Collaborazioni

La nostra decima collaborazione: Silikomart! L’azienda per eccellenza nella produzione di stampi ed accessori in silicone!

Amiche ed amici buona domenica!
Oggi è con somma gioia che vi annunciamo la nostra decima collaborazione, sono emozionata, devo essere sincera, così contenta di aver ricevuto questa fantastica collaborazione con Silikomart!
Come sapete adoro fare dolci e da quando ho scoperto il silicone me ne sono innamorata.
All’inizio erano molte le persone scettiche pensando che questo prodotto (che ora stà via via sostituendo le nostre care e vecchie teglie e stampi in alluminio) non fosse adatto alla cottura, c’era chi addirittura sosteneva fosse cancerogeno o trasferisse ai cibi chissà quale strana e dannosa sostanza!
Ma io, da buona curiosa quale sono, ho voluto provare sulla mia pelle ( o meglio con la mia pancia!) e così ho iniziato a comprarlo e ad usarlo. Il mio primo stampo in silicone è stato proprio di questa fantastica marca di cui avevo sentito parlare sul web e cercando in vari negozi mi sono fatta una scorta niente male!
Quando poi ho ricevuto il pacchetto sono stata davvero contenta perchè si avvicina finalmente il freddo e potrò sbizzarrirmi con gli stampi per cioccolatini a forma di panda (dolcissimi e bellissimi!) e la fantastica Coco Choco, una cocottina in silicone con tanto di coperchio, di una morbidezza e flessibilità unica!
Grazie mille davvero all’azienda e alla ragazza che ha fatto da tramite, gentilissima!

Senza fare sviolinate ( la Silikomart non ha bisogno!) vi rendo solo partecipi della mia esperienza personale.
Gli stampi di questa marca Made in Italy, conformi alle normatitve Ce, hanno delle caratteristiche che mai potremo trovare in altri materiali, sono infrangibili, non si rigano, non si deformano, si possono usare in qualsiasi forno ( io li uso in quello mio elettrico e nel microonde) nonchè in frigo ed in freezer, non bisogna ungerli, non fanno fumo in cottura, hanno il cosiddetto Safe ring ovvero un anello di supporto per mantenere lo stampo in forma durante la lievitazione in forno dei dolci.
Inoltre da quando ho scoperto questa marca, mi sono potuta sbizzarrire nel comprare stampi che prima mai avrei sognato come ad esempio a  forma di splendidi fiori e di cattedrale (per citarne alcuni) ed il bello è che i dettagli sono riprodotti in maniera perfetta ed altrettanto lo è il dolce finito.
Inoltre per chi come me ha sempre le mani in pasta sà bene che lo spazio non basta mai per tutti gli attrezzi, ciotole, stampi ed accessori vari ed il silicone chi risolve anche questo problema, è talmente morbido e si piega facilmente che può essere riposto anche piegato senza danneggiarsi minimamente e ritornando alla sua normale ed ottima forma senza la minima lacerazione, taglio o buco!
Inoltre dai primi stampi ora tantissimi altri accessori si sono aggiunti sia per il dolce che per il salato, cosa desiderare di più?
Per chi non avesse capito….I love silicone…I love Silikomart!
Mi metto subito all’opera…..to be continued!

Annunci
Salato:secondi piatti

Spezzatino di vitella in un nido di fagiolini serpente ^.^ Un buonissimo secondo piatto!

Buondì mondo, tutto bene?  Oggi è venerdì e quindi in previsione del weekend mi sento già meglio!!!
Questo di cui vi parlo è un secondo piatto che mi è piaciuto molto (me lo dico da sola!)…
Prediligo di gran lunga le carni bianche e così ogni tanto uno spezzatino ci vuole, se poi ben “insaporito” ancora meglio!
Ingredienti per 2 persone: 300 gr di carne di vitella per spezzatino-sale ed olio evo Dante q.b.-2 bicchierini (da liquore) di insaporitore Vinchef 2 cucchiai di misto per soffritto (cipolla/sedano/carota)-1 cucchiaio di prezzemolo ed 1 di basilico entrambi tritati-brodo vegetale q.b.-200 gr di fagiolini serpente.

Procedimento: Lessare i fagiolini in acqua salata ed una volta cotti,  scolarli e lasciarli da parte per ora.
In un tegame largo e fondo ( io uso il mio preferito ovvero in coccio regalatoci, da mia mamma!!!) versare olio evo ed il misto per soffritto, porre sul fornello a gas, accenderlo e lasciare soffriggere per 1 paio di minuti da quando inizia il bollore.

Aggiungervi quindi un mestolo di brodo vegetale (bello caldo) e versare lo spezzatino con il trito di basilico e prezzemolo, salare ma leggermente.
Far cuocere per una decina di minuti o comunque fino a quando il brodo si sarà ristretto, a fiamma media senza coperchio, quindi coprire e continuare la cottura in modo che il coperchio formi del vapore.
Se dovesse comunque stringersi troppo, aggiungere altro brodo vegetale.
Verso metà cottura versare 2 bicchierini di Vinchef e lasciar terminare la cottura senza coperchio.
Nel frattempo in un piatto largo e tondo disporre i fagiolini (riscaldarli prima) a nido ovvero intrecciati e seguendo il contorno del bordo, porre al centro tutto lo spezzatino e versare direttamente sui fagiolini il sughetto che si sarà formato durante la cottura dello spezzatino!
Buon Barba Appetito!

Crostate varie

Le crostate di "Nonna Albina", ricetta che si tramanda nella famiglia di mia suocera ^.^

Buondì oggi vi propongo le crostate che spesso fà mia suocera e che ha imparato a sua volta dalla sua (ormai defunta) mamma, Nonna Albina appunto!
Sono davvero buone, l’impasto rimane bello croccante ed è un piacere mangiarle a colazione inzuppate nel latte oppure davanti un thè fumante a merenda!
Le foto sono di crostate fatte in diverse occasioni ma sempre con la medesima ricetta.

Ingredienti: 500 gr di farina 00-500 gr di zucchero-250 gr di burro ammorbidito-2 uova intere-1 pizzico di sale-1 bustina di vanillina-1 bustina di lievito in polvere per dolci-la scorza grattugiata di 1 limone-1 vasetto di marmellata di arance ( o altri gusti ).

Procedimento: in una ciotola o sul piano da lavoro porre la farina a fontana e nell’incavo al centro mettere tutti gli altri ingredienti. Impastare con le mani fino a formare un panetto omogeneo senza grumi. Porlo in frigorifero coperto da pellicola trasparente per una ventina di minuti e nel frattempo accendere il forno tra 160°-170° se elettrico, 180° se a gas.
Riprendere dal frigorifero l’impasto e prelevarne una parte sufficiente a fare il bordo e le striscioline (o le formine), quindi tutto il resto stenderlo dentro una teglia o uno stampo rivestito di carta da forno o imburrato ed infarinato.Bucherellare il fondo con una forchetta (per non far crescere troppo la pasta in cottura).
Con un cucchiaio stendere bene la marmellata e procedere a formare le striscioline stendendo la pasta con il mattarello e ritagliandola con la rotella per le frappe. Adagiarle sopra la marmellata ed infine fare tutto il bordo intorno. In forno per 35-40 minuti circa.


PS: le ultime due foto rappresentano rappresentano il suo Cavallo di Battaglia, ovvero pasta frolla ripiena di marmellata ed arrotolata su se stessa che dopo cotta và tagliata a strisce!

Salato:primi piatti

Spaghetti alla crema di rucola e pezzetti di salmone, un’accoppiata sfiziosa ! Direttamente dalla "Blade" cucina!

Ciaooooooooo! Come ormai avrete capito siamo amanti dei primi piatti e da quando abbiamo ricevuto in dono la fantastica pasta Verrigni ed il salutare Olio Dante, a pranzo non mancano quasi mai!
Così oggi vi propongo una crema diversa abbinata al salmone, realizzata da me sotto le preziose istruzioni del mio ragazzo Blade!

Ingredienti per 2 persone: 175 gr di Spaghetti Verrigni-3 fette di salmone norvegese affumicato-3 cucchiai di olio evo Dante-50 gr di rucola-sale q.b.-10 mandorle pelate-100 gr di ricotta fresca di mucca.

Procedimento: In un mixer versare la ricotta, 3 cucchiai di olio evo, le mandorle, la rucola e pochissimo sale (in quanto il salmone in seguito andrà cotto e diverrà salato di suo).

 Lasciare agire le lame fino a quando si sarà formata una bella crema verde omogenea e per ora metterla in una ciotolina.  
In una padella antiaderente versare un pò di olio sul fondo e far rosolare il salmone tagliato in piccoli pezzettini, una volta pronto aggiungerci la crema di rucola e mescolare per bene.
Cuocere quindi gli spaghetti in acqua moderatamente salata ed una volta pronti, scolarli un minuto prima di fine cottura e versarli direttamente nella padella mantecando il tutto.
Se la crema dovesse sembrarvi troppo densa, aggiungere un mestolo di acqua di cottura degli spaghetti.

 Buon Barba Appetito!

Waffels

Waffels aromatizzati alla castagna e waffels semplici: in onore dell’Autunno che verrà e da noi tanto atteso!

Buondì mondo! I buonissimi waffels (o waffles), cialde squisite che mangerei volentieri anche tutti i giorni, da buona golosona quale sono!!!Se possedete la cialdiera questa ricetta fà per voi, semplice e veloce.

Ingredienti: 65 gr di Farina Antigrumi Il Molino Chiavazza-3 uova intere-3 cucchiai di acqua calda-80 gr di zucchero semolato-zucchero a velo q.b.-1 cucchiaino di Aroma Castagna Flavourart.

Procedimento: Separare gli albumi dai tuorli e montare con le frustine elettriche in una ciotola i primi a neve ferma (metterli nel frigorifero) mentre i secondi in una’altra ciotola assieme allo zucchero semolato.
Aggiungere nella ciotola dei tuorli l’aroma alla castagna, la farina ed i tre cucchiai di acqua calda e continuare a sbattere per circa 1 minuto.
Riprendere dal frigorifero gli albumi ed incorporarli al composto, con una paletta con movimenti dal basso verso l’alto. Una volta ottenuto il composto che dovrà essere mediamente denso e senza grumi, accendere la cialdiera su temperatura intermedia ed ungere entrambe le piastre con un poco d’olio di oliva.

Appena saranno calde versare sulla base un cucchiaio di composto e richiuderci sopra il coperchio. Il composto si espanderà per cui attenzione a non eccedere altrimenti potrebbe uscire fuori dalle piastre!
Attendere un paio di minuti e quando il coperchio si alzerà facilmente, potrete controllare la cottura.
Quando i waffels saranno dorati, toglierli dalla piastra e metterli a raffreddare su un piatto separando gli uni dagli altri.
Con questa cialdiera infatti vengono 5 waffels a forma di cuore tutti attaccati.
Ungere quindi nuovamente le piastre e versare un’ulteriore cucchiaio di impasto e così via.
Seguire il medesimo procedimento sino alla fine del composto!


Il Barba consiglio: Una volta freddi spolverizzarli con lo zucchero a velo oppure sono fantastici anche con la marmellata o la nutella calda sciolta  versata sopra!

Buona Barba merenda!

Un’ulteriore ricetta senza aroma alla castagna: 

Ingredienti: 250 gr di farina00 setacciata-200 gr di zucchero-100 gr di burro ammorbidito-3 uova intere-1 pizzico di sale-aroma a piacere (l’anice è buonissima!).

Procedimento: In una ciotola sbattere con le frustine elettriche le uova con lo zucchero, aggiungere quindi il sale ed il burro sempre  mescolando, ottenere un composto senza grumi; aggiungere quindi la farina setacciata. A composto finito, versare un cucchiaio pieno nello stampo (già caldo), noi impostiamo la temperatura sempre sul n°3 e far cuocere fino alla doratura. 

Ripetere l’operazione fino alla fine del composto^-^ Porre i waffles su un vassoio e versarci sopra la Nutella sciolta precedentemente a bagnomaria o se si vuole mangiarli semplici, spolverizzarli con lo zucchero a velo.

Collaborazioni, Salato:primi piatti

La nostra nona collaborazione: Agriblea l’azienda specializzata nell’essiccazione dei pomodori! E spaghetti con pomodori secchi in crema di mortadella!

Salve a tutti/e è con grande piacere che annunciamo la nostra nona ottima collaborazione ovvero Agriblea, una fantastica azienda di Ragusa specializzata in prodotti biologici essiccati ma in particolare in pomodori secchi e pomodorini ciliegini secchi.

Quando abbiamo richiesto questa collaborazione ed abbiamo ricevuto una risposta affermativa ne siamo rimasti lusingati,  non perchè qui a Roma non si trovino i pomodori da far seccare…. 
Bensì perchè quando abbiamo visitato il sito di questa azienda, abbiamo visionato le foto disponibili  e siamo rimasti affascinati dalla panoramica sui pomodori messi al sole ad essiccare, distese lunghissime!
Abbiamo visionato anche il video disponibile, direttamente collegandoci all’home page del sito di Agriblea ed anche lì siamo rimasti colpiti, tutto il verde della vegetazione intorno alle distese di pomodori e solo i rumori della natura ed il calore del sole!

Abbiamo inoltre appreso che i pomodori essiccati sono un concentrato di sapori e profumi che vengono acquisiti durante l’essiccazione naturale al sole ed inoltre, cosa molto importante, il mangiarli potrebbe aiutare a prevenire il cancro alla prostata come sostenuto da alcuni studiosi americani.

Ed infine i pomodori contengono un’antiossidante naturale: il licopene, è stato dimostrato infatti sui soggetti ai quali è stato somministrato che questa sostanza riduce la gengivite.
Per cui i pomodori in sè, la natura, il sole e lo splendido paesaggio siciliano ci offrono tante belle qualità e la lavorazione accurata da parte dei lavoratori dell’azienda, ci regalano prodotti finiti buonissimi, che altro desiderare di più?
L’azienda ci ha omaggiati di 4 confezioni e per questo ringraziamo davvero sentitamente!
  • Ciliegino essiccato al sole (biologico)
  • Pomodoro essiccato al sole (biologico)
  • Pomodoro essiccato al sole tritato biologico
  • Pomodoro essiccato al sole Julien biologico

     E così ecco anche la nostra prima ricetta: Spaghetti con pomodori secchi in crema di mortadella! 

    .
    Ingredienti: 175 gr di Spaghettoro Verrigni 100 gr di formaggio cremoso spalmabile-trito di 3 fettine di mortadella- trito di 3/4 Pomodori essiccati al sole Agriblea Olio Dante q.b.-sale q.b.

    Procedimento: Tagliare i pomodori in piccoli pezzetti e metterli per una quindicina di minuti in una ciotolina coperti dal’olio. 
    Nel frattempo accendere l’acqua per la pasta e salarla.
    Tagliare anche la mortadella in pezzettini,  metà versarla nella coppa di un mixer assieme a metà crema di formaggio spalmabile e ridurre il tutto in una crema omogenea. 
    Versare quindi, in una padella dal fondo largo, sia la crema ottenuta che la rimanente mortadella che l’altra metà di formaggio spalmabile, accendere il gas e far sciogliere ed amalgamare il tutto, aggiungervi anche i pomodorini senza scolarli dall’olio e girare bene.
    Una volta che la pasta sarà pronta, scolarla un minuto prima e versarla nella padella, riaccendere il gas e mantecare per bene facendone terminare la cottura degli spaghetti.
    Impiattare subito!
    Buon Barba Appetito!

    Olii alimentari

    COMUNICATI STAMPA MATALUNI- OLIO DANTE.

    OLIO DANTE NEL DERBY CON IL BENEVENTO CALCIO:

    Gli Oleifici Mataluni hanno siglato una partnership con la Società giallorossa per la stagione 2012/2013

    In occasione del derby Benevento – Avellino, Olio Dante farà il suo esordio stagionale allo stadio “Ciro Vigorito” con la casacca giallorossa.
    Gli Oleifici Mataluni, dunque, si confermano partner del Benevento Calcio anche per il campionato 2012/2013, dopo la fortunata esperienza dell’anno scorso.
    Il brand del “Sommo Poeta”, prodotto dagli Oleifici Mataluni nel complesso agroindustriale oleario di Montesarchio (BN), accompagnerà le gare dei sanniti che militano nel girone B della Prima Divisione della Lega Pro e hanno concluso la stagione passata sfiorando i play-off.
    Un binomio vincente tra due realtà che hanno in comune l’obiettivo di contribuire a valorizzare le eccellenze del territorio, promuovendo uno stile di vita sano e sensibilizzando soprattutto le giovani generazioni attraverso i valori etici ed autentici dello sport.
    In particolare, Olio Dante incoraggia una dieta equilibrata e ricca di alimenti genuini, supportata da un regolare esercizio fisico. Da questo punto di vista, soprattutto per il regime nutrizionale degli sportivi è particolarmente indicato il nuovo Dante Condisano – l’olio arricchito con la vitamina D ideato dal Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni – fondamentale per una normale funzionalità del tessuto muscolare.
    La partnership con la Società del Presidente Oreste Vigorito, prevede anche una serie di attività di co-marketing da realizzare nel corso della stagione.
    Proprio nel campionato 2011/2012, infatti, i supporter degli Stregoni hanno avuto la possibilità di essere ancora più vicini alla propria squadra del cuore, partecipando all’iniziativa “Il Gusto di Tifare” con Olio Dante.

    Gli Oleifici Mataluni, situati a Montesarchio (Benevento), rappresentano uno tra i più importanti complessi agroindustriali oleari al mondo e si estendono su una superficie di 160mila mq.
    Con un fatturato di 240milioni di euro, 200 dipendenti (età media 29 anni), un Centro di ricerca riconosciuto dal MIUR e specializzato in materie olearie e packaging innovativo, si posizionano ai primi posti nello scenario distributivo domestico ed internazionale. Gli Oleifici Mataluni raggruppano 23 marchi storici – come Olio Dante, Topazio, Olita, OiO, GiCo, Minerva, Lupi e Vero – ed in private label producono oli alimentari per aziende leader della Grande Distribuzione Organizzata italiana ed estera.


    IL VIAGGIO INTERATTIVO DI DANTE NEL “DIVIN PORTALE”


    On line il nuovo portale degli Oleifici Mataluni dedicato ai brand Dante, Olita, Topazio, OiO e Vero.

    Un viaggio interattivo nella storia dei marchi degli Oleifici Mataluni, alla ricerca di nuovi linguaggi per comunicare con i consumatori più esigenti e con gli utenti più giovani.
    Nasce con questo obiettivo il nuovo portalewww.oleificimataluni.com, ideato per offrire contenuti più dinamici e sempre più integrati con social network e food blog.
    Da oggi, infatti, sono on line i nuovi siti di Olio Dante (www.oliodante.com), Olio Topazio (www.oliotopazio.com), Olio OiO (www.oliooio.com), Olio Olita (www.olioolita.com) e Olio Vero (www.oliovero.it) che, insieme al sito www.condisano.com dedicato a Condisano, l’olio con la vitamina D, rappresentano i brand più importanti dell’industria sannita.
    Gli Oleifici Mataluni, dunque, confermano la propria vocazione all’innovazione anche nel settore Digital, presentando una nuova immagine coordinata, che comprende anche il restyling dei loghi, la realizzazione di tutti gli elementi di corporate identity e l’ideazione diuna piattaforma integrata di accesso a Facebook, Youtube e al mondo dei food blog.
    I siti raccontano oltre 100 anni di storia dei marchi italiani e 80 anni di esperienza Mataluni, presentando i leggendari Caroselli, i manifesti pubblicitari dell’epoca, i prodotti e le caratteristiche del packaging prodotto dal Centro di ricerca dell’industria olearia (Criol).
    A partire da Dante, l’olio ideato a Genova da “Giacomo Costa fu Andrea” nel 1898, quando iniziarono a partire le prime spedizioni dirette in Nord America, Argentina e Australia, paesi nei quali il consistente flusso di emigrati italiani generava una importante domanda di prodotti alimentari nazionali. La necessità di trasportare rapidamente i propri prodotti, indusse Giacomo Costa prima a procurarsi navi da carico usate e poi a farle costruire direttamente, dando vita a quella che diventerà la flotta della Costa Crociere. E non solo.
    Spostandosi facilmente da un sito all’altro, grazie al menu “Brand Oleifici Mataluni” posizionato nella parte alta della home page,troviamo l’inconfondibile lattina blu di Topazio, nato dall’esperienza di una delle storiche industrie olearie italiane, la Chiari & Forti di Silea (Treviso); i Caroselli di Bice Valori per OiO, in onda sulla Rai dal 1964 al 1969, e del “cuoco sopraffino” Peppino de Filippo per Dante; la reclame di Olita, il marchio con la forchetta a tre punte ideato dall’azienda alimentare Star, con il famoso slogan “L’Olita mio”. Inoltre, in occasione del lancio del portale, è stato presentato anche il sito di Olio Vero, il primo marchio della famiglia Mataluni, nato negli anni ’60 dall’intuizione dell’Avvocato Giuseppe Mataluni, figlio del fondatore e padre di Biagio, attuale Presidente del complesso agroindustriale oleario di Montesarchio (Benevento).
    La veste gestionale e grafica dei nuovi spazi web, realizzata da Core
    e Pixsael ICT Solution – agenzie sannite specializzate nello sviluppo e realizzazione di sistemi informativi – in collaborazione con l’Area Comunicazione e l’Ufficio Grafico degli Oleifici Mataluni, richiama lo stile minimal ed i colori che contraddistinguono i singoli brand. Nel corpo superiore delle pagine, trova spazio il menu generale da cui si accede alle informazioni sul marchio e sull’azienda, alla vetrina prodotti con le schede nutrizionali realizzate dal Criol, all’area stampa, media e alla sezione salute. In particolare, cliccando su “media” si accede ad un pannello multimediale, con la possibilità di visualizzare e scaricare la rassegna degli articoli giornalistici, immagini, spot, interviste, manifesti storici e vide.

    Comocuore (C.S. Oleifici Mataluni)

    OLIO CONDISANO FA UNA SCELTA DI CUORE:
    Dal 5 al 7 ottobre a Cernobbio (Como), parte la campagna di prevenzione dalle malattie cardiovascolari

    Olio Dante Condisano fa una scelta di cuore e sostiene, insieme all’Associazione Comocuore Onlus, la campagna di prevenzione dalle malattie cardiovascolari di scena a “Orticolario”, esposizione del mondo florovivaistico in programma, dal 5 al 7 ottobre, nella storica cornice di Villa Erba a Cernobbio, sulle rive del lago di Como.
    Con una piccola donazione a Comocuore Onlus, presente presso lo stand n.24 (Ala Cernobbio), i visitatori riceveranno in omaggio una bottiglia di Olio Condisano Extravergine “100% Italiano”, nella speciale confezione ecosostenibile da 250 ml in PET, più leggera del vetro, più pratica e 100% riciclabile.
    Gli Oleifici Mataluni e Comocuore Onlus – che da 27 anni lavora per arginare la diffusione dell’infarto e dei problemi cardiaci in generale – promuovono uno stile di vita sano, sensibilizzando i consumatori ad una dieta equilibrata e ricca di alimenti genuini per combattere diverse patologie del sistema cardiovascolare.
    Condisano, l’olio arricchito con vitamina D, è stato ideato dai ricercatori degli Oleifici Mataluni, in collaborazione con il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, e con il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli “Federico II”.
    “La vitamina D – dichiara Elena De Marco, responsabile del Criol – Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni – oltre ad essere indispensabile per la salute delle ossa, svolge nel nostro organismo anche numerose altre funzioni, meno conosciute ma altrettanto importanti. Una carenza di vitamina D è stata associata all’incidenza di diverse malattie, tra le quali anche patologie del sistema cardiovascolare, quali ipertensione e aterosclerosi. Questa vitamina- aggiunge De Marco – è molto liposolubile e l’olio rappresenta un alimento ideale per veicolarla nel nostro organismo. I benefici dell’extra vergine, poi, sono già ben noti, soprattutto a carico del sistema cardiovascolare. Arricchire l’olio di oliva, ingrediente principale della dieta quotidiana della maggior parte degli italiani, è apparsa quindi una soluzione ideale, per unire le proprietà dell’oro verde del Mediterraneo con la quantità di vitamina D di cui l’organismo ha bisogno ogni giorno”.
    In Italia l’insufficienza di vitamina D è particolarmente frequente, tanto da interessare il 76% delle donne sopra i 60 anni, ed il 65% delle donne di età compresa tra i 20 ed i 50 anni.
    Per la prima volta, dunque, sarà possibile provvedere al proprio fabbisogno giornaliero di questa vitamina, semplicemente condendo i propri pasti. In due cucchiai di Olio Extravergine Dante Condisano, infatti, è contenuta la Razione Giornaliera Raccomandata per un adulto, pari a 5 microgrammi.

    Domenica 7 ottobre alle ore 10, hanno partecipato alla mini-maratona di raccolta fondi per la lotta ai tumori, nell’ambito della III edizione di “Race for the Cure”, manifestazione organizzata dall’Associazione “Susan G. Komen Italia”.
    Dal 5 al 7 ottobre in Piazza Plebiscito è stato allestito il “Villaggio della Salute”, dando la possibilità ai visitatori di sottoporsi a visite senologiche, rivolte in particolare a gruppi selezionati di donne che non accedono agli ordinari programmi di screening per motivi sociali, economici e culturali. Inoltre, sono stati previsti anche esami gratuiti di prevenzione dei tumori della pelle, delle malattie della tiroide e di altre patologie, incontri con esperti e punti informativi per sensibilizzare i consumatori sulla corretta alimentazione.
    Grazie e Buon lavoro.
    Dott. Antonello De Nicola
    Responsabile Area Comunicazione