Salato: ricettine sfiziose e deliziose, Salato:secondi piatti

Cotolotte di melanzane ripiene e fritte!

Innanzitutto Buon Anno 2017 e Buona Epifania!
Era da molto che volevo fare le cotolette di melanzane fritte.

Sembrano dei super panini ripieni e devo dire così estremamente golosi da creare dipendenza!
Il mio compagno ed io lo ammetto, ci siamo leccati i baffi.
Per la ricetta mi sono affidata a questo blog:
Ingredienti:
1 melanzana oblunga molto grande
fette di scamorza q.b.
fette di mortadella con pistacchi q.b.
sale fino q.b.
farina 00 q.b.
pane grattugiato fatto in casa q.b.
olio di semi di arachide q.b.
2 o 3 uova medie
Procedimento:
Lavare bene e tagliare le estremità alla melanzana, quindi da essa ricavare fettine alte circa 1/2 cm ed 
ovviamente in modo che siano di numero paro perchè andranno accoppiate.
Tagliare la scamorza a fettine rotonde con l’aiuto di un coppa pasta oppure comprare direttamente le fettine già pronte, fare lo stesso con la mortadella in modo che siano della stessa misura.
Mettere una fettina di scamorza su una fettina di melanzana, quindi porvi sopra una fettina di mortadella ed infine una fettina di melanzana.
Ripetere queste operazione sino alla fine delle melanzane.
Sbattere le uova in una scodella assieme al sale fino.
Passare ogni cotoletta dapprima nella farina poi nelle uova, assicurandosi che siano ben intinti i bordi ed infine nel pane grattugiato con cui andranno sigillate bene passandole accuratamente in esso, in modo che in cottura non fuoriesca la farcitura.
Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ottimale, adagiarvi dentro una o due cotolette a volta, dipende dalla grandezza del tegame che si usa.
Se non si ha il termometro adatto per misurare la temperatura, si può tranquillamente utilizzare uno stuzzicadenti immerso nell’olio, si dovranno formare le bollicine attorno ad esso. 
Friggerle bene da ambo le parti e quando dorate scolarle, poggiarle su carta assorbente da cucina per poi servirle dopo averle fatte riposare una decina di minuti.
Buon Barba appetito!
Annunci
Salato:secondi piatti

Parmigiana di melanzane grigliate!

Era da molto che volevo fare la Parmigiana di melanzane ma non la classica friggendole, bensì la versione più light, quindi grigliandole.
Spazzolata per cena una bella porzione a testa, è stato un ottimo pasto completo e poichè noi essendo  in due, è avanzata metà della teglia che ho provveduto a congelare in freezer per gustarla nuovamente più in là.


Ingredienti per una teglia da 28 cm x 26 cm e 3 cm di altezza:
4/5 foglie di basilico fresco
2 melanzane oblunghe grandi
2 mozzarelle piccole
1 lattina grande di pomodori pelati
1 decina di pomodorini pachino
1 decina di fettine sottili di provolone dolce
1 cucchiaino di zucchero
1 carota piccola
1 costa piccola di sedano 
1 mazzetto di prezzemolo fresco
1/2 scalogno piccolo
sale fino q.b
olio evo
parmigiano reggiano in abbondanza
Procedimento:
Mettere a scaldare sul fornello a fiamma medio/alta, una bistecchiera antiaderente, di quelle per grigliare la carne.
Nel frattempo lavare ed asciugare le melanzane, tagliarle a fettine nel senso della lunghezza non molto spesse e grigliarle su ambo i lati.
Una volta terminata questa fase, farle raffreddare e preparare intanto il sugo.
In un tegame mettere a soffriggere in un fondo di olio evo, un trito finissimo di carota, sedano e scalogno, far imbiondire quest’ultimo quindi versarvi i pelati schiacciandoli con le mani ed i pachino tagliati a pezzetti ed aggiungere un cucchiaino di zucchero per eliminare l’acidità dei pomodori.
Cuocere sino a quando il sugo diventerà abbastanza denso e verso fine cottura salare.
Ricoprire il fondo di una teglia da forno, con del sugo quindi alternare melanzane, fettine di mozzarella e di provolone e cospargere con parmigiano, ricoprire il tutto con il sugo e ricominciare l’alternanza di ingredienti.
Sull’ultimo strato che dovrà essere di melanzane, versare basilico e prezzemolo tritati e cospargere con abbondante parmigiano ed un filo di olio evo.
Cuocere sino a far restringere un poco il sugo e preparare le porzioni nei piatti, cospargere con altro parmigiano reggiano grattugiato e servire.

Salato:secondi piatti

Alette di pollo speziate e patate!

A Blade quanto piacciono le alette di pollo, di cui è un divoratore seriale…
Diverse volte sua mamma ce le regala da insaporire e cucinare, sapendo di farci cosa gradita ed eccole qui pronte in poco tempo e con il minimo sforzo!
A noi piacciono molto le spezie e pertanto ho pensato di utilizzarle così.


Ingredienti:
alette di pollo

patate
sale fino
olio di semi di girasole
paprika dolce
paprika affumicata
insaporitore misto per carni
zenzero fresco grattugiato
curry in polvere
curry in crema
pepe nero macinato
vino bianco secco

Procedimento:
In una ciotola mettere le alette di pollo e condirle con tutti gli ingredienti (tranne il vino) in dosi a scelta a seconda del gusto personale.
Sbucciare le patate, tagliarle a fettine o a dadini non troppo grandi metterle in una ciotola e condirle nello stesso modo delle alette.
Attendere 2/3 ore girando di tanto in tanto sia le patate che le alette.
Io preferisco condire le alette e le patate separatamente ed unirle in padella solo dopo che si è insaporito tutto per bene, ma si può anche condirle tutte assieme.
Passato il tempo porre il tutto in un tegame largo e basso e cuocere a fuoco medio con coperchio, girando ogni tanto.
Verso fine cottura versare un poco di vino bianco e farlo sfumare quindi servire nei piatti.

Salato:secondi piatti

Pomodori ripieni di tonno e formaggio cremoso!

Ebbene l’estate è da me mal sopportata in quanto a Roma c’è davvero troppa umidità e sfido chiunque a dire che sia bello il caldo quando il solo respirare, fa sudare…

Ma pur odiando utilizzare il forno in questo periodo, vengo però richiamata a sè in quanto ai pomodori non posso rinunciare, quelli ripieni mi fanno impazzire!

Ingredienti:
pomodori tondi da riso
patate a pasta gialla
prezzemolo tritato fresco 
basilico tritato fresco 
olio evo
sale fino
pepe nero macinato
formaggio cremoso fresco tipo Philadelphia
tonno al naturale
capperi sotto sale
Procedimento:
Pelare le patate, tagliarle a fettine e condirle con olio, sale, pepe, basilico e prezzemolo tritati e lasciarle insaporire in una ciotola.
Nel frattempo lavare i pomodori tagliarli orizzontalmente nella parte alta e tenere le calottine così ottenute.
Scavarli e sciacquarli sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali semini rimasti quindi tamponarli, oliarli, salarli e peparli sia fuori che dentro e fare lo stesso con le calottine.
In una ciotolina mettere sia il formaggio cremoso che il tonno scolato bene e mescolare per formare una crema morbida.
Tritare finemente i capperi precedente sciacquati sotto acqua corrente ed asciugati, unirli alla crema assieme anche al basilico ed al prezzemolo tritati.
Tenere il composto in frigorifero per ora.
Prendere i pomodori e disporli in una teglia assieme alle patate e cuocere in forno preriscaldato a 170°/180° fino a completa cottura.
Quando tiepidi farcirli con la crema creata prima e servirli.
NB:
Io ho cotto i pomodori ma ovviamente si possono gustare anche crudi se si vuole.
Salato:secondi piatti

Caponata finger food di Blade!

Il mio compagno ormai è a conoscenza di quanto io adori la caponata, assaggiata la prima volta quando la fece sua madre.
Me ne sono innamorata e così lui quando si mette ai fornelli soddisfa le mie golosità!
Uno dei miei piatti preferiti in quanto adoro i sapori agrodolci.

Ingredienti:
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 bicchiere di acqua tiepida
1 scalogno piccolo
1/2 bicchiere di aceto di vino bianco
pomodori rossi da sugo
sedano
melanzane oblunghe viola
olive verdi denocciolate

pepe nero da macinare
olio evo
sale fino
capperi 
gallette al riso e mais 
Procedimento:
In una padella antiaderente capiente versare: melanzane, pomodori, sedano, cipolla, tagliato il tutto a pezzettoni, i capperi e le olive tagliate a rondelle.
Condire con olio evo, pepe nero macinato ed aggiungere un bicchiere colmo di acqua tiepida quindi salare.
Lasciare cuocere a fuoco medio con coperchio fino a quando gli ortaggi non saranno ammorbiditi.
Poco prima della fine della cottura, aggiungere un cucchiaio di zucchero e 1/2 bicchiere di aceto di vino bianco e far sfumare.
Spegnere ed impiattare subito servendo la caponata su una galletta di mais e riso per un simpatico finger food, adatto anche ad un buffet salato.

Salato:secondi piatti

Zuppa con seppioline, piselli e patate!

Che bello quando in casa a cucinare si è in due e ci si dividono le pietanze da preparare.
Io per il dolce e lui per il salato ma siamo anche intercambiabili e sgomitiamo nella cucina quando siamo all’opera entrambi.
In questa occasione ha fatto tutto lui ed io a fine pasto mi sono congratulata per l’ottimo piatto da bis!

Ingredienti tutto q.b.:
seppioline pulite
patate
pisellini fini
porro
concentrato di pomodoro
brodo vegetale
peperoncino in polvere
prezzemolo tritato
olio evo

Procedimento:
Portare a bollore il brodo vegetale.
Mettere in un tegame il porro (tritato finemente) con l’olio e farlo dorare quindi aggiungere le seppioline, il concentrato di pomodoro, il prezzemolo ed un bicchiere di brodo. 
Far cuocere circa 10 minuti ed aggiungervi i piselli, le patate tagliate a piccoli tocchetti, il restante brodo e far cuocere il tutto a fiamma moderata. 
Verso fine cottura aggiungere il peperoncino nella quantità desiderata.
Terminare la cottura e servire caldo magari accompagnato da delle buone fettine di pane abbrustolite.

Salato:secondi piatti

Rollè di vitello con salsina golosa!

Quando il mio compagno Blade si mette in cucina c’è sempre da ben sperare e difatti i risultati non deludono mai!
Questo rollè era davvero buono ed è piaciuto anche agli invitati che si sono leccati i baffi.
Ho dimenticato di scattare la fotografia alle fettine con sopra la salsina ma ve le mostro senza, per farvi comunque vedere l’effetto colorato al loro interno.

Ingredienti: 
carne di vitello da rollè
carota
costa di sedano
fettine di mortadella
uova
erba cipollina fresca
olio evo
vino bianco
sale fino
misto per soffritto (sedano, carota e cipolla)
brodo vegetale
rametti di rosmarino fresco
burro

Procedimento:
Pelare la carota e lessarla sino quasi a fine cottura.
Lavare una costa di sedano e tagliarne le estremità.
Srotolare la carne ed appiattirla bene fra due fogli di carta da forno con il batticarne.
Con le uova, il sale e l’erba cipollina tritata finemente, fare una frittatina sottile e grande quanto il diametro della carne.
Ricoprirla con una fetta di mortadella poi con la frittatina ed una ulteriore fettina di mortadella.
Al centro mettere il sedano e la carota.
Oliare e salare leggermente l’intera superficie quindi arrotolare su se stesso il rollè ed in modo che non fuoriesca nulla.
Chiuderlo bello stretto con la classica retina per carne o con lo spago per alimenti.
In un tegame capiente mettere il misto per soffritto tritato finissimo su un fondo di olio evo e far dorare il tutto.
Aggiungervi un mestolo di brodo caldo, il rollè ed i rametti di rosmarino.
Farlo rosolare da un lato e dall’altro, aggiungendovi mestoli di brodo ogni qualvolta si assorbirà.
Verso fine cottura versare il vino e farlo sfumare quindi prelevare il sughetto filtrandolo, che si sarà formato e metterlo in un tegamino.
Quando tiepido tagliare il rollè a fettine ed adagiarle su un piatto.
Aggiungere al sughetto, una noce di burro di burro e farlo sciogliere completamente quindi versare la salsina ottenuta sulle fettine di rollè, precedentemente riscaldate.