Straccetti di tacchino e noci in salsa di VincottO PrimitivO Balsamico ^.^ Che bontà!

Buon venerdì mondo blogger! Oggi vi propongo un secondo piatto molto buono che proprio ieri sera ho preparato per il mio ragazzo.
Ho utilizzato il fantastico VincottO PrimitivO Balsamico di cui tempo fà in un precedente post vi ho parlato a proposito della collaborazione con questa fantastica azienda!
Inutile dire quanto siano più golose ed acquistino un sapore particolare e dolce le carni con questo superlativo Vincotto, una vera delizia!

Ingredienti per 2 persone: 300 gr di petto di tacchino a fette-1 noce di burro-10/15 noci-misto di erbe aromatiche secche q.b.-1 bicchiere di vino bianco secco-sale q.b.-farina q.b.-1 bicchierino (da liquore) di VincottO PrimitivO Balsamico

Procedimento: In una padella antiaderente sul fornello a gas, mettere il burro e farlo sciogliere lentamente,  nel frattempo tritare grossolanamente le noci ed aggiungerle al burro mescolandole e facendole caramellare.
Nel frattempo tagliare il petto di tacchino (battendo prima le fette con un batticarne se troppo alte) a striscioline ed infarinarle una ad una. Metterle a cuocere nella padella assieme alle noci e burro e salare a piacimento.Cospargere il tutto con una manciata di erbe aromatiche e lasciar rosolare la carne.
Uno o due minuti prima della fine di cottura aggiungere il bicchiere di vino bianco e lasciarlo sfumare ed infine il bicchierino di VincottO aspettando che si rapprenda leggermente assieme alla farina rilasciata dalla carne e si formi una salsina morbida senza grumi.
Si può accompagnare questo secondo piatto con una bella insalatina mista su cui versare gocce di ottimo VincottO!
Servire subito nei piatti! Buon Appetito!

Spaghetti Verrigni: Aglio, olio e peperoncino con bottarga di muggine ^.^ Ebbene sì amiamo i primi piatti!

Buondì! Oggi io ed il mio ragazzo Blade vi proponiamo un pimo super semplice e veloce, che credo sia uno dei primi piatti più mangiati…Aglio, olio e peperoncino, nel nostro caso con l’aggiunta della bottarga di muggine.
Un piatto che non passa mia di moda, si può comodamente preparare anche all’ultimo momento quando si hanno ospiti improvvisi o quando non si ha proprio voglia di cucinare!
Se poi gli spaghetti sono della Verrigni...ancora meglio!

Ingredienti per 2 persone: 170 gr di spaghetti Verrigni-olio e.v.o q.b.-sale q.b.-1 peperoncino secco (che mi dato tempo fà mia suocera assiem ad un’altre bella quantità di peperoncini seccati!)-1 spicchio di aglio-4 cucchiai di pan grattato-2 cucchiaini di bottarga.

 Procedimento: Per prima cosa mettere a bollire l’acqua per gli spaghetti e nel frattempo versare il pan grattato in una padellina anti-aderente sul fornello a gas e farlo tostare senza però bruciarlo nè scurirlo troppo.
Sminuzzare con la mezza luna il peperoncino e l’aglio e metterli in una padella in cui versare abbondante olio evo.
Far imbiondire per bene l’aglio e spegnere il fornello.

Quando la pasta sarà pronta, scolarla un poco prima della fine della sua cottura (al dente possibilmente) e versarla nella padella con l’olio, l’aglio ed il peperoncino ed amalgamate per bene il tutto.
Impiattare e versate su ogni porzione un cucchiaino di bottarga ed il pan grattato tostato.
Buon Barba Appetito!

La nostra quarta collaborazione: Il Molino Chiavazza. Il successo di ogni pietanza è garantito!

Buondì mondo blogger!
Oggi è con enorme piacere che annunciamo la nostra nuova collaborazione con gli specialisti del frumento ovvero: Il Molino Chiavazza. Per noi Barba-pasticcioni è un’onore aver ricevuto i doni che ci hanno inviato da questa azienda che lavora da ben oltre 60 anni ed è sinonimo di ottima qualità.

Pensate che la nascita risale al 1955 quando i due fratelli fondatori, Luigi ed Andrea Chiavazza, che già possedevano una panetteria, prendono in affitto il vecchio molino rimettendolo a nuovo ed ovviamente ammodernandolo via via con il passare degli anni fino ad arrivare al giorno d’oggi in cui il Molino Chiavazza dispone di ben due stabilimenti produttivi, uno a Cuneo e l’altro a Torino. Ovviamente con l’aggiunta di macchinari sempre più moderni e nel corso del tempo, nel molino sono stati creati oltre alle fantastiche farine, anche prodotti nuovi come preparati per torte, budini e creme nonchè preparati per il pane.
La scelta è davvero ampia, basta solo avere un pò di fantasia nell’usare questi ottimi prodotti ed il risultato sarà garantito dalla qualità e dalle caratteristiche genuine.
Nell’aprire il pacco siamo rimasti davvero incantati, come i bimbi quando aprono i regali a Natale…Ben più di 5 kg di ogni sorta di farina, ognuna per un utilizzo diverso e specifico, non vediamo l’ora di combinare dei buonissimi Barba pasticcetti con tutte queste bontà!
Oltretutto scritte sul retro delle confezioni, ci sono anche delle utilissime ricette.

Noi nello specifico abbiamo ricevuto:

  • Farina tipo 0 Manitoba
  • Farina 00 di grano tenero
  • Farina 00 di grano tenero Antigrumi
  • Farina di riso
  • Amido di Mais
  • Farina di ceci
  • Semola di grano duro
  • Farina integrale

Ringraziamo davvero sentitamente l’azienda e chi ci ha contattati, quando anche solo per email si incontrano persone cordiali (come anche avvenuto nelle precedenti collaborazioni) è un vero piacere!
Ed ora….all’opera!

Mattonella di semifreddo al melone! L’estate è calda? Rinfreschiamola così ^.^

Buon lunedì mondo bloggers, non sò voi ma io anelo ormai l’arrivo dell’autunno o quantomeno di un pò di fresco per tirare un sospiro di sollievo in questa estate allucinante!!!
Poichè il nostro forno è andato in ferie fino a data da destinarsi (fatta eccezione solo per i pasticcini che ho cotto per la festa di mio papà e che avete visto in un precedente post) ieri con il mio ragazzo abbiamo preparato un bel semifreddo al melone, è venuto molto buono e così mi sono ufficialmente convertita ai dolci freddi e rinfrescanti….almeno fino a quando il fresco non si deciderà a fare capolino qui a Roma!

Ingredienti: 650 gr di melone (il peso si riferisce senza la buccia)-350 gr di panna fresca zuccherata da montare-200 gr di zucchero semolato-2 uova intere.

Preparazione: per prima cosa sbucciare bene le fette di melone e pesarne il corrispettivo di 650 gr, metterle in un frullatore capiente e ridurle in purea (se dovesse rimanere qualche pezzetto più grande, nessun problema, anzi!)
Separare i tuorli dagli albumi e montare con le frustine elettriche questi ultimi a neve ferma; riporli momentaneamente in frigorifero.
Sbattere, in un’altra ciotola molto capiente, i tuorli con lo zucchero fino a farli amalgamare bene e versarvi mescolando a mano (con un cucchiaio o una paletta) la purea di melone fino al completo assorbimento.
In un’ulteriore ciotola montare la panna fresca ed incorporarla al precedente composto mescolando a mano fino a che sarà stata incorporata per bene.
Riprendere gli albumi dal frigorifero ed aggiungerli al composto con una paletta mescolando ma con movimenti leggeri dal basso verso l’alto per non smontarli.
Versare il tutto in un’unico stampo o più stampini o coppette.
 Io ho scelto questo stampo in silicone da plumcake perchè volevo fare proprio la “mattonella” da poter tagliare a fettine una volta pronto.
Porre nel freezer coperto da pellicola trasparente per alimenti almeno per una 7-8 ore.

Il Barba trucco: Prima di servirlo è meglio tirarlo fuori dal frigorifero una decina di minuti e se usate uno stampo come il mio, potete metterlo sottosopra sul piatto da portata ed alzare lo stampo lungo i bordi, verrà via facilmente visto che il silicone è morbido!

Buon Barba appetito!

La nostra terza collaborazione : VincottO PrimitivO Balsamico. Gusto e qualità la fanno da padrone!

Buona giornata a tutti, oggi annunciamo con grande ed immenso piacere, la nostra terza fantastica collaborazione ovvero “VincottO PrimitivO Balsamico”.
Molte/i di voi già lo conoscono ma per chi ancora, ahi ahi, non sapesse di cosa si tratta, vi spieghiamo noi e vi consigliamo di visitare subito il loro sito ed il negozio online!

Appena aperto il pacco dono, abbiamo subito preso le 3 bottiglie che si presentano in modo davvero elegante ed interessante dall’etichetta alle scritte ma soprattutto ala spiegazione di questo fantastico prodotto: Vincotto Balsamico con vino primitivo invecchiato IGP Salento.
Ma la cosa principale che ci è risaltata agli occhi è che non ci sono nè coloranti, nè additivi nè conservanti, questo non può non farci che un gran piacere, visto che il mangiare sano è uno dei principali modi per assicurarsi una vita buona e lunga!
Dovete sapere che il creatore, ovvero il Sig. Antonio Venneri, di mestiere contadino, ha creato il suo VincottO PrimitivO Balsamico da una ricetta di sua nonna, ottenendolo dalla cottura del mosto di uva e del vino primitivo IGP Salento.
Grazie ad un lungo processo di cottura, viene ridotto a sciroppo non alcoolico, dolce ed aromatico, da usare come un aceto balsamico e quindi come tale è ottimo su carni, salse ed insalate, è un’insaporitore naturale che esalta il gusto dei cibi e noi non vediamo l’ora di provarlo!
Poichè mia suocera è salentina, regaleremo una preziosa bottiglia di VincottO PrimitivO Balsamico anche a lei così potrà cucinerà ottimi cibi e si sentirà come se fosse a casa nella propria terra di origine, il fantastico Salento!
Ringraziamo davvero sentitamente il Sig. Venneri per questa collaborazione, noi siamo del parere che avere l’oppurtunità di assaggiare ottimi prodotti creati con amore cura e dedizione, sia il modo per mangiare sano e gustare appieno il sapore di ogni singola molecola di ciò che gustiamo.

Pasticcini misti al gusto "biscotto Flavourart" per il Compleanno di mio papà ! Auguri super Papy ^.^

Buondì amiche ed amici!

Avrei voluto fare io la torta per il Compleanno del mio papy, però poi mia mamma ha deciso che voleva farla lei e difatti l’ho postata giorni fà:  http://barbapasticcetti.blogspot.it/2012/08/crostata-di-frutta-con-crema-alla.html. Così ho fatto comunque questi pasticcini e la crostata, aromatizzati al “Biscotto Flavourart” !

Ingredienti per 1 kg di pasta frolla:600 gr di farina00-4 uova intere-350 gr di zucchero-230 gr di burro ammorbidito bene a temperatura ambiente-2 cucchiaini di Aroma Biscotto Flavourart-1 cucchiaino di ammoniaca in polvere per dolci-marmellata di fragole e frutti di bosco q.b.-1 tuorlo sbattuto.

Procedimento: Accendere il forno tra i 170°/180° (io ho quello elettrico non ventilato). In una ciotola capiente versare la farina e lo zucchero amalgamandoli bene con le mani o con un cucchiaio e formando una cavità al centro in cui andranno messe le uova, il burro, l’ammoniaca e l’aroma. Mescolare tutto insieme con le mani  fino a formare un panetto in cui tutti gli ingredienti devono essere amalgamati per benino. Lasciare riposare in frigorifero il panetto avvolto in pellicola trasparente o coperto da un canovaccio, una ventina di minuti. 

Riprendere dal frigorifero il panetto e stendere quantitativi di pasta frolla per volta da cui ricavare, con gli appositi stampini taglia-pasta i biscotti desiderati. Posizionarli distanziandoli gli uni dagli altri per evitare che in cottura crescano (l’ammoniaca li fà leggermente gonfiare) su placche da forno rivestite di carta da forno o tappetini in silicone. Una volta cotti tutti lasciarli raffreddare e spolverizzarli con zucchero a velo. 
NB: Io ho fatto anche quelli doppi ripieni di marmellata, per questi basterà ricavare coppie di biscotti e fare un foro al centro di uno dei due con uno stampino più piccino. Una volta cotti e freddi andranno uniti con la marmellata. Ho fatto anche una crostata ripiena di marmellata di frutti di bosco e fragole e prima di infornarla l’ho spennellata con l’uovo sbattuto per renderla lucida.
Alcuni pasticcini e tutta la scritta AUGURI li ho invece ricoperti con il MMF (Marshamallows foundant) color rosa antico!

Ingredienti per il MMF: 150 gr di Marshmallows bianchi-colorante in gel rosa antico-acqua o latte q.b.-4 bustine di zucchero a velo.
Procedimento: porre una casseruola antiaderente sul fornello a gas e versarvi dentro i marshmallows con un poco di latte o acqua. Farli sciogliere completamente girandoli spesso con una frustina in silicone o una paletta e nel frattempo aggiungere il colorante a poche gocce alla volta mescolando per rendersi conto del tono desiderato.

Nel frattempo sul tavolo da lavoro spargere ed appiattire il contenuto di una bustina di zucchero a velo. Spegnere il fornello appena i Marshmallows saranno completamente sciolti e versarvi sopra una bustina di zucchero a velo mescolando. Versarvi la terza bustina di zucchero a velo ed impastare immediatamente. Io uso la spatolina per la panna perchè il composto brucia molto.

Quando si sarà compattato e brucerà molto meno continuare ad impastarlo fino a formare un panetto liscio. La quarta bustina di zucchero a velo serve nel caso in cui il composto risultasse ancora appiccicoso e colloso, per versare altro zucchero a velo nel panetto.
Procedere a stenderlo con il mattarello e lo zucchero a velo per evitare che si attacchi sul tavolo da lavoro e ricavarne le forme desiderate. Per attaccarle ai pasticcini basterà spennellare il pasticcino con un poco di miele! 

Buon Barba appetito!

Conchiglie alla crema di zucchina e pancetta…. Ma con quale pasta?! Verrigni… Naturalmente!

E’ con grande piacere che oggi vi posto questo primo piatto! Chi l’avrebbe detto che il Barba-pasticcetti nato come blog prettamente “dolce” si sarebbe poi evoluto eseguendo anche il “salato”?!
Del resto però con Aziende fantastiche come la Verrigni era impossibile non farsi prendere dalla voglia!
Ecco qui la ricetta, come sempre facile e buona! (o almeno… a noi è piaciuta!!!)

Ingredienti per 2 persone: 170 gr di pasta  di semola di grano duro Conchiglie Verrigni1 zucchina-1 confezione piccola di pancetta affumicata-olio evo q.b.-sale q.b.-1 spicchio di aglio piccolo-pepe q.b.-parmigiano q.b.

Procedimento: lavare e tagliare a rondelle o a pezzetti la zucchina e metterla a cuocere in una padella antiaderente con un pò di olio e aglio coprendola con un coperchio.
Lasciar cuocere finchè  i pezzetti saranno diventati belli morbidi (se dovessero attaccarsi aggiungere un pò di acqua calda). Togliere e buttar via l’aglio.
In un mixer o nella coppa del minipimer versare le rondelle di zucchina e salarle quindi azionare le lame fino a quando si sarà formata una crema. Lasciar raffreddare e nel frattempo usare la stessa padella per far dorare la pancetta affumicata senza aggiungere altro olio.

A pancetta pronta versarci sopra la crema di zucchina precedentemente preparata e mescolare bene aggiungendovi del pepe.
Salate regolandovi in quanto la pancetta già di per se è saporita.
Cuocere e scolare le conchiglie quindi saltarle in padella quel tanto che basta a farle insaporire e per permettere alla pancetta di infilarsi nelle conchiglie! Servire subito spolverizzando con parmigiano a volontà!
Buon Barba Appetito!