Risotto con radicchio, mortadella e prosciutto crudo e Risotto cremoso alle erbette: doppia ricetta, doppia bontà!

Ormai è divenuta mia abitudine racchiudere in un solo post le ricette che abbiano lo stesso ingrediente in questo caso il riso.
Nella dispensa di casa nostra infatti raramente non ce ne è nemmeno un pacco!

Risotto con radicchio, mortadella e prosciutto crudo:

Bellissimo piatto Campo dei fiori by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 2 tazzine (da caffè) colme di riso (qualità a scelta, nel nostro caso Carnaroli)-

1/2 scalogno-4/5 foglie di radicchio tondo-1 dado da brodo vegetale, da agricoltura biologica Fattoria Italia-600 ml di acqua-parmigiano da grattugiare q.b.-1 fettina di mortadella-1 fettina di prosciutto crudo-1 noce di burro.
Procedimento: In un pentolino mettere l’acqua per il brodo a bollire assieme a metà dado. In un tegame fondo sul fornello a gas, mettere lo scalogno tritato finemente assieme ad una noce di burro e far dorare. Aggiungervi l’altra metà del dado fino a completo assorbimento e  le foglie di radicchio lavate, asciugate e tagliate a striscioline, lasciar cuocere con coperchio chiuso fino a quando si saranno ammorbidite.
Aggiungere il riso e farlo tostare un paio di minuti senza brodo, quindi versare mestoli di brodo caldo ogni volta in cui il riso lo assorbirà, mescolare spesso e cuocere a fuoco lento. A metà cottura aggiungere la mortadella ed il prosciutto crudo tagliati a cubetti, terminare la cottura e servire con parmigiano grattugiato.
Risotto cremoso alle erbette:
Splendido piatto serie Mediterraneo by Villa D’Este!

Ingredienti per 2 persone: 2 tazzine (da caffè) colme di riso (qualità a scelta, nel nostro caso Carnaroli)-600 ml di acqua-1 noce di burro-200 gr di erbette miste (bieta, spinaci ecc, pronte da cuocere già lavate e tagliate)-2 cucchiai di Olio evo Dante-sale fino q.b.-60 gr di formaggio cremoso spalmabile (o stracchino)-1 dado da brodo gusto Funghi Fattoria Italia.

Procedimento: In un pentolino mettere a bollire l’acqua assieme a metà dado. Cuocere in una padella con coperchio chiuso le erbette e condirle con olio e sale, quando cotte farle raffreddare e strizzarle bene con le mani. In un tegame fondo sciogliere il burro assieme all’altra metà del dado, aggiungere il riso, tostarlo un paio di minuti e versare mestoli di brodo caldo ogni volta in cui il riso lo assorbirà, mescolare spesso e cuocere a fuoco lento. Nel frattempo in un mixer mettere le erbette ed il formaggio cremoso e far amalgamare. A metà cottura versare una parte di questo composto nel tegame assieme al riso e l’altra a fine cottura mescolando bene. Servire caldo.

Annunci

Plumcake salati a forma di Albero ed Omino di neve: golosi doni per mia suocera ed i miei genitori! Ed un nuovo gradito premio virtuale :)

Giorni fa con il mio compagno siamo andati a trovare mia suocera ed i miei genitori e per non presentarci a mani vuote abbiamo pensato di portare un dono mangereccio.
Di solito portiamo un dolce ma questa volta abbiamo optato per il salato…che bontà!

Ingredienti per entrambi: 200 gr di farina 00-3 uova medie intere-100 ml di  Olio di semi di girasole-120 ml di latte a temperatura ambiente-1 bustina di lievito in polvere per torte salate-sale fino q.b.-olive verdi denocciolate q.b.-mortadella q.b.-pomodori secchi sott’olio q.b.-capperi sott’aceto q.b.-provolone piccante q.b.-formaggio tipo Galbanino (per decorare)-1 strisciolina di prosciutto crudo (per decorare).

Procedimento: Accendere il forno a 170°, nel nostro caso elettrico statico tutto ventilato.
Imburrare ed infarinare uno stampo (nel nostro caso uno a forma di Alberello ed uno a forma di Omino di neve, entrambi di silicone pertanto non li ho imburrati nè infarinati). 
Tagliare a cubetti la mortadella ed il provolone, tagliare a pezzetti i pomodori secchi e le olive, lavare sotto l’acqua corrente i capperi, scolarli ed asciugarli.
In una ciotola capiente sbattere con le frustine elettriche le uova con l’olio, aggiungere la farina poco per volta setacciandola, quindi il latte sempre sbattendo. 
Aggiungere a mano girando con un cucchiaio le olive, i capperi, i pomodori, la mortadella ed il provolone, mescolare bene quindi salare a piacere e per ultimo aggiungere il lievito mescolando bene.
Versare il composto nello stampo ed infornare fino a completa cottura. Nel nostro caso hanno cotto circa 40 minuti.
Decorazione: Per l’Omino di neve, con il formaggio tipo Galbanino abbiamo fatto (usando degli stampini ad espulsione per pasta di zucchero ) i cerchietti per gli occhi, i bottoni ed i fiori, con i capperi le pupille degli occhi ed una strisciolina di prosciutto crudo per la bocca.
Per l’Albero invece sempre con stampini ad espulsione abbiamo fatto dei fiorellini con il Galbanino.
Questi di seguito gli stampi utilizzati.

Vogliamo ringraziare inoltre la nostra amica food blogger Flora del dolcissimo e delicatissimo blog:
http://seichicchidimelograno.blogspot.it/
per averci donato questo graditissimo premio che capita proprio prima del Natale in cui ci si scambia doni e regali fatti con il cuore.

Grazie tesoro per aver pensato anche a noi, come sai i premi virtuali sono sempre molto graditi in quanto sono un modo per dimostrare l’affetto e la stima che si hanno nei confronti altrui!
Come da regola del premio chi ritira il riconoscimento dovrà assegnarlo da un minimo di sette ad un massimo di quattordici blog ed avvisare coloro a cui verrà donato.
Lo giriamo volentieri ad i seguenti 7 blog:

  1. http://fragole-e-panna.blogspot.it/
  2. http://lejoliecoin.blogspot.it/
  3. http://giornisenzafretta.blogspot.it/
  4. http://isa-magicomondo.blogspot.it/
  5. http://leamichedidona.blogspot.it/
  6. http://pasticciaconme.blogspot.it/
  7. http://lapozionesegreta.blogspot.com/

Pasticcini a forma di pacchetti regalo: un’originale idea da gustare anche con gli occhi!

Buongiorno mondo! Sono assente dai blog altrui da diversi giorni così anche dal nostro ed il motivo è comune un po a tutti in questo periodo ovvero per lo shopping natalizio!!!

Mi piace molto fare i regali alle persone care e non considero il comprare doni come uno stress oppure un obbligo. Per me rappresenta un insieme di momenti graditi e piacevoli da gustare appieno.
Mi sono però ritagliata uno spazio per fare dei dolcetti in occasione della festa da poco passata dell’Immacolata, li ho poi regalati alle persone care impacchettati dal mio compagno.
Ingredienti: 300 gr di farina 00-150 gr di margarina ammorbidita (ovvero tirato fuori dal frigorifero un’oretta prima)-100 gr di zucchero semolato-1 uovo grande intero-1 pizzico sale fino-2 bustine di vanillina-

la buccia grattugiata di 2 limoni-colorante alimentare in gel color rosso.

Procedimento: Formare il classico panetto di pasta frolla ovvero mettendo in una ciotola o direttamente sul piano da lavoro la farina a fontana nel cui incavo centrale andranno messi tutti gli ingredienti (tranne il colorante rosso) impastati fino a formare un composto omogeneo a cui andrà data la forma di una palla. Dividere in due panetti l’impasto ed in una delle due versare al centro (prima appiattirlo) abbondante colorante quindi impastare con le mani sino a colorare uniformemente tutto il panetto.
Per l’intera spiegazione di come procedere ed anche per la ricetta originale (che io ho modificato a mio piacimento per alcuni ingredienti) potete visionare questo link:

Nella ricetta originale è previsto l’uso del cacao al posto del colorante pertanto in tutti i passaggi ove richiesto, io ho provveduto a seguirli ma utilizzando il colorante.


Oltre ai pacchetti regalo ho fatto anche altre forme la cui spiegazione è visionabile a questo link:

Pupazzo di neve (cioccolatosa) allo yogurt e mandorle: un dolcetto soffice e leggero!

Buongiorno mondo! Giusto l’altro ieri ho fatto questo dolcetto in quanto il precedente (la stella al caffè) è finito. Anzichè utilizzare la cioccolata bianca per simulare la neve, ho usato quella fondente per cui è un pupazzino di neve cioccolatosa!
Cosa c’è di meglio di un dolcino fatto in casa per iniziare bene la giornata gustandolo a colazione?
La ricetta da cui ho preso spunto si trova su un libricino comprato una decina di anni fa e che si chiama: Dolci fatti in casa.

Ingredienti: 1 vasetto di yogurt da 125 gr (nel nostro caso al gusto pistacchio)-125 gr di zucchero semolato-3 vasetti di farina 00 (utilizzare il vasetto di yogurt vuoto per misurarla)-1 bicchierino di liquore a scelta (nel nostro caso al pistacchio)-3 uova medie intere-1 pizzico di sale fino-1 bustina di lievito in polvere per dolci-50 gr di mandorle pelate e tritate grossolanamente.
Per la decorazione: Smarties di vari colori-decorazioni di zucchero colorate a forma di fiori e di pallini-burro q.b.-cioccolata fondente q.b.-zucchero a velo q.b.
Procedimento: Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve soda assieme ad un pizzico di sale fino, con le frustine elettriche in una ciotola quindi riporli in frigorifero. Nella coppa di un robot da cucina o in una ciotola capiente utilizzando le frustine elettriche, sbattere bene lo zucchero assieme ai tuorli ed aggiungervi lo yogurt sempre sbattendo. Spegnere le frustine ed accendere il forno, nel mio caso elettrico statico tutto ventilato a 170° gradi. Aggiungere la farina setacciata, il lievito ed il liquore e riprendere a montare per un paio di minuti. Aggiungere a mano le mandorle tritate e gli albumi amalgamandoli con una paletta piatta e con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non farli smontare. Versare il composto in uno stampo imburrato ed infarinato (non nel mio caso perchè ne ho usato uno in silicone). 
Infornare e far cuocere sino a completa cottura (il mio ha cotto circa 50 minuti).
Per le decorazioni ho sciolto, con il microonde, un po di zucchero a velo assieme ad un poco di burro e alla cioccolata fondente (non posso dire le dosi precise perchè mi sono regolata ad occhio) ottenendo una crema medio densa (no liquida) che ho poi messo in una siringa per pasticceri ed ho fatto i vari contorni del dolce. 
Ho applicato poi le decorazioni di zucchero e gli smarties.
Lo stampo utilizzato è il seguente che vedete in foto!
         

Dolce stella aromatizzata al caffè e con scaglie di cioccolata fondente: per un’energica colazione!

Giorni fa poichè era da molto (sembra vero!!!) che non facevo un dolcetto, ho voluto accendere il forno e fare un dolce aromatizzato al caffè. E’ strano perchè in casa nostra il caffè lo teniamo solo per gli ospiti e per i dolcetti, difatti non ne siamo grandi bevitori ma quanto ci piace l’aroma, particolarmente nei dolci lievitati e morbidosi come questo!

Ingredienti: 3 uova intere medie-200 gr di zucchero semolato-70 gr di zucchero di canna-200 gr di farina 00-70 gr di fecola di patate-1 bustina di lievito in polvere per dolci-1 bustina di vanillina in polvere-1 bicchiere di latte-3 cucchiai colmi di caffè (quello che si usa nella classica macchinetta moka)-100 gr di cioccolato fondente-1 pizzico di sale fino-zucchero a velo q.b.chicchi di caffè ricoperti di cioccolata.

Procedimento: Accendere il forno, nel mio caso elettrico statico tutto ventilato a 170°, il dolce verrà messo a cuocere sulla seconda griglia partendo dal basso.
Separare i tuorli dagli albumi e montare a neve soda questi ultimi assieme ad 1 pizzico di sale servendosi delle frustine elettriche, per ora riporli in frigorifero.
Tagliare a scaglie la cioccolata fondente.
In una ciotola capiente, sempre con le frustine elettriche, sbattere entrambi gli zuccheri con i tuorli, aggiungere la vanillina, la polvere di caffè e metà bicchiere di latte.
Sempre sbattendo aggiungere poco per volta le farine setacciandole, il lievito ed il restante latte.

Riprendere gli albumi dal frigorifero ed aggiungerli all’impasto con una spatola e con movimenti leggeri dall’alto verso il basso in modo che non si smontino. Aggiungere  le scaglie di cioccolato e girare leggermente.
Versare l’impasto in uno stampo imburrato ed infarinato ed infornare.
Cuocere per almeno 50 minuti ma prima di spegnere il forno controllare sempre la cottura del dolce con uno stuzzicadenti al centro dell’impasto.
Una volta cotto e fatto raffreddare fuori dal forno prelevarlo dallo stampo, porlo su un piatto da portata e spolverizzarlo con zucchero a velo e mettere su ogni punta un chicco di caffè ed anche uno al centro del dolce.

 Lo stampo utilizzato è quello nella foto sottostante.