno del microonde (spento ovviamente) coprendolo tutto intorno e davanti allo sportello, con dei canovacci.
Lasciare lievitare fino al raddoppio quindi porre sul proprio tavolo da lavoro l’impasto dividendolo in parti uguali, 4 nel nostro caso, stendendole una ad una con un mattarello leggermente infarinato.
Mettere ogni parte di pasta stesa in una teglia ciascuna quindi se necessario allargarla con i polpastrelli delle mani fino a farle raggiungere i bordi della teglia. 
Rimettere ognuna di esse a lievitare sempre in un posto buio lontano da correnti di aria per almeno un’ora (o anche di più) quindi allo scadere del tempo condirla come meglio la si preferisce (la mozzarella tende a seccarsi se messa in cottura da subito pertanto va aggiunta poco prima di fine cottura).
Passato il tempo accendere il forno regolandosi in base alle caratteristiche del proprio, nel nostro caso elettrico statico tutto ventilato a massima temperatura (220°) una pizza per volta che verrà messa a cuocere sulla griglia più bassa del forno (l’ultima partendo dal basso).
Attendere che il forno abbia raggiunto la temperatura adatta prima di infornare quindi procedere con la cottura.
Se non si utilizza subito tutta la pasta la si può congelare in sacchetti di plastica per alimenti ed il giorno prima dell’utilizzo farla scongelare in frigorifero quindi porla poco prima dell’utilizzo fuori dal frigorifero per usarla a temperatura ambiente.

NB: Per meglio capire cosa sia il procedimento ad impasto diretto vi invitiamo a consulatre questo link che noi abbiamo trovato molto interessante:
Buon Appetito da Blade!!!!
Pizza

Pizziamo?! La nostre 3 pizze ovvero prove generali con il nuovo Barba-forno!

Buona domenica a tutti! Oggi proponiamo alcune pizze fatte da noi e cotte nel nuovo forno, tempo fà invece in questo post:

http://barbapasticcetti.blogspot.it/search/label/Pizza

avevamo utilizzato l’impasto fatto da una mia amica rumena e la pizza era venuta buonissima! 
Stavolta l’impasto lo abbiamo fatto noi ed ecco il risultato….ottimo!!!! Ihihihi la margherita in cottura si è un poco ritirata!
Zucchine-pachino-scamorza-p.cotto!
Ingredienti per 2 pizze rettangolari: 500 kg di farina (abbiamo scelto quella ideale per la pizza)-290 ml di acqua-1 cubetto di lievito-10/15 gr di sale-10 gr di zucchero. NB: Con queste dosi ce ne sono venute due, mentre per la terza pizza, fatta in un’altro giorno abbiamo dimezzato le dosi.
Ingredienti per la farcitura di 3 pizze che vedete in foto: zucchine medie-pomodori pachino-scamorza- fettine di prosciutto cotto-Patata media-mozzarelle piccole-rosmarino q.b.-1/2 barattolo di passata di pomodoro-olio evo Dante q.b.-sale q.b.-origano q.b.  

Procedimento: In un pentolino mettere a scaldare  un pò di acqua giusto il tempo di stiepidirla e versarla in una ciotolina assieme allo zucchero e al cubetto di lievito fino al suo completo scioglimento.


Sul piano da lavoro porre la farina ed aggiungere il sale ed il lievito sciolto e tutta l’acqua, impastare per bene con le mani fino a quando si staccherà da esse facilmente, per una decina di minuti. Lasciar lievitare l’impasto, messo dentro una ciotola capiente e coperto con un panno morbido per almeno 3 ore. Se è inverno, si può mettere vicino a fonti di calore come i termosifoni così lievita anche prima e di più!
Dopo aver ripreso l’impasto, lavorarlo fino a farlo diventare liscio e stendere con il mattarello infarinato sul proprio tavolo da lavoro, la quantità di pasta necessaria per 1 pizza.
Ungere leggermente la teglia con olio e porvi la pizza stesa facendola aderire bene lungo i bordi della teglia.
Procedere con la farcitura.
Le zucchine noi le abbiamo lavate ed asciugate, tolto le estremità e passate in un passa verdure con lama per forma a fiammifero. Il prosciutto cotto tagliato a pezzetti così come la scamorza e le mozzarelle, la patata pelata e e passata metà nel mixer e metà nel passa verdure con lama sempre per forma a fiammifero.
Zucchine e patate sono state condite con olio e sale.
In tutte e 3 le pizze vanno prima messi: la passata di pomodoro condita con olio e sale, le zucchine, le patate ed il rosmarino, i pomodori pachino, il rosmarino e solo circa un paio di minuti prima della fine cottura vanno aggiunte le mozzarella, il prosciutto e la scamorza (che se cotte troppo si seccano).
Per la temperatura noi avendo il forno elettrico, lo abbiamo regolato su Statico tutto ventilato alla massima temperatura (il nostro raggiunge i 250°) per nemmeno 10 minuti! Wow un portento!!! Buona Barba pizza!

Margherita!
Patate rosmarino-zucchine e mozzarella!

Pizza

Pizza alla "Rumena" con mozzarella, carciofini e salsiccia! Ed il nuovo Barba forno inizia così la sua avventura!

Amiche ed amici carissimi è con somma gioia che presentiamo questa pizza soprannominata alla “Rumena” in quanto l’impasto ci è stato dato dalla mia amica/collega…la famosa a cui ogni settimana, come ormai sapete, porto un dolcetto!

Purtroppo non sò dirvi le quantità in quanto questa che è dato a noi, era una parte dell’impasto totale! La mia amica rumena mi ha spiegato che è usanza farlo in varie forme, a ciambella, a bombetta, a cannolo, ripieno oppure no per poi friggerlo fino alla doratura e spolverizzarlo con zucchero a velo o zucchero semolato. E’ un’impasto lievitato ma dal retrogusto dolce per la presenza dello zucchero seppur in minima quantità.
Poichè però alla fine è molto simile a quello della nostra pizza italiana, noi lo abbiamo usato così ed abbiamo inaugurato con esso, anche il forno nuovo! 
Benvenuto Barba forno, faremo tante cose insieme ^.^

Ingredienti per una pizza tonda: pasta lievita q.b.-1 fiordilatte medio-1 barattolino di carciofini sott’olio-2 salsicce piccole-Olio evo Dante-sale q.b.

Procedimento: con l’aiuto di un mattarello stendere sul proprio piano da lavoro, il panetto di pasta lievita ed una volta ottenuta una forma tonda metterla in una teglia da forno.

Gradite la Barba pizza ^.^

Oliare la base della pasta leggermente e disporre sopra, coprendola interamente ma lasciando un pò di spazio vicino vuoto il bordo, con i carciofini tagliati a pezzettini, le salsicce sbriciolate (con le mani) ed un pò di sale quà e là.Infornare seguendo la temperatura e le caratteristiche del vostro forno! Nel frattempo tagliare a dadini piccoli la mozzarella e a circa 2/3 minuti dalla fine della cottura, spargerli qua e là in maniera omogenea.
Terminare la cottura e servire subito!

Il nuovo Barba forno!!!