Dolci morbidi varie forme

Torta con confettura di albicocche ed Auguri Papà!

Innanzitutto Auguri a tutti i Papà ed ovviamente ai mitici Barbapapà che tanto amo!
La torta che ho preparato per il mio adorato Papà detto Pipo, la pubblicherò più avanti.
Questo invece è stato un altro esperimento con la mia amica Ros, una torta soffice e golosa, ma al tempo stesso velocissima e di facile esecuzione.
La ricetta è stata prelevata da questo blog:
http://blog.giallozafferano.it/golosofia/torta-morbida-marmellata-albicocche-ricetta-soffice/


Ingredienti:
2 uova medie a temperatura ambiente
120 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
120 gr di zucchero semolato
60 gr di farina 00
60 gr di fecola di patate
9 gr di levito in polvere per dolci
8/10 cucchiai di confettura di albicocca
1/2 succo di limone
latte a temperatura ambiente q.b.
1 pizzico di sale fino
zucchero a velo vanigliato q.b

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico a 180°.
Montare con le frustine elettriche, il burro con lo zucchero sino ad ottenere un composto spumoso e cremoso.
Aggiungere le uova una per volta continuando a montare, quindi la farina ed il lievito setacciandoli, il succo di limone, il sale fino ed il latte per ultimo, in modo da verificare quanto metterne in base alla consistenza più o meno densa dell’impasto.
Ottenuto un bel composto morbido ed omogeneo (ma non liquido) versarlo in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato.
Versaci sopra cucchiaiate abbondanti di confettura, distribuendole su tutta la superficie.
Infornare e cuocere, ha impiegato circa una mezz’ora.
Quando cotto, far raffreddare il dolce nello stampo ma fuori dal forno quindi prelevarlo e porlo su un piatto da portata, spolverizzarlo infine con zucchero a velo.

Dolci morbidi varie forme

Torta rovesciata all’ananas con uvetta!

La ricetta per questa golosità me la diede una mia (purtroppo attualmente) ex collega ovvero Maria Domenica!

Dico purtroppo perchè fino ad un paio di anni fa, lavoravo con lei in una sede diversa da quella attuale e lei invece è stata spostata in un’altra ma ci sentiamo comunque telefonicamente per aggiornarci sulle rispettive vite.

Ingredienti:
5 uova medie a temperatura ambiente
200 gr di zucchero semolato
200 gr di farina 00 setacciata
100 gr di burro a temperatura ambiente
3 cucchiai di zucchero semolato per fare il caramello
1 limone grande
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 confezione di ananas sciroppate a fette, misura media
uvetta q.b.
Procedimento: 
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico a 170°.
Mettere in ammollo l’uvetta in acqua che sarà stata fatta arrivare al bollore, scolarla ed asciugarla dopo 15 minuti.
Montare le uova e lo zucchero con le frustine elettriche, aggiungere il burro, la scorza grattugiata finemente del limone, la farina ed il lievito setacciando entrambi.
Montare bene sino ad ottenere un composto omogeneo e mediamente denso, cospargere con l’uvetta e girare a mano con un cucchiaio.
All’interno di un pentolino sul fornello a gas, sciogliere 3 cucchiai di zucchero con 1 bicchiere circa di acqua sciroppata contenente le ananas fino ad ottenere un caramello ben colorito. 
Appena pronto versarlo sul fondo di uno stampo foderato con carta da forno, disporci quindi sopra le fette di ananas.
Versare tutto il composto e livellarlo per bene con una spatola, infornare e far cuocere sino a completa cottura, farla raffreddare fuori dal forno.
Una volta fredda, prelevarla dallo stampo, togliere la carta da forno, girarla e metterla su un piatto da portata et voilà.
Volendo si possono fare anche delle mono tortine in stampini piccoli di diametro uguale alle fettine di ananas, è un’idea carina e sfiziosa!

Dolci morbidi varie forme

Torta agli agrumi con farina di riso!

Esperimento con la mia migliore amica Ros, che risale a qualche mese fa ma ricordo che piacque moltissimo sia a noi che ai nostri mitici compagni nonchè amicissimi fra loro!
La ricetta l’abbiamo presa da questo blog della blogger Monica Pennacchietti:
http://lemporio21.blogspot.it/
Sofficissima e profumatissima oltretutto leggera in quanto vi è la farina di riso che adoro ed ha pochissimo lievito.


Ingredienti:
250 gr di farina di riso
150 gr di zucchero semolato
100 ml di olio di semi di girasole
8 gr di lievito in polvere per dolci
3 uova medie a temperatura ambiente
1 arancia piccola
1 limone piccolo
1 pompelmo piccolo
1 pizzico di sale fino
zucchero a velo vanigliato q.b.

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso a 170°, elettrico con funzione statico .
Grattugiare la scorza di tutti e tre gli agrumi dopo averli lavati ed asciugati bene.

Spremerli tutti in un’unica ciotola e per ora mettere da parte il succo ottenuto.
Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve soda con un pizzico di sale fino, conservarli nel frigorifero.
Montare con le frustine elettriche e non meno di cinque minuti, i tuorli con lo zucchero o comunque fino a quando il composto sarà bello spumoso.
A questo punto aggiungervi l’olio di semi, le scorze grattugiate in precedenza ed un poco di sale fino e riprendere a montare per altri due/tre minuti.
Unire la farina al lievito versandoli nel composto alternandolo di volta in volta al succo degli agrumi, mescolare a mano con una spatola.
Una volta ottenuto un composto senza grumi, riprendere gli albumi dal frigorifero ed aggiungerli poco per volta incorporandoli con una spatola, con movimenti dall’alto verso il basso e delicatamente per non farli smontare.
Quando sarà tutto ben amalgamato, versarlo in una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata.
Cuocere sino a leggera doratura esterna, nel nostro caso ci sono voluti circa 35/40 minuti.
Quando il dolce sarà pronto, farlo raffreddare nello stampo ma fuori dal forno e quando freddo, estrarlo per porlo su un piatto da portata.
Spolverizzarlo infine con abbondante zucchero a velo.

Dolci morbidi varie forme, San Valentino

Torta a forma di doppio cuore!

Ieri è stato San Valentino festa degli innamorati, ma io pur non andando in locali, pizzerie o ristoranti ho comunque voluto rendere onore al mio Amore per il mio compagno.
Nonostante le difficoltà, nell’arco degli anni passati, dovute soprattutto alla lontananza, eccoci comunque qui uniti più di prima.
Voglio estendere i miei Auguri a tutti ed in particolar modo all’Amore in tutte le sue forme, verso persone, animali,  piante o per una qualsiasi cosa che ci faccia sentire vivi!


Ingredienti:
250/300 gr di cioccolato fondente non amaro

170 gr di farina 00
170 gr di zucchero semolato
100 gr di zucchero di canna
100 gr di cioccolato bianco
90 gr di semola rimacinata di grano duro
80 gr di farina integrale
3 uova medie a temperatura ambiente
3 cucchiai di farina di cocco disidratato
2 tazzine di latte a temparatura ambiente
1 tazzina di olio di semi di girasole
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale fino
ghiaccia reale bianca q.b.
cuoricini rossi di zucchero q.b.

Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 170°.
Separare gli albumi dai tuorli e versare i primi in una ciotola, montarli con le frustine elettriche a neve ferma con un pizzico di sale fino, quindi riporli in frigorifero.
In un’altra ciotola mettere i tuorli, lo zucchero e la tazzina di olio e montare con le frustine elettriche a velocità media per amalgamare tutto.
Versare le tre farine setacciando quella 00, aggiungervi il lievito, la farina di cocco ed infine le due tazzine di latte e riprendere a montare per ottenere un composto senza grumi.
Aggiungere gli albumi incorporandoli con una spatola, con movimenti dall’alto verso il basso, per non farli smontare.
Versare il composto in due stampi a forma di cuore di diversa misura, precedentemente imburrati ed infarinati ed infornare ma cuocere prima il dolce più grande poi il piccolo.
Quando cotti farli raffreddare fuori dal forno prima di prelevarli dagli stampi.
Metterli su una gratella con sotto un foglio di carta da forno.
Sciogliere il cioccolato fondente, io l’ho fatto col microonde nella Coco Choc della Silikomart, graditissimo regalo ricevuto da una precedente collaborazione con questa fantastica casa produttrice di stampi in silicone.
Ancora caldo versarlo prima su un dolce poi sull’altro assicurandosi di farlo colare bene lungo tutti i bordi, il cioccolato che scenderà rimarrà sul foglio di carta da forno e lo si potrà riutilizzare riversandolo sul dolce qualora fosse rimasta qualche parte scoperta oppure facendone dei cioccolatini.
Stenderlo bene con un coltello a lama liscia, far asciugare il tutto a temperatura ambiente (se non fa eccessivamente caldo) e nel frattempo preparare i cuori ottenendoli sciogliendo il cioccolato bianco versato in appositi stampini e farli asciugare in frigorifero.
Preparare la ghiaccia reale e questo è il link del mio blog, con la spiegazione:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/search/label/Ghiaccia%20reale
Posizionare il cuore grande sul piatto da portata ed attaccarvi sopra al centro il cuore piccolo con un poco di ghiaccia reale fra i due, per fare da collante.
Decorare a piacere utilizzando la ghiaccia reale messa in una sac a poche, i cuoricini rossi e quelli di cioccolato bianco.

Dolci morbidi varie forme, I Dolci di Rosy

Brioches alla ricotta di pecora, morbide delizie!

Altro esperimento culinario dolciario con la mia amica Ros, davvero ben riuscito.
Morbide Briochine adatte alla colazione o per una golosa merenda, ottime se scaldate.
La ricetta l’ha scovata lei in un blog ed è stato amore a prima vista!
Il link è il seguente:
http://blog.giallozafferano.it/valeriaciccotti/brioche-alla-ricotta-velocissime-senza-burro/

Ingredienti:
250 gr di farina 00
125 gr di ricotta di pecora
100 gr di zucchero semolato
50 ml di latte a temperatura ambiente
1 uovo medio a temperatura ambiente
1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
granella di zucchero
scorza grattugiata di 1 limone
altro latte q.b. per spennellare

Procedimento:
In una ciotola unire insieme tutti gli ingredienti tranne la granella di zucchero e lavorarli sino ad ottenere un panetto omogeneo che dovrà staccarsi facilmente dalle mani.
Se dovesse essere necessario, aggiungere della farina in più oltre a quella prevista dalla ricetta ovvero sino a quando il composto non sarà più appiccicoso.
Rivestire una teglia con la carta da forno ed infarinarsi leggermente le mani.
Prelevare dal panetto quantità di pasta a piacere con cui formare dei salsicciotti che andranno arrotolati su se stessi tipo a formare delle girelle.
Posizionare le brioches sulla teglia, distanziandole le une dalle altre in modo che in cottura crescendo non si attacchino, spennellarle tutte con il latte e cospargerle con la granella di zucchero.
Cuocere in forno già caldo a 170°, nel nostro caso elettrico con funzione statico.
Ci vorrà circa una quindicina di minuti ma regolarsi a seconda delle caratteristiche del proprio forno.
Più saranno piccole e più ne verranno, a noi ne sono venute nove.

Buon Barba Appetito!

Dolci morbidi varie forme

Dolce marmorizzato al cacao, con cioccolato!

Tornano sugli scaffali del supermercato, cioccolate e cioccolatini, dopo la pausa estiva ed ecco qui un dolcetto, anzi due, uno dei quali l’ho regalato alla mamma di Blade.

Dall’effetto “marmorizzato” grazie al cacao ed arricchito da pezzetti di cioccolato.
La ricetta è per un solo dolcetto, per cui ho ripetuto stessi ingredienti e medesimo procedimento anche per il secondo.

Ingredienti per un dolcetto:
500 gr di farina 00
300 gr di zucchero semolato
150 gr di burro a temperatura ambiente
100 gr di cioccolato al latte
3 uova medie a temperatura ambiente
2 cucchiai pieni di cacao zuccherato, in polvere
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 bicchiere colmo di latte a temperatura ambiente


Procedimento:
Accendere subito il forno, nel mio caso con funzione statico, a 170°.
In una ciotola con le frustine elettriche montare uova, zucchero e burro.

Sempre montando aggiungervi il latte in cui sarà stata sciolta precedentemente la bustina di lievito, quindi versare anche la farina ed il cacao zuccherato setacciando entrambi.
Quando tutto ben amalgamato, versarlo in uno stampo precedentemente infarinato ed imburrato.
Sciogliere metà tavoletta di cioccolata e versarla nell’impasto girandola con il manico di un utensile da cucina, facendo dei cerchi concentrici.
Tagliare a piccoli cubetti l’altra metà della cioccolata e cospargerla sull’impasto.
Infornare e far cuocere sino a completa cottura, nel mio caso circa 45/50 minuti.
Prelevare il dolce dal forno e tirarlo fuori dallo stampo, solo quando del tutto freddo.

Dolcetti facili ed originali vari, Dolci morbidi varie forme

Dorayaki all’aroma mandorla!

Per chi come me da piccola si chiedeva cosa mangiasse il simpatico gattone Blu “Doraemon”, ecco svelato il mistero dopo tanti anni!
I Dorayaki sono dolcetti giapponesi meravigliosi e di facile realizzazione, ovvero consistono in una sorta di piccoli pancakes tondi.
Si uniscono in coppia e si gustano ripieni di una crema che si ottiene da una varietà di fagioli ma qui in Italia li farciamo invece con crema, confettura o Nutella!

Ingredienti:
100 gr di farina 00
50 gr di zucchero semolato
2 uova medie a temparatura ambiente
2 cucchiai di acqua di rubinetto
1 cucchiaino di miele chiaro
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1/2 fialetta di aroma mandorla
zucchero a velo non vanigliato q.b.

Procedimento:
In una ciotola con le frustine elettriche sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la farina setacciandola ed unirvi quindi il miele e l’aroma alla mandorla.
Sciogliere il lievito nell’acqua ed aggiungere questo composto alla pastella ottenuta precedentemente.
Far riposare una buona mezz’ora in frigorifero.
Scaldare una padella anti aderente, io ne ho utilizzata una in pietra lavica, quindi versare un cucchiaio di pastella facendolo semplicemente scivolare sulla padella senza allargarlo o altro.
Farne cuocere anche 3 o 4 a volta, dipende dalla grandezza della padella.
Quando sulla superficie si vedranno delle bollicine, si possono girare i Dorayaki con una paletta piatta.
Dovranno essere belli coloriti su ambo i lati.
Farli raffreddare su un piatto da portata quindi farcirli come meglio si preferisce, io li ho anche spolverizzati con zucchero a velo.

PS:
Per la ricetta ho utilizzato quella contenuta nel blog di Misya:
http://www.misya.info/ricetta/dorayaki.htm
che non prevede l’aroma mandorla, ho apportato pertanto una mia personale modifica.