Torta rovesciata all’ananas: qualcuno vuole una fetta? Di Maria Domenica è la ricetta perfetta!

Al lavoro sono solita portare dolcetti fatti da me perchè è sempre un piacere regalarli a chi sa apprezzarli e poichè una mia simpatica collega ha le mani d’oro e la mia stessa voglia di pasticciare, spesso mi regala ricette e consigli preziosi; grazie Maria Domenica!
Già vi avevo parlato di lei in questo post:
http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/07/ciambellone-ciocco-cocco-menta.html

Ingredienti per uno stampo da 30 cm: 5 uova medie intere-200 gr di zucchero semolato + 3 cucchiai di zucchero-200 gr di farina 00 setacciata-100 gr di burro ammorbidito-1 limone lavato bene-1 bustina di lievito in polvere per dolci-1 confezione di ananas a fette (nel nostro caso ne abbiamo usata una fresca).
Procedimento: Accendere il forno seguendo le caratteristiche del proprio, nel mio caso elettrico statico tutto ventilato a 170°, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso.
Sbattere le uova e lo zucchero con le frustine elettriche, aggiungere burro, scorza del limone grattugiata, farina e lievito e mescolare bene sino ad ottenere un composto omogeneo e mediamente denso.
All’interno di un pentolino sul fornello a gas sciogliere 3 cucchiai di zucchero con 1 bicchiere circa di acqua sciroppata contenente le ananas fino ad ottenere un caramello ben colorito. 
Noi avendo utilizzato le fette di ananas fresca abbiamo sciolto 3 cucchiai di zucchero grezzo di canna con acqua di rubinetto.
Appena pronto il caramello versarlo sul fondo di uno stampo, foderato con carta da forno, disporci quindi sopra subito le fette di ananas, al centro di ogni fetta di ananas volendo si può mettere una ciliegia candita.
Versare sopra tutto il composto e livellarlo per bene con una spatola, infornare e far cuocere sino a completa cottura.
Una volta freddo prelevarlo dallo stampo eliminando la carta da forno e girarlo su un piatto da portata, che meraviglia!

E per finire questo post con due risate  vi lascio questa simpatica vignetta in cui mi ci sono ritrovata a volte! 
L’ho vista su Facebook e mi ha fatto troppo ridere perchè in fondo rappresenta un pò tutte noi vero amiche food bloggers?!

Crostate ed ancora crostate, non se ne ha mai abbastanza! Ecco i miei graditi regali per amici, parenti e colleghi!

Ultimamente ho fatto crostate a iosa per regalarle a destra e a manca! Non c’è infatti cosa che mi gratifichi di più del pasticciare in cucina per poi donare il frutto della mia “passione pasticcera” alle persone care o a persone che semplicemente apprezzano davvero ciò che creo.

Per Simonetta ed Ermanno!

Ingredienti per due crostate di diametro 28 cm:

600 gr di farina 00-350 gr di zucchero semolato-230 gr di burro ben ammorbidito-4 uova intere medie-2 tuorli-1 bustina di lievito in polvere per dolci-la scorza grattugiata di 1 limone lavato-la scorza grattugiata di un arancio lavato-1 pizzico di sale fino-1 barattolo di confettura di pesche gialle-1 barattolo di confettura di ciliegie (o di fragole)-frutta secca a scelta.

Per Blade ed i miei colleghi!
Procedimento: In una ciotola molto capiente o direttamente sul tavolo da lavoro porre a fontana zucchero, farina e sale mescolandoli assieme, nella cavità centrale rompere le uova, aggiungere il burro, le scorze grattugiate ed il lievito. 
Impastare con le mani fino a quando si sarà formato un panetto, se la pasta dovesse attaccarsi aggiungere un poco di farina fino a quando si staccherà bene dal tavolo e dalla mani. 
Accendere il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio.
Riporre il panetto in frigorifero per un quarto d’ora avvolto in pellicola trasparente per alimenti,
passato questo tempo riprenderlo e rivestire stampi imburrati ed infarinati con quantità di pasta frolla sufficienti a formare le crostate e bucherellare, con una forchetta, la base di ognuna quindi ricoprire con la confettura livellandola bene. 
Procedere con le relative decorazioni, nel mio caso a griglia, a raggiera e con frutta secca tritata.
Prima di infornarle sbattere due tuorli e con essi spennellare la superficie delle crostate.
Infornare e cuocere sino a quando pronte, nel mio caso in forno elettrico statico tutto ventilato a 160/170° per almeno 40 minuti, su seconda griglia partendo dal basso. 
Aspettare che si raffreddino le crostate prima di prelevarle dal loro stampo e porle su un piatto da portata.

Per mia suocera!

E per finire il post in bellezza, voglio mostrarvi che bellissimo regalo hanno fatto due nostri simpatici amici al mio adorato Barbapapà!
Mai regalo fu più gradito di questo, fatto con il cuore e sapendo quanto io adori i Barbapapà e quanto ami stare con le mani in pasta.
Grazie mille ad Ermanno e a Simonetta che hanno commissionato questo particolare ricamo su un grembiule da cucina, immagino l’espressione stupita e divertita di chi ha effettuato il ricamo nonchè quanto loro ridano (bonariamente) alle mie spalle per questa mia passione smodata per i Barbapapà!

Torta alla crema pasticcera e panna al caffè con bignè e meringhe: gradito dolce per una simpatica serata!

Buondì mondo! Oggi altra ricettina di una bella e buona torta realizzata per essere poi portata a casa di una nostra amica per una cena in compagnia all’insegna dell’allegria, ed ho fatto pure la rima!

Ingredienti per il Pan di spagna per una tortiera di diametro 20 cm: 115 gr di zucchero-3 uova intere-115 gr di farina setacciata-1 bustina di vanillina ( o la scorza grattugiata di 1 limone o di 1 arancia)-una puntina di lievito (la punta di un cucchiaino).

Procedimento: Accendere subito il forno regolandosi con le caratteristiche del proprio (nel nostro caso 170° forno elettrico statico tutto ventilato, il pan di spagna verrà messo a cuocere in uno stampo sulla seconda griglia partendo dal basso).
In una ciotola sbattere per 15-20 minuti con le frustine elettriche lo zucchero con le uova (io ho utilizzato la planetaria).
Alla fine dei 15-20 minuti il composto dovrà risultare molto spumoso. Aggiungere poco per volta tutta la farina setacciata ed incorporarla per bene con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto, molto delicatamente fino al completo assorbimento. Aggiungere il lievito e la scorza grattugiata o la vanillina sempre mescolando fino al completo assorbimento.
Versare il composto in uno stampo precedentemente imburrato ed infarinato ed infornarlo in forno già caldo per minuti circa 40 minuti (ma controllare sempre prima di spegnere il forno).

Una volta cotto il pan di spagna lasciarlo 5 minuti circa in forno ancora caldo ma spento, poi toglierlo dal forno e farlo raffreddare completamente prima di prelevarlo dallo stampo.

Ingredienti per la crema pasticcera:  125 gr di zucchero semolato-3 tuorli-60 gr di farina 00 setacciata-500 ml di latte-1 bustina di vanillina in polvere (o bacca di vaniglia).

Preparazione: Mettere in un pentolino tutto il latte con la vanillina in polvere (o la bacca) porlo sul fornello a gas ed accendere a fiamma moderata senza portare però ad ebollizione ma scaldandolo molto bene.
Nel frattempo in una ciotola mescolare con le frustine elettriche i tuorli con lo zucchero ottenendo un composto omogeneo, aggiungere sempre mescolando, la farina setacciata. Una volta ottenuto un composto senza grumi, versarlo a filo nel pentolino del latte girando con un mestolo di legno o una frustina in silicone fino a quando la crema non si sarà addensata bene.

Ulteriori ingredienti per la farcitura interna e la decorazione esterna: Liquore limoncello-Liquore all’arancia-acqua a temperatura ambiente tutto q.b.-30 gr di cioccolata fondente-125 gr di cacao zuccherato in polvere-300 ml di panna da montare (io ho utilizzato non quella fresca bensì quella conservata messa in frigorifero 2 giorni antecedenti la preparazione della torta)-1 busta di bignè vuoti medi-1 busta di meringhe bianche medie-meringhe piccolissime bianche q.b.

Farcitura ed assemblaggio torta: Tagliare a metà il pan di spagna quindi quella che fa da base porla sul piatto da portata.
In una ciotolina versare acqua e liquori in dosi a scelta a seconda del gusto personale e mescolare.
Con tale bagna irrorare la base del pan di spagna.
Tritare grossolanamente la cioccolata fondente ed amalgamarla alla crema pasticcera.
Ricoprire la base con un generoso strato di crema in modo uniforme quindi irrorare (ma meno della precedente) la seconda metà del pan di spagna e riporla sull’altra in modo da ricomporre tutto il pan di spagna facendo coincidere i bordi.
Porre momentaneamente in frigorifero la torta e nel frattempo montare 200 ml  di panna (io ho utilizzato la planetaria).
Montare anche i restanti 100 ml unendo ad essi mentre si monta, il cacao zuccherato in modo da ottenere un colore marroncino uniforme.
Riprendere la torta dal frigorifero e con la panna bianca ricoprire la sua intera superficie livellandola per bene con una spatola liscia.
Mescolare la panna avanzata con la crema avanzata e con questo composto farcire i bignè che andranno messi tutti intorno al bordo tondo della torta.
Porre invece le meringhe sul bordo superiore della torta e decorare a piacere con la panna al cacao e con le meringhette piccole. Io ho usato la sac a poche per fare i ciuffetti.
Riporre in frigorifero sino al momento della consumazione.

Il Barba consiglio: Consiglio di preparare la crema ed il pan di spagna la sera prima della consumazione della torta ed anche di farcirlo mentre consiglio di decorarlo il giorno stesso se è possibile solo qualche ora prima. I bignè sarà meglio farcirli per ultimi visto che una volta ripieni tendono a diventare molli.

Biscotti al semolino con cacao, cocco e pezzetti di cioccolato fondente! E che Buon Anno 2014 sia!

Buondì mondo, rieccomi di ritorno dopo le feste natalizie, periodo in cui sono stata lontana dal pc!
Spero stiate tutti/e bene e che abbiate cominciato bene questo nuovo anno!
Ricettina dolce ovviamente per iniziare alla grande 🙂

Ingredienti per circa 40-45 biscotti: 500 gr di semola di grano duro (quella per il Semolino)-140 gr di zucchero semolato (oppure 70 gr di zucchero semolato e 70 gr di zucchero di canna)-70 gr di farina di cocco disidratato-70 gr di cacao dolce in polvere-1/2 bicchiere di latte-2 uova intere medie-120 ml di olio di semi di girasole-100 gr di cioccolata fondente-1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci-1 bustina di vanillina in polvere-1 fialetta aromatica a piacere-1 bustina di zucchero a velo (circa 125 gr).

Procedimento: Tagliare grossolanamente in pezzettini la cioccolata con un coltello. In una ciotola capiente versare la semola assieme allo zucchero e formare una fontana nel cui incavo centrale mettere le uova, il latte, l’olio, la vanillina, l’aroma, il lievito ed i pezzetti di cioccolata. Impastare tutto con le mani e dividere in due parti uguali l’impasto ottenuto. In una parte mescolare il cacao dolce mentre l’altra metà lasciarla bianca.
Formare con le mani due panetti, metterli a riposare in frigorifero per una decina di minuti e nel frattempo accendere il forno.
Nel mio caso a 170°, elettrico statico tutto ventilato, ma regolari sempre con le caratteristiche del proprio.
Preparare intanto due piattini, su uno stendere la farina di cocco mentre sull’altro la bustina di zucchero a velo.
Prendere entrambi gli impasti dal frigorifero, con quello al cacao formare delle palline che andranno rotolate nel cocco mentre con l’impasto bianco formare delle palline, schiacciarle leggermente sul palmo della mano e passarle da ambo i lati nello zucchero a velo. Cuocere i biscotti distanziandoli un poco gli uni dagli altri, su placche da forno rivestite di carta da forno o da tappetini in silicone per circa 15/20 minuti.
Farli raffreddare su una gratella quindi servirli!

NB: Utilizzando la semola di grano duro per l’impasto dei biscottini oltre a renderli particolari come gusto, fa si che siano leggeri, complice anche l’assenza del burro sostituito dall’olio di semi.
Croccanti all’esterno e friabili all’interno, provare per credere!
Si conservano bene anche per una settimana al’interno di un contenitore di latta.