Carnevale

Cake pops mania, ricettina del riciclo!

Buongiorno mondo!

Oggi simpatica e golosa ricettina del riciclo, i Cake pops, fatti con alcune parti di pan di Spagna avanzato da una torta.
Li avevo già fatti e pubblicati a questo link:

Ingredienti:
plumcake, ciambellone, o altro dolce simile avanzato, nel mio caso pan di Spagna
cioccolata fondente
confettura di fragole
decorazioni varie di zucchero
farina di cocco
farina di mandorle
farina di nocciole
bastoncini per alimenti (li vendono nei negozi di accessori per torte e dolci)

Procedimento:
Sbriciolare con le mani il dolce e metterlo in una ciotola capiente.
Aggiungervi la confettura poco per volta mescolando con un cucchiaio.
Amalgamare bene e quando la consistenza sarà morbida ma non appiccicosa, iniziare a formare delle palline grandi quanto una noce e che andranno poggiate su una placca ricoperta di carta forno.
Con i bastoncini forare ogni pallina nel centro e fino a metà, quindi mettere in freezer la placca con i Cake pops appena creati, per una buona mezz’ora.
Poco prima di tirarli fuori dal freezer, sciogliere il cioccolato fondente.
Prendere un bastoncino ed intingerne la punta nel cioccolato quindi metterlo al centro di una pallina sollevandola e passandola interamente nel cioccolato fuso.
Decorare subito a piacere.
Ripetere tutto ciò sino alla fine delle palline.
Una volta che saranno state tutte decorate, lasciarle asciugare dapprima a temperatura ambiente poi passarle in frigorifero.
Se invece le si fa nella stagione calda, meglio metterle subito in frigorifero saltando l’asciugatura a temperatura ambiente.
Prima di servirle, tirarle fuori dal frigorifero, 5/10 minuti.
Carnevale

Ciambelle fritte e zuccherose!

Seguo da molto il blog di Giovanna Bianco perchè offre sempre vere leccornie!
Così giorni fa vedendo la ricetta delle sue ciambelle mi è venuta voglia di realizzarle.
Come prima volta non è andata male anzi tutt’altro, grazie amica mia per la ricetta!
Il link da cui attingere i suoi preziosi consigli è il seguente:
http://www.pastaenonsolo.it/bombe-krapfen-e-ciambelline/

Ingredienti:
150 gr di manitoba
150 gr di farina 00
60 gr di burro
50 gr di zucchero semolato
25 ml di latte
10 gr di lievito di birra fresco (il cubetto)
5 gr di sale fino
1 uovo medio
1 tuorlo medio
la buccia di un’arancia piccola grattugiata
altro zucchero semolato q.b.
olio di semi di arachide per friggere

Procedimento con planetaria:
Fare un pre impasto utilizzando 50 ml di acqua, 50 gr di farina 00 ed il lievito.
Mescolare tutto e lasciar lievitare 45 minuti circa.
Nella coppa della planetaria versare il preimpasto (che dovrà essere cresciuto e bello poroso) assieme alle restanti farine, allo zucchero, al latte, all’uovo, al tuorlo ed al sale.
Far lavorare il tutto con il gancio, nel mio caso velocità medio/bassa, fino a quando l’impasto si staccherà via facilmente dalla coppa della planetaria.
Lavorarlo leggermente sul proprio tavolo per fargli assumere la forma a panetto e metterlo a lievitare in un posto molto caldo.
Io ho coperto la coppa della planetaria con la pellicola trasparente per alimenti ed avvolta in un caldo plaid di lana, in forno a microonde con la lucina accesa che scalda ma non cuoce.
Quando sarà raddoppiato di volume, riprendere l’impasto ed a questo punto non ho seguito più la sua procedura ma ho semplicemente messo il panetto sul tavolo da lavoro, steso col mattarello e formato delle ciambelle.
Posizionate poi su placche da forno e messe nuovamente a lievitare per più di un’ora, coperte da pellicola trasparente per alimenti, le ho infine fritte, in un tegame largo, in olio caldo arrivato a giusta temperatura.
Se non si possiede il termometro basterà effettuare la prova dello stecchino immerso nell’olio.
Se si formano attorno alla punta le bollicine, si può friggere.
Quando dorate tirarle fuori con un mestolo bucherellato, farle scolare quindi asciugarle leggermente su carta da cucina e passarle nello zucchero semolato.
L’ideale è mangiarle il giorno stesso della preparazione.

Carnevale, Dolcetti facili ed originali vari

Cake pops golose, una tira l’altra!

Provare qualche ricettina nuova è sempre un piacere perchè seppur ci sia la paura di non riuscire bene, al tempo stesso c’è la curiosità.

I Cake pops ultimamente impazzano sul web e non potevo non provarli, oltretutto adoro le ricette del riciclo e questa lo è in pieno visto che si possono utilizzare dolci avanzati, persino il Pandoro, il Panettone o la Colomba!
Se invece di avanzato non si ha nulla, basterà crearne uno apposta come un ciambellone, un plumcake o simile.

Ingredienti tutto q.b.:
plumcake, ciambellone o altro dolce simile 
cioccolata fondente
confettura di pesche
zuccherini colorati
farina di cocco
bastoncini per alimenti (li vendono nei negozi di accessori per torte e dolci)
Procedimento:
Sbriciolare con le mani il dolce e metterlo in una ciotola capiente.
Aggiungere la confettura poco per volta mescolando con un cucchiaio.
Amalgamare bene e quando la consistenza sarà morbida ma non appiccicosa, iniziare a formare con le mani, delle palline grandi quanto una noce che andranno appoggiate su una placca ricoperta di carta forno.
Con i bastoncini forare ogni pallina nel centro e fino a metà, quindi mettere in freezer la placca con i Cake pops appena creati, per una buona mezz’ora.
Poco prima di tirare fuori i Cake pops dal freezer, sciogliere il cioccolato fondente.
Tirare fuori dal frigorifero la placca, prendere un bastoncino ed intingerne la punta nel cioccolato quindi metterlo al centro di una pallina sollevandola e passandola interamente nel cioccolato fuso.
Decorare subito a piacere con zuccherini e farina di cocco.
Ripetere tutto ciò sino alla fine delle palline.
Una volta che saranno state tutte decorate, lasciarle asciugare dapprima a temperatura ambiente poi passarle in frigorifero.
Se invece le si fa nella stagione calda, meglio metterle subito in frigorifero saltando l’asciugatura a temperatura ambiente.
Prima di servirle, tirarle fuori dal frigorifero, 5/10 minuti.
Carnevale, I Dolci di Rosy

Castagnole con ricotta morbidissime!

Siamo in pieno periodo carnevalesco pertanto qualche frittino sfizioso possiamo concedercelo senza sensi di colpa…
Io e la mia amica Ros (anche lei amante del pasticciare in cucina) abbiamo utilizzato questa ricetta già ampiamente collaudata dalla signora Angela ovvero una simpatica vecchina che abita nello stesso palazzo dei miei genitori.
Risultato? Castagnole morbide e zuccherose!


Ingredienti:
300 gr di farina 00
200 gr di ricotta (meglio se di pecora o mista)
200 gr di zucchero semolato
3 uova medie a temperatura ambiente
1 bustina di lievito in polvere per dolci
1 bustina di vanillina in polvere
1 pizzico di sale fino
1/2 bicchierino di liquore a scelta
la scorza grattugiata di 1 limone
altro zucchero semolato q.b.
olio di semi di arachide per friggere q.b.

Procedimento:
In una ciotola con le frustine elettriche o con quella a mano, montare le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale fino.
Aggiungervi lavorando, la ricotta, la vanillina, il liquore e la scorza grattugiata del limone.
Versare la farina poco per volta setacciandola assieme al lievito e con una spatolina con movimenti dal basso verso l’alto incorporarli al composto, fino al completo assorbimento.
Scaldare l’olio in un tegame alto e non troppo largo quindi prendere l’impasto con un cucchiaino e passarlo da un cucchiaio all’altro sino ad avere la la forma di una pallina.
Andrà versata nell’olio solo dopo che questo avrà raggiunto la giusta temperatura.
Se non si possiede il termometro, si può immergere uno stuzzicadenti e se si formeranno bollicine attorno alla punta, la temperatura è ottimale.
Non riempire totalmente il tegame ma lasciare spazio per poter girare le castagnole con un mestolo bucherellato ed in modo da farle colorire uniformemente.
Scolarle e metterle ad asciugare su un vassoio rivestito di carta assorbente da cucina.
Quando ancora tiepide rotolarle nello zucchero e gustarle.

Carnevale

Frappe e castagnole a go go: mia mamma ha iniziato e chi la ferma più???!!!

Buon lunedì! Qui a Roma oggi sembra debba arrivare la fine del mondo…pioggia e vento la fanno da padroni per cui quale migliore giornata per pasticciare in cucina?

Ecco le frappe e le castagnole fatte anche quest’anno da mia mamma, che già lo scorso anno ve le proposi con le stesse ricette ma non potevo non pubblicarle nuovamente!

Ingredienti per le Frappe: 3 uova intere-70 gr di burro (o margarina) ammorbidito-70 gr di zucchero semolato-500 gr di farina 00 setacciata-1 cucchiaino scarso di lievito in polvere per dolci-1 bicchierino di liquore Sambuca-1 bustina di vanillina in polvere-olio di semi di arachidi o girasole q.b per friggere-zucchero a velo q.b. 

Procedimento: In una ciotola bella capiente versare tutti gli ingredienti ed impastarli bene con le mani per farli amalgamare. 
Su un piano da lavoro porre l’impasto e continuare a lavorarlo, sempre con le mani fino a farlo diventare un panetto liscio e compatto che andrà fatto riposare una trentina di minuti avvolto nella pellicola trasparente a temperatura ambiente. 
Dividere il panetto in tanti piccoli panetti che andranno stesi o passandoli uno ad uno nella macchinetta per la pasta fresca (quella classica a manovella) o stesi con il mattarello ma abbastanza sottilmente. 
Quindi con la rotella dentellata tagliare le frappe a proprio piacimento (quadrato-rombo-rettangolo). 
Mia mamma di solito le taglia rettangolari di lunghezza media e fa un piccolo taglio al centro di ognuna da cui fa passare un lembo e lo fa poi fuoriuscire ridistendendo la frappa.
Una volta che saranno tutte pronte cuocere in un tegame capiente in olio bello caldo, dorarle e toglierle dall’olio passandole su carta da cucina assorbente. 
Quando saranno tiepide spolverizzarle con zucchero a velo.

Ingredienti per le Castagnole: 4 uova intere-200 gr di zucchero semolato-150 gr di burro ammorbidito bene a temperatura ambiente-600 gr di farina 00-1 tazzina di rhum o altro liquore (come la Sambuca)-3 gr di bicarbonato-8 gr di cremore tartaro (si compra in Farmacia o nei normali supermercati ben forniti)-olio di semi di arachidi o di girasole q.b. per friggere-zucchero a velo q.b.

Procedimento: In una ciotola capiente versare la farina e porre al centro tutti gli altri ingredienti. 
Mescolare energicamente con le mani fino a far amalgamare tutti gli ingredienti.
Porre quindi sul proprio piano da lavoro l’impasto che avrà già assunto la forma di un panetto e lavorarlo ancora un poco per compattarlo bene. 
Lasciare riposare una mezz’oretta il panetto a temperatura ambiente avvolto in pellicola trasparente per alimenti.
Passato il tempo riprenderlo e con le mani, poco alla volta, formare dei rotolini di dimensione a piacere, tagliare quindi pezzetti di pasta di ugual misura e modellarli a forma di palline. 
Versare abbondante olio per friggere (in modo che l’olio copra interamente le castagnole) in un tegame largo e capiente e farlo scaldare.
Quando sarà bello caldo, immergete le castagnole (fate la prova con una castagnola, se inizierà a friggere subito, immergete anche le altre) di solito io ne friggo insieme 15/20. 
Fatele quindi dorare uniformemente e scolatele ponendole su carta assorbente. 
Ripetete l’operazione sino alla fine.
Una volta raffreddate spolverizzatele con lo zucchero a velo! Pronte!

PS: L’impasto è abbondante, se ne volete meno basterà dimezzare tutte le dosi.

Grazie mille al mio compagno Blade che ha scattato le fotografie con la sua nuova macchina fotografica!
Carnevale, Collaborazioni, Dolci morbidi varie forme

Nuova collaborazione Astoria Vini: gusto ed aroma sulle nostre tavole! E dolcetto multicolor panna e spumante farcito con confettura ai lamponi!

Ingredienti: 200 ml di panna fresca montata soda-150 gr di Farina 00 setacciata-50 gr di Amido di mais-100 gr di Farina di Riso-1 bustina di lievito in polvere per dolci-3 uova intere-180 gr di zucchero semolato-Confettura extra di Lamponi Vis-1 bicchiere di 9.5 Cold Wine Alcohol Free Zerotondo Astoria-coloranti alimentari in gel fucsia e viola.

Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel mio caso: elettrico, statico tutto ventilato seconda griglia partendo dal basso a 160°/170°). Montare subito la panna e riporla in frigorifero. Se si utilizzano le frustine elettriche in una ciotola capiente sbattere per circa 3 minuti le uova con lo zucchero. Aggiungervi sempre sbattendo, la farina 00 setacciandola, l’amido di mais, la farina di riso, lievito ed il bicchiere di spumante. Prendere poi la panna dal frigorifero ed aggiungerla al composto con una paletta con movimenti delicati incorporandola per bene fino al completo assorbimento.
Dividere l’impasto in tre parti mettendoli in 3 ciotole diverse ed aggiungere in una gocce di colorante alimentare fucsia, nella seconda gocce di quello viola e lasciare invece al naturale l’impasto nella terza.Versare al centro dello stampo una bella cucchiaiata di composto di un colore, versarne sopra al centro di questo un’altra cucchiaiata di un’altro colore, poi un’altra sempre al centro e così via sino alla fine dei composti colorati, ovviamente sempre alternando i colori. Versare il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato. Nel mio caso ho usato uno stampo in silicone quindi non ho effettuato quest’ultima operazione.
Metterlo quindi in forno già caldo, nel mio caso in forno elettrico statico e tutto ventilato per circa 55 minuti a 160° su griglia a metà forno. Voi regolatevi però sempre con il vostro forno. Lasciar raffreddare il dolce ancora nello stampo per una mezz’ora buona fuori dal forno e metterlo poi su una una gratella per farlo raffreddare completamente prelevandolo dallo stampo. Quando freddo tagliarlo in due metà orizzontalmente e distribuire generosa confettura sulla metà che fà da base e ricoprire con l’altra metà.
NB: Io per l’impasto ho utilizzato la planetaria con frustina a velocità 6  (per la mia planetaria corrisponde alla media) con lo stesse modalità descritte sopra.

PS: Le decorazioni le ho ottenute con stampini tagla pasta ed effettuate con Marshmallows foundant, la cui ricetta è consultabile in questo miei link:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2012/01/pasta-di-zucchero-o-fondente-mmf.html
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2012/10/marshmallows-foundant-per-halloween.html

E’ con grande piacere che vi parliamo quindi della nostra nuova collaborazione con un’ottima azienda, grande produttrice di vini e spumanti di ottimo livello e altissima qualità: Astoria.
Basti pensare che i prodotti Astoria sono presenti nella ristorazione più esclusiva, nelle enoteche e nei wine bar, per cui non serve di certo aggiungere nessun’altra garanzia a testimonianza delle virtù e degli ottimi requisiti presenti in questi vini! Questa azienda è produttrice anche di Passiti, dei Lounge time, di vini Classici, vini Giovani, di Grappe e Cold wine.

E’ per noi un’onore aver ricevuto questa collaborazione, quando siamo andati infatti a visitare il sito ufficiale dell’azienda: http://www.astoria.it/ siamo rimasti piacevolmente colpiti innanzitutto dalla varietà dei prodotti che questa azienda crea con grande dedizione e passione e poi da quello che abbiamo letto a proposito del del Prosecco Valdobbiadene Millesimato DOCG.
Grande Spumante Extra dry che nel corso degli anni ha ottenuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti, tra cui il più significativo: la Gran Medaglia d’Oro al Concorso Enologico Internazionale Vinitaly di Verona.
Siamo stati omaggiati proprio con una bottiglia (con tanto di targhetta che ne decreta la vittoria) di questo ottimo Prosecco Superiore. La cosa che ci incuriosisce molto è l’odore fruttato di pesca e melone.

E con sommo piacere ci è arrivata anche una bottiglia di uno Spumante senza alcool ovvero il 9.5 Cold Wine Alcohol Free Zerotondo, che è indicato per chi vuol gustare tutti i sapori e gli aromi di un’ottimo spumante ma ne mal sopporta la percentuale alcoolica, che invece in quest’ottima bevanda è del tutto assente! E’ un prodotto ottenuto da uve, a bacca bianca, biologiche. Ha un’odore fresco e fruttato ed un sapore dolce ma delicato.
Visitate il sito online e vi renderete già conto seppur solo con gli occhi, dei livelli qualitativi di questi prodotti e certo ve ne potrete rendere conto del tutto, solo assaggiandoli. 
Oltretutto sono molto ben presentati e come idea regalo o per ravvivare una cena che sia romantica, amichevole o di lavoro non si sbaglia mai.
Carnevale

Frappe di mia mamma, Stelle filanti e lumachine di mia suocera e le mie Castagnole multicolor! Evviva il divertente Carnevale ^.^

Buondì! Poichè domenica, appena trascorsa, abbiamo avuto a pranzo mia suocera ed i miei genitori, noi “belle pulzelle” ci siamo divise i compiti…preparare ognuna una specialità del Carnevale e così detto fatto ecco qui i nostri golosi fritti! Lo scorso anno avevo pubblicato 3 post, uno per ogni ricetta, quest’anno riunisco il trio in un’unico post anche perchè in termini di bontà c’è davvero l’imbarazzo della scelta, per cui non scegliamo e mangiamoci tutto!!!

FRAPPE DI MIA MAMMA:

Frappe di mia mamma!
Ingredienti: 3 uova intere-70 gr di burro Inalpi (o margarina)-70 gr di zucchero-500 gr di farina 00 setacciata-1 bustina di lievito in polvere per dolci S.Martino-1 bicchierino di liquore Sambuca-1 bustina di vanillina-olio di semi di arachidi o girasole q.b per friggere-zucchero a velo S.Martino q.b. 
Procedimento: In una ciotola bella capiente versare tutti gli ingredienti ed impastarli bene con le mani per farli amalgamare. Quindi su un piano da lavoro porre l’impasto e continuare a lavorarlo, sempre con le mani fino a farlo diventare un panetto liscio e compatto che andrà fatto riposare una trentina di minuti avvolto nella pellicola trasparente a temperatura ambiente. Dividere il panetto in tanti piccoli panetti che andranno stesi o passandoli uno ad uno nella macchinetta per la pasta fresca (quella classica a manovella) o stesi con il mattarello ma abbastanza sottilmente. Quindi con la rotella dentellata tagliare le frappe a proprio piacimento (quadrato-rombo-rettangolo). Mia mamma di solito le taglia rettangolari di lunghezza media e fà un piccolo taglio al centro di ognuna da cui fà passare un lembo e lo fà poi fuori uscire ridistendendo la frappa (come da foto). Una volta che saranno tutte pronte cuocere in un tegame capiente in olio bello caldo, dorarle e toglierle dall’olio passandole su carta da cucina assorbente. Quando saranno tiepide spolverizzarle con zucchero a velo ^-^ Buon Barba Carnevale!

CASTAGNOLE MULTICOLOR MIE:
Castagnole multicolor mie!

Ingredienti: 4 uova intere-200 gr di zucchero semolato-150 gr di burro Inalpi ammorbidito bene a temperatura ambiente-600 gr di farina 00-1 tazzina di rhum o altro liquore (come la Sambuca)-3 gr di bicarbonato-8 gr di cremore tartaro (si compra in Farmacia o nei normali supermercati ben forniti)-olio di semi di arachidi o di girasole q.b. per friggere-zucchero a velo S.Martino q.b.-coloranti alimentari liquidi ( o in gel ) a piacere.
PS: L’impasto è abbondante, se ne volete meno basterà dimezzare le dosi come ho fatto anche questa volta!

Procedimento: In una ciotola capiente versare la farina e porre al centro tutti gli altri ingredienti. Mescolare energicamente con le mani fino a far amalgamare tutti gli ingredienti.

Buon Barba Carnevale!

Porre quindi sul proprio piano da lavoro l’impasto che avrà già assunto la forma di un panetto e lavorarlo ancora un poco per compattarlo bene. Dividerlo in panetti più piccoli ed aggiungere colorante alimentare ad ognuno impastandoli di nuovo per far uniformare il colore. Io ne ho fatti 3 ovvero uno rosso, uno blu e l’altro l’ho lasciato naturale. Lasciare riposare una mezz’oretta i panetti a temperatura ambiente avvolti in pellicola trasparente per alimenti.
Passato il tempo riprendere i panetti e con le mani, poco alla volta, formare dei rotolini di dimensione a piacere, tagliare quindi pezzetti di pasta di ugual misura (io non ci riesco mica tanto bene!!!) e modellarli a forma di palline. Dopo aver formato palline con tutti panetti versare abbondante olio per friggere (in modo che l’olio copra interamente le castagnole) in un tegame largo e capiente e farlo scaldare.

Quando sarà bello caldo, immergete le castagnole (fate la prova con una castagnola, se inizierà a friggere subito, immergete anche le altre) di solito io ne friggo insieme 15/20. Fatele quindi dorare uniformemente e scolatele ponendole su carta assorbente. Ripetete l’operazione sino alla fine.Una volta raffreddate spolverizzatele con lo zucchero a velo! Pronte!

 STELLE FILANTI DI MIA SUOCERA:

Ingredienti:1 kg di farina 00-4 uova intere-10 gr di lievito di birra in polvere S.Martino ( o il cubetto )-50 gr di burro Inalpi-1/2 bicchiere di olio di oliva-scorza di 1 limone grattugiata-1 pizzico di sale-1 bicchiere di latte-1 bicchiere di zucchero semolato-olio per friggere q.b. ( l’impasto è abbondante, se ne volete meno basterà dimezzare le dosi).


Procedimento: In una ciotola capiente mettere la farina e al centro porre tutti gli altri ingredienti quindi lavorarla con le mani fino ad ottenere un panetto omogeneo in cui tutti gli ingredienti si saranno amalgamati per bene. Aspettate un’oretta in cui il panetto (messo dentro una ciotola a temperatura ambiente) lieviterà un pò. Quindi sul tavolo da lavoro porre il panetto e dividerlo in altri 4 panetti uguali che andranno stesi per bene con il mattarello per ottenere una sorta di sfoglie di circa 5 mm di spessore, spolverizzate ciascuna sfoglia con lo zucchero sopra e sotto e ripassateci il mattarello per farlo assorbire dall’impasto.
Quindi avvolgete una ad una a rotolo tutte le sfoglie e tagliatele come se stesse tagliando le fettuccine, dovranno venire come delle girelle che vanno leggermente allargate prima di friggerle (senza però far perdere la loro forma). Tagliate tutte le sfoglie in questa maniera e friggete in olio caldo tutte le girelle fino alla doratura. Porle su carta assorbente e poi su una gratella per farle freddare (così non si attaccheranno le une con le altre) e spolverizzarle con zucchero a velo una volta messe sul piatto da portata!
Buon Barba Carnevale 🙂

Con l’impasto delle castagnole e lo stesso procedimento mia suocera ha inoltre fatto anche le lumachine!!!