Ciambelloni "esotici" a forma di fiori con frutta secca, zucchero di canna, cioccolato, cocco e cannella: goloso regalo per Blade e per sua mamma!

Buondì, oggi ricettina dolce di due ciambelloni a forma di fiore che ho fatto qualche pomeriggio fà, uno dei due lo abbiamo poi regalato alla mia (futura) suocera! Sono molto buoni e per la ricetta ho preso spunto da un ricettario di una famosa marca di lievito (e prodotti) per dolci, direi più uno spuntino visto che poi ho modificato a piacere mio quasi tutto!!!!

Splendido piatto Villa D’Este serie Soleil!
Splendido piatto Villa D’Este serie Mediterraneo!
Ingredienti: (potete utilizzare anche un’unico stampo grande o due medi) 250 gr di farina 00-50 gr di fecola di patate-1 vasetto di yogurt alla vaniglia (120 gr circa)-200 gr di burro ammorbidito bene (almeno 30 minuti prima dell’utilizzo)-150 gr di zucchero di canna scuro-4 uova intere-1 fialetta di aroma al rhum ( o liquore al rhum)-80 gr di farina di cocco disidratato-1/2 bicchiere di acqua-50 gr in totale di nocciole e pinoli (il peso si intende senza i gusci)-50 gr di cioccolato fondente-1 fialetta di aroma cannella-1 cucchiaio di cannella in polvere-2 bustine di lievito in polvere per dolci-zucchero a velo q.b.-foglie rosa e fiori (di ostia) q.b.
Procedimento: Nella coppa di un robot da cucina tritare grossolanamente le nocciole, i pinoli ed il cioccolato fondente, tenerli da parte in una ciotolina. Accendere il forno, nel mio caso elettrico statico tutto ventilato a 170° sulla seconda griglia partendo dal basso (regolarsi però sempre con il proprio). Sempre nella coppa del robot versare il burro con lo zucchero e montare, aggiungere sempre sbattendo, le uova una per volta. Versare quindi gli aromi (cannella e ruhm), le farine (setacciando quella 00), il lievito, il bicchiere di latte e lo yogurt e montare per bene. Il composto dovrà essere mediamente denso. Spegnere il robot e versare il composto in una ciotola capiente ed aggiungervi il trito di nocciole pinoli e cioccolato, mescolare bene ed infine versare la farina di cocco sempre mescolando bene con una frustina a mano. Imburrare ed infarinare gli stampi (o lo stampo) desiderati ed infornare per circa 45 minuti (controllare però sempre la cottura).
Una volta che i dolci saranno cotti lasciarli freddare su una gratella e spolverizzarli con zucchero a velo prima di servirli su un piatto da portata. Io li ho decorati con foglie e fiori rosa commestibile di ostia.

E questi di seguito sono gli stampi che ho utilizzato!

Plumcake a forma di fiori e muffins con piselli e carote! Quasi quasi mi converto al salato….

Buondì mondo! Mi accorgo sempre di più di pubblicare molte ricette salate ultimamente…devo preoccuparmi???!!! Ma no mi sono solo resa conto che oltre al dolce, anche il salato fà la sua bella figura sia a tavola che nei pancini affamati!

Plumcake salati a forma di fiori:

Ingredienti: 200 gr di farina 00-3 uova intere-100 ml di olio evo Dante-120 ml di latte a temperatura ambiente-1 bustina di lievito in polvere per salati-sale fino q.b.-olive verdi denocciolate piccanti, mozzarella, wurstel, groviera, prosciutto cotto e pomodori secchi Agriblea tutto q.b. (ho infatti utilizzato gli avanzi)-semi di sesamo q.b.

Procedimento: Accendere il forno, io a 170° elettrico statico tutto ventilato. In una ciotolina con acqua bollente mettere in ammollo una manciata di pomodori secchi per una decina di minuti quindi scolarli ed asciugarli. In una ciotola capiente con le frustine elettriche montare bene le uova con il sale, aggiungervi sempre montando: l’olio, il latte e la farina, sbattere fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungervi il lievito e mescolare a mano con un cucchiaio.

Tagliare il formaggio, il prosciutto, i pomodorini e la mozzarella a dadini e a rondelle le olive ed i wurstel ed aggiungerli al composto girando con un cucchiaio.Oliare ed infarinare uno stampo da plumcake e versarvi dentro il composto cospargendo la superficie con semi di sesamo. Cottura per circa 20/25 minuti ma regolatevi sempre con il vostro forno!

Una volta sfornati servirli ancora tiepidi.

Muffins salati con piselli e carote:

Ingredienti: 200 gr di farina 00-3 uova intere-100 ml di olio evo Dante-120 ml di latte a temperatura ambiente-1 bustina di lievito in polvere per salati-sale fino q.b.-5/6 pomodori secchi Agriblea-2 carote-70 gr di piselli (io ho utilizzato quelli surgelati)-50 gr di formaggio morbido (tipo caciottina). La ricetta di base è uguale alla precedente, cambia solo la farcitura!
Procedimento: Accendere il forno, io a 170° elettrico statico tutto ventilato. In una ciotolina con acqua bollente mettere in ammollo una manciata di pomodori secchi per una decina di minuti quindi scolarli ed asciugarli. Sbollentare per circa 25 minuti i piselli (se surgelati) e scolarli bene. In una ciotola capiente con le frustine elettriche montare bene le uova con il sale, aggiungervi sempre montando: l’olio, il latte e la farina, sbattere fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. 
Aggiungervi il lievito e mescolare a mano con un cucchiaio. Aggiungere le carote pelate e tagliate a julienne, i piselli, il formaggio tagliato a dadini ed i pomodori tagliati a pezzetti e mescolare bene con un cucchiaio. Oliare ed infarinare uno stampo da plumcake e versarvi dentro il composto. Cottura per circa 20/25 minuti ma regolatevi sempre con il vostro forno! Una volta sfornati servirli ancora tiepidi.
PS: Per i fiori ho utilizzato i favolosi stampi Silikomart che potete ammirare, in tutto il loro splendore, nelle fotografie sottostanti!


La nostra nuova golosa ed ottima collaborazione con Natural Food Srl: piadine e sfogliate ottime e golose in ogni momento della giornata!

Buondì a tutti! Oggi è con grande piacere vi parliamo della nostra nuova collaborazione con:

Abbiamo ricevuto una campionatura davvero fornitissima che ci permette di gustare appieno e a tutto tondo, la bontà dei prodotti che questa fantastica azienda crea e che ringraziamo davvero sentitamente.

Natural Food srl è un’azienda che produce Sfogliate 100% vegetali e Tradizionali, senza lieviti, senza proteine del latte e senza grassi idrogenati.

Nello specifico nelle sfogliate classiche la ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di strutto raffinato di origine animale che invece non è presente nelle sfogliate 100% vegetali per cui adatte anche a chi segue la dieta vegana (con certificazione acquisita VeganOk). Nelle sfogliate 100% vegetali vengono utilizzati ingredienti di primissima qualità come olio extra vergine d’oliva e farine (anche integrali) ottenute da diversi cereali fra i quali Kamut, orzo, avena (fiocchi e crusca), grano saraceno, farro, mais, riso.
I marchi che riguardano questa favolosa azienda sono davvero moltissimi;
L’Altra Piada,Borioni,, Riccione Passione, Riviera Passion, Le Specialità, Antico Forno, Catering, Sapore e Tradizione, Senza Glutine, Bio e Licensing WinxClub.
Ci sono anche delle golose new entries ultimamente nel catalogo ovvero:
Il prodotto “Light”, 100% vegetale a basso contenuto di grassi ed i Prodotti BIO e senza glutine ovvero sfogliate 100% vegetali senza glutine e quindi specifiche per celiaci.
Vi mostriamo di seguito e con grande entusiasmo le tantissime bontà ricevute!

Cominciamo con le Specialità (a marchio Borioni) ottenute con selezioni di pregiate farine che regalano aromi particolari. Sono rimasta molto incuriosita da queste 4 “specialità” che lo sono nel vero senso della parola in quanto non sapevo nemmeno si potessero usare queste ottime farine fra gli ingredienti delle piadine.
C’è sempre da imparare!

  • Vegetali al 100%, senza lieviti, senza proteine del latte, senza grassi idrogenati.
  • Con fiocchi e crusca d’avena
  • Cerali maltati
  • Grano saraceno
  • Malto d’orzo. 
Entrambe Le sfogliate (a marchio Borioni, Antico Forno), hanno la fantastica caratteristica di poter essere arrotolate ed anche queste sono senza lieviti, senza proteine del latte e senza grassi idrogenati.
  • All’olio extravergine di oliva 
  • Tradizionale

Le Bontà leggera ( a marchio L’altra piada) ovvero Le sfogliate 100% vegetali di cui:

  • Vegetale al 100%, ai 5 cereali senza grassi animali, extra sottile ed arrotolabile.
  • Light più digeribile in quanto ha il 30% di grassi in meno e vegetale al 100%.
  • Vegetale al 100%, all’olio extravergine di oliva, extra sottile ed arrotolabile.

E per finire davvero in bellezza:

  • Riviera Passion :Sfogliata 100% vegetale ai fiocchi e crusca d’avena, senza lievito nè proteine del latte nè grassi idrogenati. Ricca di fibre e leggera è facilmente digeribile ed adatta a chi è intollerante a lattosio e ai lieviti chimici.
  • Borioni passione piada “Vogliadigrano”: senza lievito nè proteine del latte piada sfogliata gusto classico.

    L’azienda Natural Food  ha studiato e realizzato i propri packaging e le proprie grafiche al fine di una comunicazione chiara e immediata al consumatore finale, infatti sono rimasta piacevolmente colpita dalle confezioni molte curate e che soprattutto danno la spiegazione del prodotto nell’immediato, senza doverlo girare e rigirare per cercare di capire quali siano le sue caratteristiche.
    Cosa molto interessante è che questa golosa azienda è in grado inoltre di fornire prodotti utilizzando packaging personalizzati a seconda dei loro clienti in modo da poter soddisfare appieno le esigenze del mercato di riferimento.

    C’è davvero un grande assortimento nel catalogo dei prodotti, che riguarda non solo i vari ingredienti utilizzati per i tipi di piada e sfogliata ma anche per le dimensioni del prodotto:
    • 7cm di diametro per le happy snack, deliziose ed adatte a spuntini ed aperitivi
    • 14, 16, 24, 26 cm.
    • 28 cm per il formato extra.

    Le confezioni possono contenere da 2 fino a 10 pezzi ognuna. 

    Io direi che non rimane altro che andare a dare una gran bella occhiata al sito ufficiale http://www.tasteitalia.it/ e rimanere incantati dalle bontà!

    Biscotti al semolino con pinoli e bacche di Goji: gustosi e nutrienti! E nuovo premio virtuale!

    Buondì! Tempo fà per la prima volta utilizzai il semolino per una ricetta dolce, ovvero per i biscotti. Mi piacque talmente tanto (ed anche ai miei genitori e mia suocera, a cui li regalai) che ho deciso di rifarli con qualche modifica. Noi li troviamo gustosi e facilissimi poi da fare!
    Se volete visionare anche l’altro post di cui vi ho parlato, il link è il seguente:
    http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/04/biscotti-al-semolino-con-uvetta-e.html

    Splendido piatto serie “Mediterraneo” by Villa D’Este!

    Ingredienti per circa 35/40 biscotti: 500 gr di Semola di grano duro-140 gr di zucchero semolato-120 ml di olio di semi di mais-2 uova intere-2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci-2 bustine di vanillina in polvere- q.b.- pinoli q.b.-1/2 bustina di zucchero a velo vanigliato (o normale)-gocce di cioccolato q.b.-Bacche di Goji q.b.


    Procedimento: In un tegamino versare dell’acqua tiepida e tuffarci dentro le bacche lasciandole in ammollo sino a quando si saranno ammorbidite, quindi scolarle ed asciugarle. 
    In una ciotola capiente mettere lo zucchero e la semola mescolandoli e formando una fontana (come se si dovesse fare l’impasto per la pasta frolla) nel cui centro versare le uova con l’olio, il lievito e la vanillina, le bacche, i pinoli e le gocce di cioccolata. Impastare il tutto con le mani energicamente e quando l’impasto comincerà ad assumere la forma di una palla trasferirlo sulla tavola da lavoro ed impastarlo ulteriormente per compattarlo meglio, al tatto rimarrà granuloso. Avvolgerlo nella carta da forno e porlo in una ciotola in frigorifero per un’oretta.
    Versare lo zucchero a velo su un piatto e passata l’ora accendere il forno a 170°/180° (regolatevi però sempre con il vostro, nel mio caso elettrico, a 170° statico tutto ventilato, metto due teglie una sulla prima griglia e l’altra sulla terza griglia partendo dal basso). Riprendere il panetto dal frigorifero prelevando da esso, mano a mano, piccole quantità di impasto con cui formare delle palline che andranno poi rotolate completamente nello zucchero a velo. Appiattire leggermente ogni pallina con il palmo delle mani e porla su una placca da forno rivestita di carta da forno ( o come nel mio caso con un tappetino in silicone). Infornare per circa 15/20 minuti quindi prelevare la teglia dal forno e far raffreddare i biscotti su una griglia. Pronti!

    Per questo premio un doveroso ringraziamento và alla nostra dolce amica food blogger ( e non solo!) Mary del blog:
    http://delizieebijouxbymary.blogspot.it/
    La nostra amica che già in tanti la conoscono per la sua bravura non solo culinaria ma anche nel creare e decorare oggetti e bijoux, ci ha assegnato questo graditissimo premio!
    Grazie mille cara Mary, sai che ti seguiamo molto volentieri e con affetto già da diversi mesi e siamo tanto contenti di aver ricevuto questo premio così colorato da te!

    Le semplici regole del premio sono queste ovvero innanzitutto rispondere alle seguenti domande:

    1. Biscotti o torta? Biscotti.
    2. Cioccolato o vaniglia? Se si tratta di gusto del gelato vaniglia, negli altri casi cioccolato!
    3. Qual è il tuo spuntino dolce preferito? Qualsiasi dolcetto fatto in casa (ciambellone e crostata in primis).
    4. Quando hai maggior voglia di dolci? Al mattino a colazione.
    5. Se avessi un soprannome “dolce” quale sarebbe? Tutti mi dicono che io sia molto dolce caratterialmente per cui chiederò agli altri un soprannome adeguato e vi farò sapere!


    E poi girare il premio ad altri 15 blog:

    La nostra nuova appetitosa e gustosa collaborazione: Fattoria Italia, dal 1975 rende le pietanze uniche ed inimitabili!

    Buondì mondo! Oggi sono lieta ed onorata di parlarvi della nostra nuova collaborazione con Fattoria Italia ovvero una suprema azienda specializzata nella produzione di dadi da brodo che dal 1975 sino ad oggi, rende gustosi e golosi i piatti che portiamo sulle nostre tavole. Sono sempre molto curiosa quando si tratta di provare dei prodotti che già solo a vederne la confezione mi mettono gola o ispirano bontà e qui di squisitezze, potete starne certi, ce ne sono da vendere.

    Questa azienda il cui sito è visionabile a questo link: http://www.fattoriaitalia.eu/ produce i suoi dadi con un sistema innovativo chiamato “Cool process” ovvero un processo a freddo che permette al dado di preservare al suo interno le caratteristiche organolettiche delle materie prime utilizzate nella sua realizzazione.
    E vi posso assicurare che sono davvero un concentrato di sapore e gusto.
    Vi mostro quindi subito i graditissimi doni che mi hanno spedito e che ho provveduto già ad utilizzare in ben due ricette, la prima delle quali ve la dono di seguito in questo post.

    Messo il dado a sciogliere, sprigiona subito un gradevolissimo profumo per non parlare dell’aroma e del sapore, non si ha infatti la necessità di aggiungere altri ingredienti per insaporire. Questi dadi sono come piccoli scrigni pronti a regalarci i loro più segreti sapori!
    Devo dirvi la verità, non sono mai stata molto amante dei dadi (bensì del brodo fatto in casa) in quanto li ho sempre ritenuti ricchi di grassi e ben poco salutari, ma con questi mi sono accorta di una cosa che mi ha convinta a continuare ad utilizzarli. Avete mai notato (ma di certo) quando si utilizza un dado in un tegame (o pentola che sia) come quest’ultimo rimanga unto e bisunto ed al momento del lavaggio occorra olio di gomito per grattar via quel fastidioso grassetto lungo tutto il bordo? Ecco questo non mi è successo utilizzando Fattoria Italia e per me già questo è gran sinonimo di naturalezza. E poi guardate quanti gusti hanno messo a nostra disposizione, c’è un dado per ogni occasione culinaria, non è fantastico?

    Tutte le informazioni circa l’Azienda potete trovarle sul sito ufficiale ma per quanto riguarda le caratteristiche di questi dadi, affidatevi a chi li ha già provati!

    Fettuccine con zucchine e funghi porcini in crema allo zafferano:

    Splendido piatto Villa D’Este serie Fattoria!
    Ingredienti per 2 persone: 1 dado ai funghi porcini Fattoria Italia-120 gr di formaggio cremoso spalmabile-1 zucchina romanesca-10 funghi porcini-1 bustina di zafferano in polvere-sale q.b.-olio evo q.b. 

    Procedimento: Mettere subito a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo sul fornello a gas mettere una padella capiente e versare sul fondo olio evo ed il dado. Intanto che il dado si scioglie, lavare la zucchina ed i funghi porcini e scolare. Tagliare il tutto in piccoli pezzi ed aggiungerli nella padella mescolando bene, lasciar cuocere con coperchio chiuso e a metà cottura aggiungere un bicchiere di acqua di cottura già bello caldo e metà formaggio cremoso, mantecare bene. Quando l’acqua bolle mettervi dentro le fettuccine e se necessario salare a proprio piacere (Io ho utilizzato poco sale in quanto già il dado ha la sua giusta salatura).
    Continuare la cottura dei funghi con la zucchina senza coperchio e verso la fine, spegnere il gas ed aggiungere  lo zafferano ed il restante formaggio spalmabile formando una bella crema. Scolare le fettuccine e metterle nella padella mescolando bene. Servire subito! 

    Cannoli di pasta sfoglia con mousse di ricotta e mousse al pesto e Cornetti di pasta briseè con salumi e formaggio!

    Buondì mondo! Per il buffet seduto in occasione del mio Compleanno io e Blade amando molto le sfiziosità, ci siamo dilettati nella preparazione di questi due finger foods. Risultato? Ottimo!

    Cannoli di pasta sfoglia ripieni:

    Ingredienti per circa 20/25 cannoli: 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare-1 uovo intero-pinoli e pistacchi tritati q.b-100 gr di robiola-4 fettine di mortadella-100 gr di formaggio fresco cremoso spalmabile-6 cucchiai di pesto alla genovese (senza aglio).
    Procedimento: Tirare fuori dal frigorifero la pasta sfoglia un quarto d’ora prima e srotolarla. Tagliare verticalmente tante striscioline di 2 cm circa ciascuna. Con esse rivestire, sovrapponendole leggermente, delle formine per cannoli fino a coprire a piacere a seconda della lunghezza che desiderate ottenere. Se le formine non sono antiaderenti si possono rivestire con l’alluminio per cibi. Quindi spennellare le strisce di sfoglia con l’uovo sbattuto. Infornare fino a quando i cannoli non si saranno coloriti. Nel frattempo in una ciotola o in un mixer preparare le due mousse. Una mescolando assieme il pesto con la robiola mentre l’altra tritando finemente la mortadella e aggiungendola al formaggio cremoso. Una volta che i cannoli saranno cotti prelevarli con cura dalle formine e lasciarli raffreddare. Quindi riempirli con le mousse (utilizzare la sac a poche o la siringa da pasticcere) un poco da una parte ed un poco dall’altra per evitare che si riempiano troppo. Mettere i pinoli sulla mousse al pesto ed i pistacchi tritati su quella di mortadella. Servire a temperatura ambiente.

    Cornetti di pasta briseè:

    Ingredienti per circa 30 cornetti: wurstel di pollo e tacchino piccoli-fettine di mortadella prosciuttata-emmenthal svizzero tutto q.b.-2 rotoli di pasta briseè rotondi-latte q.b.
    Procedimento: Accendere il forno intorno ai 180° (nel nostro caso elettrico statico tutto ventilato). Srotolare la pasta briseè (tirata fuori dal frigorifero un quarto d’ora prima) e con la rotella taglia pizza (o con un coltello a lama liscia) ricavare dei triangoli di ugual misura.
    Con il primo rotolo di p.briseè mettere striscioline di mortadella fino a coprire tutto il triangolo e fiammiferi di emmenthal
    Col secondo rotolo di p.briseè mettere pezzi di wurstel nella parte più ampia del triangolo. Ripiegare quindi la pasta di ogni triangolo su se stessa partendo dall’esterno verso il centro e modellarne i bordi a forma di cornine sigillando bene per evitare che in cottura fuoriesca il formaggio. Spennellare tutti i cornetti con il latte. Infornare per una ventina di minuti o comunque fino a quando saranno coloriti. Servire caldi o tiepidi!

    Muffins con le fragole! Golosi, colorati e fruttati, merendiamo tutti insieme?

    Buondì oggi ricettina dei muffins ripieni di fragole! Quelle che vedete in fotografia provengono da un paesino chiamato Carchitti  ovvero una frazione di Palestrina (delizioso comune in provincia di Roma).
    Blade le ha acquistate direttamente dal produttore….cioè da un suo collega che, assieme alla sua famiglia, le coltiva amorevolmente. Sono ottime e ci credete se vi dico che sono rimaste inalterate e dolci per una settimana intera?

    Ingredienti per 12 muffins: 100 gr di farina 00-100 gr di Fecola di patate S.Martino-200 gr di zucchero semolato-3 uova intere-1 bustina di lievito in polvere per dolci-100 ml di latte a temperatura ambiente-80 grammi di burro ammorbidito-1 bicchierino di succo di limoni Lemondor Polenghi-12 fragole ( o tante quante i muffins che riuscirete a fare)-50 gr di mandorle pelate-zucchero a velo q.b.
    NB: Uova, burro e latte vanno tirati fuori dal frigo una mezz’oretta prima.

    Procedimento: Mettere uova e zucchero in un mixer impastatore oppure usare le frustine elettriche in una ciotola capiente e montare per benino, dopo aggiungere il burro fino ad ottenere un composto omogeneo. Setacciare la farina 00 ed aggiungerla al composto assieme alla bustina di lievito,al latte, alla fecola ed al succo di limoni. Montare fino ad ottenere un composto cremoso (non dovrà essere nè troppo liquido nè eccessivamente denso).Tritare grossolanamente in un mixer o a mano, le mandorle ed aggiungerle al composto. Girare a mano con una paletta quindi versare cucchiaiate di impasto in stampini di carta per muffins (io metto le cartine per i muffins dentro le teglie fatte apposta per i muffins in modo che durante la cottura rimangano in forma). 
    Riempire per metà gli stampini di carta quindi mettere al centro una fragola (lavata e pulita dal picciolo). 
    Coprire completamente ogni fragola con altro impasto.
    Cuocere in forno già caldo a 180° per 15-20 minuti a seconda della grandezza dei muffins (questa è la mia temperatura in forno elettrico statico tutto ventilato).
    Una volta sfornati farli raffreddare su una gratella e spolverizzarli con zucchero a velo.
    NB: Per la presenza delle fragole consiglio di tenerli in frigorifero e di mangiarli tirandoli fuori una ventina di minuti prima! 
    Fragole di Carchitti!